Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Cronaca di una morte annunciata

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Mostra risultati da 1 a 15 di 16

Discussione: Garcia Marquez, Gabriel - Cronaca di una morte annunciata

  1. #1
    W I LIBRI !
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    Como
    Messaggi
    1338
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito Garcia Marquez, Gabriel - Cronaca di una morte annunciata

    Santiago Nasar sta per essere ucciso, ma lui è l'unico di tutto il paese che ancora non lo sa.

    Dopo aver festeggiato le nozze-evento che si svolgono in paese tra Angela Vicario e Bayardo San Roman, Santiago e tre suoi amici aspettano l'alba divertendosi un po' tra bevute e bordelli.
    Durante quella stessa notte Bayardo San Roman ripudia la moglie, non è vergine, e la riporta a casa dai suoi genitori.
    La giovane confesserà che a disonorarla è stato Santiago Nasar, i fratelli di Angela, Pablo e Pedro Vicario impugnano i loro coltelli da macellai e attendono che Santiago Nasar esca di casa per ucciderlo.
    I fratelli Vicario non fanno segreto delle loro intenzioni, e in poco tempo tutto il paese sa che Santiago Nasar morirà.
    Ma per una serie di contrattempi nessuno riesce a salvare dal suo destino Santiago.

    Un romanzo bellissimo, che racconta dell'ineluttabilità del destino o se vogliamo della precisione del caso.
    Lo consiglio a tutti !!!
    Ultima modifica di Minerva6; 04-19-2014 alle 02:51 PM.

  2. #2
    The Fool on the Hill
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    3595
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Ce l'ho lì in attesa di essere letto. L'ho comprato perché diversi anni fa ho visto il film (con Anthony Delon nel ruolo di Santiago) e mi era piaciuto molto.

  3. #3
    *MOD* Monkey Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania,ma vicino al Lazio
    Messaggi
    13818
    Thanks Thanks Given 
    770
    Thanks Thanks Received 
    542
    Thanked in
    400 Posts

    Predefinito

    Anche io come mame,ho visto solo il film,ma non lo ricordo molto bene;quindi, appena smaltisco la pila dei libri già acquistati,leggerò volentieri anche quest'opera di Marquez.

  4. #4
    Junior Member
    Data registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    2
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Cool Marquez, Gabriel Garcìa -Cronaca di una morte annunciata-

    Leggetelo perché è spettacolare, io ci sono dentro da pochi giorni e lo sto divorando. Non sapevo dell'esistenza del film, lo cercherò in videoteca anche se so già che mi deluderà

  5. #5
    The Fool on the Hill
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    3595
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da alessandro71 Vedi messaggio
    Leggetelo perché è spettacolare, io ci sono dentro da pochi giorni e lo sto divorando. Non sapevo dell'esistenza del film, lo cercherò in videoteca anche se so già che mi deluderà
    L'ho preso tra le mani proprio stamani chiedendomi se per caso non dovesse essere il prossimo (ora sto leggendo "Le ceneri di Angela").

  6. #6
    Junior Member
    Data registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    5
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    anche io non sapevo ci fosse il film! devo cercarlo!di che periodo è?

  7. #7
    The Fool on the Hill
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    3595
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Smerazza Vedi messaggio
    anche io non sapevo ci fosse il film! devo cercarlo!di che periodo è?
    1987. C'erano Anthony Delon fighissimo, Ornella Muti, Rupert Everett all'epoca famosissimo e Gian Maria Volonté.

  8. #8
    Member
    Data registrazione
    Feb 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    90
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito Marquez, Gabriel Garcìa -Cronaca di una morte annunciata-

    Hai ragione, è bellissimo. E quello che mi colpisce è che l'autore continua praticamente a ripetere le stesse cose senza mai stancare, anzi, avvincedo sempre di più.

  9. #9
    Mathematician Member
    Data registrazione
    May 2009
    Messaggi
    698
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Ormai non mi stupisco più... Ogni qual volta che si affronta la lettura di un romanzo di Marquez si va incontro a momenti di puro godimento, estraniamento e magia. Un'altra storia semplice, con pochi avvenimenti, ma piena di tutti quegli ingredienti che rendono il premio Nobel colombiano assolutamente unico nel suo genere. Nonostante alcuni punti fondamentali della trama restino aperti e interpretabili dalla fantasia del lettore alla fine della lettura si ha come l'impressione di aver terminato qualcosa di compiuto, senza una virgola di più nè una virgola di meno. Divino.

  10. #10
    Senior Member
    Data registrazione
    Jan 2008
    Località
    pianura padana
    Messaggi
    6016
    Thanks Thanks Given 
    150
    Thanks Thanks Received 
    230
    Thanked in
    128 Posts

    Predefinito

    Molto bello
    appassionante, intenso, uno stile seducente dal quale non "riesci" a sottrarti

  11. #11
    Junior Member
    Data registrazione
    Sep 2010
    Messaggi
    11
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Marquez ha uno stile davvero unico..
    Il libro ti coinvolge, e anzi, ti attira dentro questa frenetica avventura, che ha un che di incredulo..
    Semplicemente magnifico!!

