Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Berlin Alexanderplatz

Mostra risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Doblin, Alfred - Berlin Alexanderplatz

  1. #1
    Senior Member
    Data registrazione
    Mar 2009
    Località
    milano
    Messaggi
    1572
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    3
    Thanked in
    3 Posts

    Predefinito Doblin, Alfred - Berlin Alexanderplatz

    Franz Biberkopf viene rilasciato dopo quattro anni di prigione per aver ucciso, accidentalmente, la sua compagna di cui era anche il protettore.
    L'immersione nella città di Berlino è traumatica per Biberkopf, la città è in pieno cambiamento, le difficoltà sociali ed economiche sono quotidiane ed ancor più difficile per Franz è cercare a tutti i costi di rigare dritto.
    Purtroppo il cammino sarà lungo : parteciperà ad una rapina,perderà un braccio, sarà coinvolto in un omicidio finchè troverà finalmente la sua strada.
    E' un romanzo potente dal punto di vista stilistico, in molti punti può ricordare lo stile di Joyce ne " Ulisse "; Doblin alterna pensieri dei protagonisti a discorsi diretti per poi magari passare improvvisamente a notiziari radio, annunci di giornale discorsi della gente per strada.
    E' un romanzo che alterna la storia del singolo ( Franz Biberkopf ) a quella della città di Berlino che Doblin ha la capacità di rendere estremamente viva, pulsante protagonista. Nel corso del romanzo Doblin non dà giudizi personali, se non nella presentazione dei capitoli, lascia far tutto alla città, si può dire che parla attraverso la città di Berlino e i suoi abitanti.
    Durante la lettura mi è capitato qulache volta di " perdermi " tra le sue pagine proprio per questo stile da " montaggio cinematografico " che Doblin usa, ma è come la sensazione che si può provare se ci si perde in una città che non si conosce : si ritorna sui propri passi, si ripercorre la strada e ci si ritrova su quella giusta, in questo caso nel filo della storia
    Romanzo bello, in molti punti malinconico, epico.

  2. #2
    Lonely member
    Data registrazione
    Feb 2009
    Località
    Palermo ma sono di Napoli
    Messaggi
    6837
    Thanks Thanks Given 
    43
    Thanks Thanks Received 
    88
    Thanked in
    63 Posts

    Predefinito

    Romanzo epico sicuramente, ma non ho apprezzato lo stile che -secondo me- si perde in molti punti.
    Non è stata un lettura facile, ho faticato più di una volta a seguire il filo conduttore del discorso.
    Voto sufficiente, ma non lo consiglierei

Ti potrebbero interessare:

 

Discussioni simili

  1. Hitchcock, Alfred - Marnie
    Da elisa nel forum Piccola cineteca
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 05-23-2017, 07:25 PM
  2. Hitchcock, Alfred - Gli uccelli
    Da Dorylis nel forum Piccola cineteca
    Risposte: 21
    Ultimo messaggio: 02-21-2016, 01:01 AM
  3. Hitchcock, Alfred - Topaz
    Da elisa nel forum Piccola cineteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 08-29-2009, 07:47 PM
  4. Hitchcock, Alfred - Sabotatori
    Da elisa nel forum Piccola cineteca
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 08-26-2009, 08:27 PM
  5. Lou Reed - Berlin
    Da +°Polvere di stelle°+ nel forum Albumeroteca
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 06-25-2009, 12:28 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •