Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

il-generale-dell'armata-morta

Mostra risultati da 1 a 1 di 1

Discussione: Kadare, Ismail - Il generale dell'armata morta

  1. #1
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2009
    Località
    Genova
    Messaggi
    1626
    Inserimenti nel blog
    19
    Thanks Thanks Given 
    49
    Thanks Thanks Received 
    89
    Thanked in
    43 Posts

    Predefinito Kadare, Ismail - Il generale dell'armata morta

    da wikipedia

    Un generale e un prete italiano ricevono dal loro governo un compito assai delicato: riportare in patria i corpi dei soldati caduti in Albania durante l'ultimo conflitto mondiale. Inizialmente percepito come una missione umanistica, il loro compito si rivela difficile, e quando meno se lo aspettavano, i ricordi e gli orrori della guerra ritorneranno a turbare il presente. Disprezzante dell'accoglienza ricevuta, il generale sembra voler conoscere l'Albania, i suoi abitanti e il loro istinto di guerra, ma si trattiene visto che era il una forma di lutto per i suoi compaesani. E così, viaggiando in ogni angolo del paese, porta con se i corpi dei suoi soldati, e con loro, vecchi rancori e storie di vite spezzate a metà. Il generale, quando ormai il suo esercito avvolto nei sacchi di nylon era solo un esercito morto, cerca di ritrovare in sé una spiegazione per la sua missione, la quale, tra molti dubbi riguardante le ultime volontà dei suoi soldati, gli pare inutile, fino a confrontarla come un prolungamento della guerra, una vendetta tardiva.


    In questo romanzo i riferimenti alla guerra portata in Albania dalle truppe italiane sono piuttosto generici.
    Non è quindi un libro che vuole essere un documento fedele di avvenimenti storici, ma parla più in generale dei sentimenti
    che una guerra può scatenare. Maggiori invece sono i dettagli di certi aspetti della cultura Albanese.
    Ho trovato apprezzabile la tecnica usata dallo scrittore per riportare le storie che si incontrano nella lettura.
    Ora la narrazione indiretta di una vicenda, ora la testimonianza in prima persona. Uno stesso fatto visto da persone
    diverse. Ricordi del passato che si confrontano con le vicende del presente.
    La prima parte del romanzo ha forse alcuni momenti monotoni ( alcune descrizione del lavoro del generale e dei suoi assistenti) mentre credo che migliori decisamente quando inizia a raccontare le vicende dei singoli personaggi.
    Ultima modifica di lettore marcovaldo; 06-10-2010 alle 08:44 PM.

Discussioni simili

  1. King, Stephen - La zona morta
    Da missjò nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 11
    Ultimo messaggio: 12-01-2016, 10:04 PM
  2. Cronenberg, David - La zona morta
    Da El_tipo nel forum Piccola cineteca
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 02-28-2012, 06:07 PM
  3. Robbins, Tom - Natura morta con picchio
    Da Lisistrata nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 02-11-2012, 01:22 PM
  4. Kadare, Ismail - I tamburi della pioggia
    Da elisa nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 06-09-2009, 10:34 PM
  5. Garcia Marquez, Gabriel - Il generale nel suo labirinto
    Da barabba nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 09-22-2007, 08:19 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •