Vi propongo un libro letto alcune settimane fa, Malaria, dello scrittore Eraldo Baldini. Nel breve romanzo è narrata un'indagine su numero misteriose morti in una località malarica della Romagna. In realtà è un pretesto per descrivere la superstiziosa e arcaica società delle zone paludose, con tutti gli orrori, reali e fiabeschi, che vi sono, in particolare con la narrazione dei riti per placare l'oscura Borda.
Tutto sommato libro deludente, solamente la resa della mentalità degli abitanti delle zone paludose è interessante; la trama e esile e piuttosto affrettata... devo dire che mi è piaciuto maggiormente lo sceneggiato, anche se la trama è modificata rispetto al libro, in particolare il finale.
Buona lettura
Voto
6/10