Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

 Lontano da casa

Mostra risultati da 1 a 1 di 1

Discussione: Selek, Pinar - Lontano da casa

  1. #1
    dreamer member
    Data registrazione
    Dec 2014
    Località
    Provincia di Lecce
    Messaggi
    1775
    Inserimenti nel blog
    44
    Thanks Thanks Given 
    1096
    Thanks Thanks Received 
    912
    Thanked in
    564 Posts

    Predefinito Selek, Pinar - Lontano da casa

    Lontano da casa narra il dolore dell’esilio involontario e, al di là, la speranza e il coraggio di una donna libera che fa sue le parole di Virginia Woolf: “Come donna, non ho paese. Come donna il mio paese è il mondo intero”. Pinar Selek si è esercitata sin dall’infanzia a respingere le pareti degli spazi, reali o immaginari, nei quali ha vissuto. Tinto da mille sfumature poetiche il suo racconto esplora le tensioni tra la nostalgia per il passato e l’attrazione per l’altrove. Evoca la familiarità rassicurante della lingua e delle cose con le quali si è cresciuti, l’audacia che spinge ad avventurarsi sempre più lontano, e lo sgomento di fronte all’ignoto, dopo lo strappo brutale dagli esseri e dai luoghi. La bellezza degli incontri, anche, e il piacere di tessere legami nei margini immensi che si prendono gioco delle frontiere. “Se mi domandano come sto, rispondo che resisto, che ho imparato a giocare con questi venti che all’inizio mi hanno depistata. Ma che non posso avviarmi verso il luogo di cui parlo, il paese che mi manca.” Vittima di un processo senza fine, che è in sé una forma di tortura, ancora oggi Pinar Selek rischia una condanna all’ergastolo.

    Non saprei spiegare quale forza, attrazione, richiamo mi abbia spinta verso questo libro. Da tempo subisco il fascino della Turchia – Paese così misterioso, controverso e ingannevole – ed ovviamente mi interessa la complessa situazione politica aggravatasi negli ultimi anni. Ammetto, però, che non conoscevo assolutamente Pinar Selek. Chi è? E' una donna forte, tenace, che ha saputo rialzarsi e resistere alle continue vessazioni di chi l'ha allontanata dal suo Paese, dalla sua famiglia, dalla sua amata casa. Da sempre militante ed attivista politica, sociologa e scrittrice, nel 1998 Pinar Selek è stata accusata ingiustamente di aver messo una bomba nel mercato delle spezie causando un'esplosione che invece fu accidentale. Da allora è cominciato un lungo processo che sembra non avere mai fine. Per piegarla, per spegnere la sua voce non sono bastate, però, la prigione, le angherie, le minacce anche a famigliari, amici ed avvocati, le continue assoluzioni e i continui ricorsi. Lontana dal suo Paese che cambia inesorabilmente senza di lei, rifugiata politica in Francia, Pinar Selek non smette di parlare, di raccontare la Turchia, la sua bellezza ma anche i soprusi, le rivolte, la ribellione di chi non ci sta a farsi sottomettere. Lo fa con i suoi libri, le interviste, i collettivi di sostegno dei quali fanno parte persone comuni, intellettuali, scrittori di tutto il mondo, anche turchi. Lontano da casa è la sua ultima fatica, come sempre pubblicata in Italia da Fandango, e racchiude un suo scritto potente ed appassionato nel quale si sofferma sul significato profondo del termine "casa", sull'esperienza politica e sulle difficoltà di adattarsi all'esilio: per resistervi Pinar ha fatto sue le parole di Virginia Woolf, "Come donna, non ho paese. Come donna, il mio paese è il mondo intero". Nel libro vi sono anche una lettera di Pinar e alcuni cenni biografici utili a capire – almeno in parte – cos'è stata la sua vita fino ad oggi.
    Una lettura breve, ma intensissima che trasmette tutta la forza di chi lotta per ciò in cui crede, anche rischiando la vita e la libertà. Davvero consigliato.

  2. 1.5 ADS
    ADV Bot
    Esperto banner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


Discussioni simili

  1. Costantini, Roberto - Da molto lontano
    Da estersable88 nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 12-12-2018, 08:46 PM
  2. Lontano lontano di Luigi Tenco
    Da elisa nel forum Musicando parlando discutendone
    Risposte: 13
    Ultimo messaggio: 01-15-2015, 06:17 PM
  3. Ungaretti, Giuseppe - Lontano
    Da Apart nel forum Poesia
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 09-11-2013, 12:23 PM
  4. Higgins Clark, Mary - Casa dolce casa
    Da Ambra nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 08-14-2008, 01:24 PM
  5. Mc Larty, Ron - Sognavo di correre lontano
    Da Lentina nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 07-13-2007, 02:31 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •