Londra, anni Sessanta. Julien vaga nel mondo dei vivi da più di cinquecento anni, quasi sempre in totale solitudine, quando incontra Jeanette. Per lei, abituata a una vita patinata e superficiale, Julien è soltanto un altro uomo da manipolare. Ma la passione esplode, travolge le loro esistenze e sgretola ogni certezza. Due tra i più affascinanti personaggi del ciclo "Il Potere del sangue" si incontrano in questo romanzo di passione sfrenata e feroce violenza, subdoli intrighi e crudeli vendette, dove sesso e potere lacerano le anime dei vivi e dei non-morti in una lotta appassionante sempre a un passo dalla fine e dalla perdizione...

Migliore del primo in quanto più poetico ed avventuroso, ma consiglio di leggerlo a tutti quelli a cui è piaciuto il primo...