  12. #12
    Member
    Data registrazione
    Dec 2010
    Località
    Trentino Alto Adige
    Messaggi
    74
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Ricordo con gran piacere la lettura di questo libro, che avrò letto circa 3 anni fa, anzi all'epoca l'avevo preso in biblioteca, credo proprio che in questi giorni andrò a comprarmelo.

    Ricordo che mi aveva preso tantissimo che proprio mentre leggevo dicevo "ma nooooooooooo ma nooooooooo non è possibile che nessuno riesca a dirglieloooooo" e mi agitavo veramente

  13. #13
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    10189
    Thanks Thanks Given 
    368
    Thanks Thanks Received 
    409
    Thanked in
    290 Posts

    Predefinito

    E' inutile, la letteratura sudamericana e in particolare Marquez avvincono e coinvolgono sempre come nient'altro! Non siamo di fronte ad un capolavoro come Cent'anni di solitudine, ma è comunque un libro molto bello, appassionante, fantasioso, che trascina in un mondo surreale ma dominato da sentimenti reali. Feste di nozze interminabili, vita di paese in cui tutti sanno tutto di tutti ma paradossalmente nessuno, dico nessuno, riesce ad avvisare la futura vittima di un omicidio o non lo fa perché non crede che accadrà davvero, futuri assassini che spargono la voce del futuro omicidio perché sperano che qualcuno impedisca loro di commetterlo, storie di amori anche a senso unico folli e duraturi alimentati nelle maniere più assurde...Una sorta di grottesca tragicommedia in cui ciò che dovrebbe essere non è e viceversa. E' sempre un piacere essere catapultati in questo tipo di letteratura vivace e colorata - anche quando si parla di morte - in cui il tragico si mescola allo spassoso senza una stonatura.

  14. #14
    Senior Member
    Data registrazione
    Oct 2013
    Località
    in prestito a Milano
    Messaggi
    689
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Il giorno che l'avrebbero ucciso, Santiago Nasar si alzò alle 5,30 del mattino per andare ad aspettare il battello con cui arrivava il vescovo
    Già dall'incipit la morte di Santiago Nasar è annunciata. è inevitabile ed è data per scontata. Eppure lungo tutta la lettura si continua a sperare che qualcuno fermi l'inevitabile, che qualcuno fermi i gemelli Vicario che non aspettano altro che essere fermati, che magari anche uno solo degli abitanti del villaggio avvisi Santiago della morte che lo attende. La struttura narrativa è innovativa, ricostruisce da una decina di angolazioni diverse lo stesso breve lasso di tempo (neanche 3 ore) e nonostante il tempo venga dilatato, gli istanti sezionati, le stesse azioni riviste da dieci occhi diversi, la trama non annoia mai, anzi tiene sempre il lettore in sospeso, in attesa che quanto già annunciato nell'incipit venga smentito.
    L'ambientazione, come in cent'anni di solitudine, è un villaggio caraibico popolato dai suoi personaggi da Commedia dell'Arte in salsa latino-americana. Il temperamento dei personaggi è così passionale, così vivo che li rende tridimensionali e al contempo ti fa pensare "Ma possono esistere davvero esseri umani così?"
    Personalmente lo consiglio, è anche meno impegnativo di cent'anni di solitudine e potrebbe essere un buon primo romanzo per conoscere l'autore ed iniziare ad amarlo.

  15. #15
    Senior Member
    Data registrazione
    Oct 2010
    Località
    Ferrara (provincia)
    Messaggi
    865
    Thanks Thanks Given 
    228
    Thanks Thanks Received 
    175
    Thanked in
    110 Posts

    Predefinito

    Ho appena terminato di leggere questo (breve) libro e devo dire che l'ho apprezzato moltissimo. Di questo autore ho letto anche "cent'anni di solitudine" che mi è piaciuto anche se non entusiasmato. Questo breve libro l'ho trovato veramente notevole, soprattutto per il "taglio" della scrittura che ti rivela, fin dalle primissime righe, cosa succederà. Un evento ineluttabile eppure assurdo, in cui nessuno sembra credere veramente (quasi non ci crede nemmeno il lettore!!) e di cui tutti sanno ma nessuno è in grado di prendere una decisione, anche semplice, un provvedimento, una qualsiasi cosa che lo possa scongiurare. E' la cronaca di 3 ore trascorse in una comunità che sta smaltendo i fumi dell'alcool, gli annebbiamenti del cervello derivati da una colossale festa di matrimonio che ha coinvolto tutti gli abitanti. Queste tre ore sono descritte dal punto di vista dei vari protagonisti e il lettore è coinvolto emotivamente, quasi partecipe della storia. Un bel libro da leggere, assolutamente.

Discussioni simili

  1. Garcia Marquez, Gabriel
    Da non_so_dove_volare nel forum Autori
    Risposte: 89
    Ultimo messaggio: 07-01-2017, 06:46 PM
  2. Garcia Marquez, Gabriel - L'Amore ai Tempi del Colera
    Da Minnie nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 69
    Ultimo messaggio: 02-04-2016, 03:15 PM
  3. Garcia Marquez, Gabriel - Cent'anni di solitudine
    Da destino nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 98
    Ultimo messaggio: 12-27-2015, 03:46 PM
  4. Risposte: 25
    Ultimo messaggio: 02-25-2009, 09:50 PM
  5. Gabriel García Márquez
    Da aussie89 nel forum Autori
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 11-10-2008, 09:42 AM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •