Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

perceval

Mostra risultati da 1 a 7 di 7

Discussione: Chrètien de Troyes - Perceval

  1. #1
    Fantastic Member
    Data registrazione
    Sep 2007
    Località
    Padova
    Messaggi
    1996
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito Chrètien de Troyes - Perceval

    L'opera di Chrètien narra le avventure del giovane Perceval che la madre ha allevato in una foresta, ignaro della vita e del mondo, affinchè resti lontano dai pericoli della vita cavalleresca. Ma un giorno Perceval incontra alcuni cavalieri e, vinto dal desiderio di imitarli, decide di andarsene alla ventura. La madre ne morrà dal dolore. Perceval, nel suo errare, giunge a un castello meraviglioso dove vive il Re Pescatore: qui assiste a una strana processione in cui viene recata una lancia da cui cola del sangue e un Graal, un vaso così splendente "che le candele persero la loro chiarità come le stelle quando il sole si leva o la luna ...Egli non osa chiedere spiegazione e il giorno dopo, al suo risveglio, tutto è sparito. Saprà in seguito che, se avesse posto qualche domanda, avrebbe conosciuto la felicità. Perceval continuerà il suo errare di avventura in avventura alla ricerca del Graal...

    Il merito di aver annoverato fra le leggende intramontabili il Santo Graal va tutto a Chrètien! In questo romanzo cortese il Graal non è ancora quello che conosciamo noi oggi, ma un semplice piatto da portata che contiene un'ostia. Saranno i continuatori di Chrètien a creare questo mito e ad accrescere l'aura di santità di questo oggetto.
    E' un opera molto bella in versi che si lascia leggere con piacere, peccato che sia incompleta per la morte dell'autore! La parte dedicata a Galvano, il cavaliere perfetto, è più difficile da sintetizzare ma le avventure a cui va incontro sono straordinarie, basta pensare a quella nel Castello delle Regine, una sorta di altro mondo. L'influsso delle tradizioni celtiche è notevolissimo. Consigliato!!

  2. #2
    Junior Member
    Data registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    16
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Io l'ho dovuto leggere per scuola e sinceramente non mi è piaciuto più di tanto. Sarà che l'ambientazione non mi affascina e il tema ancora meno ma comunque sia non è scritto male

  3. #3
    Junior Member
    Data registrazione
    Jul 2009
    Messaggi
    16
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Eh bhè.. mi tiri fuori il buon CDT e io non posso che tuffarmi!

    C'è da dire che è un'opera fondamentale proprio perchè non specificando cos'è in graal (come tu hai ben dettol diventerà IL Santo Graal solo nelle opere successive di altri autori) ed essendo incompleto, apre lo spazio a tutto un nuovo filone nell'ambito della leggenda arturiana.

    Inoltre il buon CDT importa nell'Europa continentale gli elementi magici e mistici presenti nella cultura celtica (di cui lui era conscitore) e se i filologi sono riusciti a ricostruire parte di quelle antiche leggende orali è anche grazie al suo lavoro di preservazione.

    Io ho amato moltissimo questo libro proprio perchè è incompiuto, la domanda se Perceval potrà rimediare al suo errore (dettato dall'adesione a delle convenzioni, lui che era così non-convenzionale) o se non potrà più accedere al castello.. è questo che fa la bellezza di una storia che per me ha sempre incarnato il significato di "mistico", di una ricerca che si strugge tra il dovere di adererire ad un ruolo e un istinto che dice a Perceval che deve andare oltre le apparenze.

    Grandissimo autore, che non si è fatto contagiare dalla moda dell'amor cortese che in quegli anni era un must letterario, ma che ha invece deciso di andare in controtendenza ed esaltare l'amore coniugale nel "Erec et Enide" (che consiglio).

  4. #4

    Predefinito

    Penso che Chrètien sia il più grande poeta del Medioevo romanzo con Dante e Petrarca. Ma oltre ad essere un poeta eccelso ha un altro merito non da poco: i suoi, assieme al Roman de Brut di Rober Wace, sono i primi romanzi in senso moderno della storia. Amo un sacco tutto ciò che ha scritto, dal Cliges, al Perceval; secondo me Chrètien ha il merito di farci conoscere un Medioevo diverso: non solo epoca buia di crociate e roghi di streghe, ma anche epoca in cui si gettavano le basi del pensiero occidentale. Siamo molto più figli del Medioevo di quanto crediamo.
    In ultimo, vorrei segnalare che Mondadori ha ristampato il confanetto delle sue opere, ossia: Cliges, Erec e Enide, Lancillotto, Yvain e Perceval. Se volete scoprire la vera letterautra medievale e il vero mito di Artù, è un oggetto che dovete assolutamente procuravi.

  5. #5
    Senior Member
    Data registrazione
    Mar 2009
    Località
    alto adige dal lun al ven, trentino sab e dom
    Messaggi
    614
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Ricordo di aver letto alcuni capitoli di questo romanzo ai tempi della scuola, in tedesco - ricordo il titolo che era Parzival - e nonostante la lingua un pò ostica mi era piaciuto molto, però forse era una edizione semplificata per ragazzi..

  6. #6
    Fantastic Member
    Data registrazione
    Sep 2007
    Località
    Padova
    Messaggi
    1996
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da nici Vedi messaggio
    Ricordo di aver letto alcuni capitoli di questo romanzo ai tempi della scuola, in tedesco - ricordo il titolo che era Parzival - e nonostante la lingua un pò ostica mi era piaciuto molto, però forse era una edizione semplificata per ragazzi..

    Il Parzival è opera di un continuatore di Chrètien, von Eschenbach mi pare di un secolo posteriore! Mi hanno detto che lo stile di Chrètien è molto più scorrevole rispetto a questo altro autore, quindi se ti è piaciuto questo il Perceval ti piacerà di sicuro!!

  7. #7
    Senior Member
    Data registrazione
    Mar 2009
    Località
    alto adige dal lun al ven, trentino sab e dom
    Messaggi
    614
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    infatti...incuriosita ho appena fatto una piccola ricerca su wiki
    messo in wish! anche se la wishlist momentaneamente non c'è sigh :'(

Ti potrebbero interessare:

 

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •