Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

manituana

Mostra risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: Wu Ming - Manituana

  1. #1
    aunt member
    Data registrazione
    Jan 2008
    Località
    ROMA
    Messaggi
    2128
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito Wu Ming - Manituana

    La Storia la scrivono i vincitori, si sa.
    Ma non per questo la Storia è meno vera se la prospettiva d'analisi è quella dei vinti: non necessariamente tutto ciò che non è divenuto realtà è privo di razionalità e, inoltre, non è detto che eventi storici narrati da perdenti siano meno avvincenti..... soprattutto se riportati da una penna scorrevole come quella del collettivo Wu Ming.
    In questo romanzo, il collettivo ripercorre le vicende che hanno portato alla creazione degli Stati Uniti d'America, fortemente osteggiata dai coloni e indiani fedeli alla corona inglese; è un libro di sogni, speranze, battaglie, scoperte, illusione e disillusioni soprattutto per i membri della grande confederazione indiana delle Sei nazioni irochesi, contesi tra “ribelli” e “lealisti”.
    L'inevitabile spaccatura di questa grande alleanza è un prezzo molto alto da pagare per una guerra sostanzialmente voluta da “bianchi”, prezzo ancor più pesante se a priori si è già consapevoli che i benefici, indipendentemente dall'esito, saranno goduti da altri.
    Mi è piaciuta questa descrizione di eventi noti, narrati in un'ottica diversa a quella cui siamo abituati, anche perché consente di assaporare la purezza e la grandiosità dello spirito irochese in chiave moderna: gli indiani non sono raffigurati come i classici “selvaggi” dediti solo a procurarsi macabri trofei di guerra (anche se la pratica dello scalpo viene ampiamente descritta) o a danzare attorno al fuoco o a seguire vaghe premonizioni ma possono esser individui colti e raffinati in grado di stupire e ammaliare la corte inglese (anche se devo ammettere che la parte ambientata in Inghilterra è quella che meno mi ha interessato, anche perché forse è quella in cui il collettivo pecca un po' di virtuosismo ).
    Altro aspetto che mi ha favorevolmente colpito (come negli altri libri letti) è la capacità di Wu Ming di fare emergere i singoli personaggi, figure che danno sapore e valore alle piccole storie che si inseriscono nella Storia generale, rendendo la lettura molto coinvolgente.
    Bel libro: lettura non certo impegnata ma gradevole anche perché si percepisce che alla base c'è un'ottima analisi delle fonti storiche .

  2. #2
    Sud e magia
    Data registrazione
    Oct 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    2343
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Lo consiglieresti ad un lettore di Q.?

  3. #3
    Senior Member
    Data registrazione
    Jun 2008
    Località
    Roma
    Messaggi
    2900
    Thanks Thanks Given 
    26
    Thanks Thanks Received 
    26
    Thanked in
    15 Posts

    Predefinito

    Anch'io lo leggerò prima o poi... ho sempre fatto il tifo per gli indiani!

  4. #4
    aunt member
    Data registrazione
    Jan 2008
    Località
    ROMA
    Messaggi
    2128
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Baldassarre Embriaco Vedi messaggio
    Lo consiglieresti ad un lettore di Q.?

    Se il lettore di Q fosse interessato a tipologie di letture diverse (anche qualitativamente parlando) …..penso che lo potrei consigliare …… è una lettura comunque rilassante e piacevole.
    Ma se il lettore di Q partisse dal presupposto di trovare un’opera altrettanto profonda, stimolante, raffinata e ricca ….. non solo non lo consiglierei …..ma probabilmente dissuaderei questo lettore dall’intraprendere questa avventura ……. sarebbe senza dubbio una delusione .

    Della produzione di questo interessante collettivo, Q rappresenta senza dubbio la vetta più elevata

Discussioni simili

  1. Wu Ming - Altai
    Da elena nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 01-10-2014, 11:03 AM
  2. Wu Ming
    Da elena nel forum Autori
    Risposte: 12
    Ultimo messaggio: 11-17-2010, 05:29 PM
  3. Wu Ming 4 - Stella del Mattino
    Da Kafka nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 23
    Ultimo messaggio: 04-10-2009, 02:01 PM
  4. Wu Ming - 54
    Da Kafka nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 12
    Ultimo messaggio: 10-06-2008, 04:09 PM
  5. Wu Ming - Previsioni del tempo
    Da Alfredo_Colitto nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 04-01-2008, 03:58 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •