Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Schiuma

Mostra risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: Singer, Isaac Bashevis - Schiuma

  1. #1
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Udine
    Messaggi
    18992
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    245
    Thanks Thanks Received 
    729
    Thanked in
    450 Posts

    Predefinito Singer, Isaac Bashevis - Schiuma

    Max Barabander è un uomo d'affari, loschi, ebreo argentino non osservante, che torna a Varsavia dopo la morte del figlio per recuperare le sue radici ma anche la potenza sessuale che ha perso. Entra in un mondo che aveva dimenticato fatto di ferree regole religiose e lui capace di ogni menzogna ed inganno riesce a costruire delle situazioni tali per le quali sembrerebbe non ci sia via d'uscita.

    E' un bellissimo tardo romanzo del premio nobel yiddish americano che riesce a raccontare una storia strordinaria carica di erotismo ma anche di spiritualità e di ricerca di sè, con ironia e grande attenzione ai personaggi e ai fatti. Singer secondo me è uno dei migliori "raccontatori" di storie che abbia letto e anche questa opera lo conferma, pur essendo intrisa di spirito ebraico riesce ad essere riconosciuta ed amata anche da chi dell'ebraismo conosce poco e nulla. La traduzione del titolo sarebbe più corretta in "Feccia" che è quella dove si muove il nostro protagonista.

  2. #2
    aunt member
    Data registrazione
    Jan 2008
    Località
    ROMA
    Messaggi
    2128
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da elisa Vedi messaggio
    Max Barabander è un uomo d'affari, loschi, ebreo argentino non osservante, che torna a Varsavia dopo la morte del figlio per recuperare le sue radici ma anche la potenza sessuale che ha perso. Entra in un mondo che aveva dimenticato fatto di ferree regole religiose e lui capace di ogni menzogna ed inganno riesce a costruire delle situazioni tali per le quali sembrerebbe non ci sia via d'uscita.

    E' un bellissimo tardo romanzo del premio nobel yiddish americano che riesce a raccontare una storia strordinaria carica di erotismo ma anche di spiritualità e di ricerca di sè, con ironia e grande attenzione ai personaggi e ai fatti. Singer secondo me è uno dei migliori "raccontatori" di storie che abbia letto e anche questa opera lo conferma, pur essendo intrisa di spirito ebraico riesce ad essere riconosciuta ed amata anche da chi dell'ebraismo conosce poco e nulla. La traduzione del titolo sarebbe più corretta in "Feccia" che è quella dove si muove il nostro protagonista.
    E' da tempo che desidero leggere Singer.......ma, non sapendo da quale opera iniziare, non ho ancora letto nulla
    Prendo spunto dal tuo stimolante commento e vado subito ad acquistare questo

  3. #3
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Udine
    Messaggi
    18992
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    245
    Thanks Thanks Received 
    729
    Thanked in
    450 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da elena Vedi messaggio
    E' da tempo che desidero leggere Singer.......ma, non sapendo da quale opera iniziare, non ho ancora letto nulla
    Prendo spunto dal tuo stimolante commento e vado subito ad acquistare questo
    io ti consiglio anche La famiglia Moskat e Ombre sull'Hudson, ma credo che tutta la sua bibliografia sia da prendere in considerazione

  4. #4
    Member
    Data registrazione
    May 2011
    Messaggi
    49
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Il protagonista vive il contrasto fra il rispetto delle tradizioni ebraiche e la voglia di seguire i propri istinti, anche quelli più sordidi. Alla fine hanno la meglio i secondi e Max si impantana in situazioni scomode ma accattivanti, che lo fanno sentire vivo e dimenticare il dolore della perdita del figlio e della malattia della moglie.
    Il ritmo del romanzo è serrato e quindi la lettura non annoia.
    Il finale mi è parso un po' sbrigativo e raffazzonato.

    P.S.: non capivo il motivo del titolo "Schiuma", poi grazie al commento di Elisa ho saputo che la traduzione più corretta sarebbe stata "Feccia", che in effetti è il contesto in cui si muove Max.

Ti potrebbero interessare:

 

Discussioni simili

  1. Singer, Isaac B. - La famiglia Moskat
    Da elisa nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 09-22-2015, 03:53 PM
  2. Singer, Bryan - I soliti sospetti
    Da darida nel forum Piccola cineteca
    Risposte: 34
    Ultimo messaggio: 12-25-2013, 04:47 PM
  3. Asimov, Isaac - La fine dell'eternità
    Da lele72 nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 10
    Ultimo messaggio: 04-04-2012, 09:26 PM
  4. Vian, Boris - La Schiuma dei giorni
    Da Darkay nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 7
    Ultimo messaggio: 09-26-2011, 10:05 AM
  5. Singer, Bryan - Operazione valchiria
    Da Lentina nel forum Piccola cineteca
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 07-13-2009, 02:24 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •