Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Moll Flanders

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Mostra risultati da 1 a 15 di 17

Discussione: Defoe, Daniel - Moll Flanders

  1. #1
    Fantastic Member
    Data registrazione
    Sep 2007
    Località
    Padova
    Messaggi
    1996
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito Defoe, Daniel - Moll Flanders

    "Moll Flanders", storia di una ragazza sedotta, prostituta e ladra, poi
    pentita e agiata, e' un libro in cui la protagonista mi risulta
    profondamente simpatica e addirittura mi appare "sana" moralmente e
    dunque onesta. Personalmente sono attratta da lei e per lei parteggio ad
    ogni parola, fino alle ultime, quando appare finalmente bene inserita e
    perfino ancorata in quella societa' che l'aveva per anni respinta ed
    umiliata.
    Quella di Moll Flanders e' la tipica storia di una povera ragazza dei
    primi anni del XVIII secolo la quale, sola e abbandonata, per non
    patire la fame e' costretta a rubare ed anche a prostituirsi, dato che la
    societa' dell'epoca si disinteressa totalmente della condizione delle
    classi sociali piu' deboli. Moll e' dunque una donna che, secondo i
    parametri del tempo, viene considerata una poco di buono ed alla
    quale nulla viene risparmiato o perdonato. Alla fine pero' la
    protagonista, con la forza della volonta' e del suo carattere, riesce ad
    operare il miracolo della propria salvezza ed il recupero della propria
    vita verso un'esistenza onesta, agiata e rispettabile.
    Credo di aver capito, e sono totalmente d'accordo con lui, che per lo
    scrittore Moll Flanders, prima di essere vittima dei propri errori, e'
    "vittima" in senso assoluto, senza denominazioni limitative. E'
    colpevole perche' e' nata povera, perche' e' partita male. In pratica, nel
    mondo, nella societa' di allora, come in quella di oggi, chi nasce povero
    (o lo diventa) e' esposto ad ogni sorta di pericoli e dovra'
    continuamente lottare per salvarsi.
    Ma l'invenzione piu' felice del romanzo consiste, a mio parere, nella
    duplicita' della figura della protagonista: quella Moll narratrice che
    parla e racconta di se stessa. Questa straordinaria intuizione riempie il
    libro che porta il suo nome e si configura come una drammatica e
    mobile immagine della vita: un libro con cui comincia veramente il
    romanzo moderno e realistico.

    Libro bellissimo e coinvolgente! 10/10

  2. #2
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Udine
    Messaggi
    18798
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    229
    Thanks Thanks Received 
    632
    Thanked in
    377 Posts

    Predefinito

    sono d'accordo con te. è un libro ben scritto e molto bello

  3. #3
    b
    Data registrazione
    Sep 2007
    Località
    Padova
    Messaggi
    2172
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    2
    Thanked in
    2 Posts

    Predefinito

    Un altro dei libri che non ho mai letto per la scuola...anche se mi ispirava molto.

  4. #4
    Fantastic Member
    Data registrazione
    Sep 2007
    Località
    Padova
    Messaggi
    1996
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Fallo allora! Che cosa aspetti?

  5. #5
    b
    Data registrazione
    Sep 2007
    Località
    Padova
    Messaggi
    2172
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    2
    Thanked in
    2 Posts

    Predefinito

    Voglia pari a 0!

  6. #6
    Senior Member
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Alessandria
    Messaggi
    171
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    bel romanzo picaresco al femmminile.
    Lo consiglio caldamente!

  7. #7
    +Dreamer+ Member
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Padova
    Messaggi
    3704
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    E' una lettura molto scorrevole, avvincente, poco romantica e "moderna" nello stile che riesce ad ammaliare il lettore e a immergerlo nella storia...difficile non riuscire a stare dalla parte della protagonista!

  8. #8

    Predefinito

    Però Moll Flanders non si pente in nessun modo, e anzi alla fine ottiene gigantesche ricchezze pur avendo commesso crimini di ogni tipo... io avrei preferito di gran lunga un libro in cui il personaggio alla fine si fosse pentito e avesse vissuto tutta la vita in modo virtuoso e sobrio.. comunque il romanzo in sè merita un bel 8/10.

  9. #9
    Senior Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    La Spezia
    Messaggi
    5739
    Thanks Thanks Given 
    1122
    Thanks Thanks Received 
    379
    Thanked in
    229 Posts

    Predefinito

    Bellissimo romanzo,scorrevole,è la vita di una donna, dall'infanzia alla vecchiaia,che si svolge nei bassifondi della vecchia Inghilterra.Una vita difficile,fatta di inganni,ruberie,ma in tutta questa disonestà,secondo me Moll mantiene un suo codice morale,nonostante tutto è una donna sensibile e delicata.

  10. #10
    Summer Member
    Data registrazione
    Feb 2008
    Località
    La Spezia
    Messaggi
    1588
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Penso proprio che sarà una delle mie prossime letture....

  11. #11
    foolish member
    Data registrazione
    Mar 2010
    Località
    provincia di udine
    Messaggi
    272
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    ...forse lo dovrei rileggere...
    io lo ricordo come uno dei libri più noiosi e inutili che abbia mai letto, ma era obbligo scolastico (e questo incide molto a sfavore) e io ero molto giovane...
    magari adesso mi piacerebbe.

  12. #12
    Junior Member
    Data registrazione
    Jul 2010
    Località
    Ragusa
    Messaggi
    3
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Lo sto leggendo in questi giorni...la trama è veramente interessante ed il libro molto scorrevole...in pratica il libro ideale. Peccato solo che nell'edizione di Garzanti - I grandi libri ci siano molti errori di ortografia!

  13. #13
    Senior Member
    Data registrazione
    Nov 2009
    Località
    prov. di Milano
    Messaggi
    4327
    Inserimenti nel blog
    1
    Thanks Thanks Given 
    722
    Thanks Thanks Received 
    445
    Thanked in
    300 Posts

    Predefinito

    Straordinario che questo libro sia stato scritto nel 1722! Al di là delle molte avventure, alcune appassionanti, altre -alla lunga- un po' ripetitive, Questa Moll Flanders piace per la sua straordinaria capacità di tornare sempre a galla, pur essendo (come dice bene Dorylis) "partita male", senza famiglia né possibilità di dote.

    Defoe è un grande indagatore del genere umano, alla fine il libro, camuffato da "autoaccusa" della protagonista, di fatto addita la società che non le ha offerto via di scampo. In definitiva è lei, Moll, la più "onesta" e limpida, gli altri si adattano alle norme convenzionali della morale comune, che di etico ha ben poco.
    Voto: 4/5

  14. #14
    enjoy member
    Data registrazione
    Feb 2011
    Località
    Campania
    Messaggi
    3491
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    33
    Thanked in
    15 Posts

    Predefinito

    Caspita che vita quella della protagonista Moll Flanders.... Ha combinato di tutto fin dall' adolescenza per inseguire il piano del matrimonio conveniente per raggiungere la ricchezza che l' avrebbe fatta diventare una "signora" , come esprime continuamente nel libro. Amori, incesti, furti, prostituzione, questi gli elementi su cui la sua vita si basa e mai, dico mai, arriva da questa donna il pentimento.
    Alla fine della lettura non ho giudicato la donna, nè l' ho giustificata nelle sue azioni, ma semplicemente le ho accettate, perchè mi sono ritrovata a pensare che forse la disperazione degli stenti può portare a fare cose che razionalmente non faremmo mai. Profondo il personaggio femminile e con lei le altre donne che conoscerà nella sua vita. Bello.

  15. #15
    Viôt di viodi
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    Estremo Oriente
    Messaggi
    5729
    Inserimenti nel blog
    1
    Thanks Thanks Given 
    186
    Thanks Thanks Received 
    81
    Thanked in
    52 Posts

    Predefinito

    Il punto di vista di Defoe l'ho capito: chi non ha nulla x vivere al primo posto mette il denaro ed è quello che fa Moll, la quale non dà spazio ai sentimenti, tranne in rare occasioni e x un tempo molto breve.
    In ogni caso mi ha sconvolto il suo totale disinteresse x i figli. Dopo averli messi al mondo non ne parla più, tranne alla fine x quello che è in Virginia, che va a cercare x poter avere l'eredità della madre. Incredibile

Discussioni simili

  1. Pennac, Daniel - Diario di scuola
    Da Mrs. Rog nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 15
    Ultimo messaggio: 08-09-2015, 04:25 PM
  2. Pennac, Daniel - Come un romanzo
    Da labonsai nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 19
    Ultimo messaggio: 12-12-2013, 02:55 PM
  3. Pennac, Daniel - La prosivendola
    Da cla nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 7
    Ultimo messaggio: 12-29-2012, 10:47 PM
  4. Defoe, Daniel - Lady Roxana
    Da Dorylis nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 05-25-2008, 09:04 PM
  5. Chavarria, Daniel - Quell'anno a Madrid
    Da paolofederici nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 02-11-2008, 06:09 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •