Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

L'ombra di quel che eravamo

Mostra risultati da 1 a 6 di 6

Discussione: Sepulveda, Luis - L'ombra di quel che eravamo

  1. #1
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    10181
    Thanks Thanks Given 
    357
    Thanks Thanks Received 
    405
    Thanked in
    288 Posts

    Predefinito Sepulveda, Luis - L'ombra di quel che eravamo

    Lucho Arancibia, Lolo Garmendia e Cacho Salinas, ex militanti cileni sostenitori di Salvador Allende, a distanza di anni dalla dittatura, provati dalle sofferenze della tortura e dell'esilio, si incontrano clandestinamente, in una Santiago piovosa e incupita come le loro vite, per compiere un'ultima azione rivoluzionaria. Ma il leader Pedro Nolasco, anarchico detto "l'Ombra", non si presenterà all'appuntamento. Perchè? E chi lo sostituirà?

    Un libro pervaso da un'ironia triste, con una trama particolare che riserva qualche sorpresa, ma che per me non è il punto forte del romanzo. Credo che Sepulveda racconti cose che ha vissuto molto da vicino, infatti la descrizione dello sfondo storico-politico del Cile dell'epoca, che spesso avviene attraverso divagazioni e aneddoti, e dell'effetto prodotto sulla vita e sulla personalità dei protagonisti è sensibile e resa piuttosto bene anche se, essendo il libro molto breve, non ho avuto il tempo di calarmi perfettamente in quella realtà. A momenti mi sono un po' persa nelle divagazioni, comunque per me è un bel libro, interessante, forse non mi ha coinvolto fino all'osso ma vale la pena di leggerlo.

  2. #2
    *MOD* Monkey Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania,ma vicino al Lazio
    Messaggi
    13811
    Thanks Thanks Given 
    763
    Thanks Thanks Received 
    533
    Thanked in
    393 Posts

    Predefinito

    L'ho iniziato a leggere ieri sera.Appena lo finisco ripasso per un mio commento .

  3. #3
    Member
    Data registrazione
    May 2010
    Messaggi
    50
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Davvero un bel libro, dove si respira il dramma di un paese, ripercorrendo a ritroso la fine di Allende con il golpe di Pinochet, gli anni della dittatura e l'esilio forzato dei vari rappresentanti della juventud comunitas. Infine a il ritorno ad un paese dove sebbene la situazione socio-politica si sia inversa non è più il paese riconosciuto dai protagonisti, motivo per cui i 4 si attaccano alle radici di un passato difficile da dimenticare e segnato da cicatrici ormai indelebili.
    davide

  4. #4
    *MOD* Monkey Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania,ma vicino al Lazio
    Messaggi
    13811
    Thanks Thanks Given 
    763
    Thanks Thanks Received 
    533
    Thanked in
    393 Posts

    Predefinito

    L'ho appena terminato.Mi sembra di aver capito che alla fine la giustizia ha trionfato e tutto è andato come previsto dall'Ombra.Ma non voglio aggiungere altro sull'epilogo per non svelare nulla a chi ancora non l'ha letto.
    Posso solo dire che questo breve romanzo è consigliato a chi come me ama leggere storie in cui è presente l'impegno politico e la ricerca della giustizia sociale,prendendo spunto da un contesto storico reale.
    Ho seguito con piacere le vicende vissute dai protagonisti e il loro incontro per un'ultima missione rivoluzionaria e mi è piaciuto anche il ruolo affidato all'ispettore Crespo e alla sua giovane collega.

    Da ricordare questa frase: " io combatto per non dimenticare che sono già un uomo libero.”

  5. #5
    Member
    Data registrazione
    Jun 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    44
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Forse un aiuto per calarsi nella realta' del Cile di quegli anni come diceva Alessandra puo darvelo il bellissimo documentario di Patricio Guzman sul compagno Salvador dal titolo "Salvador Allende".

    http://www.imdb.com/title/tt0418129/

  6. #6
    *MOD* Monkey Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania,ma vicino al Lazio
    Messaggi
    13811
    Thanks Thanks Given 
    763
    Thanks Thanks Received 
    533
    Thanked in
    393 Posts

    Predefinito

    Non so se è quello che ho visto io tempo fa su un canale di Sky,dovrei averlo anche registrato: era davvero fatto bene.
    Mi ha sempre interessato la storia di Salvador Allende ,peccato che abbia avuto poco tempo per governare.Ma si sa, i migliori sono sempre i primi a scomparire,purtroppo.

Discussioni simili

  1. Sepulveda, Luis - Il vecchio che leggeva romanzi d'amore
    Da elisa nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 22
    Ultimo messaggio: 06-19-2017, 04:24 PM
  2. Sepulveda, Luis - Diario di un killer sentimentale
    Da Sabry0209 nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 12
    Ultimo messaggio: 11-02-2014, 05:40 PM
  3. Risposte: 47
    Ultimo messaggio: 02-20-2013, 10:32 AM
  4. Sepulveda, Luis - Patagonia Express
    Da Ceccobeppe nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 7
    Ultimo messaggio: 11-16-2011, 02:26 PM
  5. Sepulveda, Luis - Il giudice ed il generale
    Da RosaT. nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 06-23-2008, 12:30 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •