Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Canale Mussolini

Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo
Mostra risultati da 1 a 15 di 31

Discussione: Pennacchi, Antonio - Canale Mussolini

  1. #1
    Senior Member
    Data registrazione
    Jul 2010
    Località
    roma
    Messaggi
    193
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito Pennacchi, Antonio - Canale Mussolini

    Il romanzo narra la saga della famiglia Peruzzi che insieme ad altre trentamila persone lasciano la loro terra del norditalia per colonizzare l' Agro pontino appena bonificato. La vita dei personaggi fà da sfondo alle complicate vicende storiche che vanno dall'ascesa del fascismo sino all'arrivo degli Angloamericani.
    La particolarità di questo romanzo è l'uso di un dialetto veneto che lo rende spiritoso e ironico. Personalmente è un romanzo che mi ha colpito molto sia per il modo semplice in cui vengono narrati i fatti storici (immaginatevi Hitler che parla in veneto-romagnolo con il Duce) e sia per la presenza di alcuni personaggi indimenticabili anche nella loro negatività!
    L'ho apprezzato anche per la descrizione della bonifica forse perchè quelli sono luoghi a me cari....l'ho letto sulle spiagge della Maga Circe...

  2. #2
    Fantastic Member
    Data registrazione
    Sep 2007
    Località
    Padova
    Messaggi
    1996
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    In dialetto veneto?? Non ne avevo idea, si fa interessante la cosa! ^^ Abito a Padova, ma di dialetto so pochissimo.. Potrebbe essere un'ottima occasione per avvicinarsi e impararlo!! Vorrei sapere di più anche dell'autore.. E' della sua stessa famiglia che sta parlando, o è finzione letteraria?

  3. #3
    Member
    Data registrazione
    Sep 2007
    Località
    Latina
    Messaggi
    91
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Aggiungo subito questo libro alla mia wish (sono "geograficamente" coinvolto!)

    Per chi si dovesse trovare in terra pontina, consiglio una visita al museo storico di piana delle orme : http://www.pianadelleorme.com/

    Cià

  4. #4
    Senior Member
    Data registrazione
    Jul 2010
    Località
    roma
    Messaggi
    193
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Innanzi tutto confermo la gita Piana delle orme!
    Il dialetto del romanzo come Pennacchi stesso specifica, "non è nè quello di Goldoni nè quello che si parla oggi in veneto. è un impasto di rovigotto, ferrarese,trevigiano e friulano contaminato da influenze laziali." è il dialetto che la madre stessa dell'autore parlava con i suoi figli! Per quanto riguarda la famiglia Peruzzi è una fantasia dell'autore ma il Pennacchi specifica che "non esiste nessuna famiglia di coloni a cui non siano capitate almeno alcune delle cose che qui capitano ai Peruzzi"
    Buona lettura!

  5. #5
    Senior Member
    Data registrazione
    Mar 2010
    Messaggi
    1160
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    e' un bellissimo libro, ecco cos'e'. Uno dei pochi " romanzi italiani " di questo tempo.
    Ho letto da qualche parte che risulta noioso in certi pezzi. Niente di piu' falso.
    Canale Mussolini e' un romanzo sull'italia del tempo di guerra: e' una fotografia sociale, culturale, politica, non e' solo una storia inventata. E' un approffondimento di un " momento storico" che ha attraversato la penisola e il cui retaggio e' vissuto ancora oggi.
    Scritto in modo ironico, la sua lettura risulta veloce, rapida, e divertita.
    Persino il nostro famigerato Benito ci strappa un sorriso.
    Ottimo libro davvero, forse uno dei migliori scritti in italia in questi ultimi anni.

  6. #6
    Senior Member
    Data registrazione
    Jul 2010
    Località
    roma
    Messaggi
    193
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Straquoto Rufo!

  7. #7
    Junior Member
    Data registrazione
    Apr 2010
    Località
    Lazio
    Messaggi
    17
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito Certamente un buon libro

    Buon libro di sicuro.
    Anch'io vivo in quella zona e ho apprezzato molto l'ambientazione, accettando di buon grado qualche svista. Altro merito, aver fatto capire in che modo la "gente" faceva - e fa- le sue scelte politiche. A questo argomento P. aveva già dedicato "il fascio comunista" (da cui il film "mio fratello è figlio unico"). La scelta linguistica diverte, ma forse a lungo andare si fa un po' stucchevole. Ho trovato poi noiosa la forma espositiva dell'intervista "diluita": non si capisce a chi risponda la voce narrante, che infine si rivela un prete

  8. #8
    Senior Member
    Data registrazione
    Mar 2010
    Messaggi
    1160
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Vedo che chi lo ha letto lo ha apprezzato. Fa piacere che un buon libro venga riconosciuto come tale.
    Sefora: la forma espositiva come una sorta di dialogo ( intervista) con un interlocutore che mai interviene durettamente, a me ha invece divertito.
    E' quasi come un intercalare per spezzare la continuita' del racconto...

    Le scelte politiche! ah! questi socialisti, comunisti, fascisti, democristiani: italiani , in una parola!

  9. #9
    Senior Member
    Data registrazione
    Mar 2010
    Messaggi
    1160
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Benito non poteva che essere fascista. E che doveva fare? Lui amava la campagna, il fascismo predicava l'amore della natura, del contado e i suoi architetti che facevano? costruivano in Agro Pontino una citta' dietro l'altra.
    E lui s'incazzava nero!

  10. #10
    Senior Member
    Data registrazione
    Mar 2010
    Messaggi
    1160
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    su ibs un lettore dice che un libro cosi' nemmeno andava pubblicato.
    Mah! sara' questione di gusti ma mi sembrano gusti ben strani.

  11. #11
    Senior Member
    Data registrazione
    Jul 2010
    Località
    roma
    Messaggi
    193
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da sergio Rufo Vedi messaggio
    su ibs un lettore dice che un libro cosi' nemmeno andava pubblicato.
    Mah! sara' questione di gusti ma mi sembrano gusti ben strani.

    Forse non l'ha capito

  12. #12
    Senior Member
    Data registrazione
    Mar 2010
    Messaggi
    1160
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da novella76 Vedi messaggio
    Forse non l'ha capito
    Direi Novella, ma rimango a leggere certi commenti.
    Ora, sicuramente, anche la lettura non sfugge alla regola dei gusti. Qualcuno sostiene, ad esempio, che Faletti e' un grande scrittore della "letteratura" italiana, quindi...;ma io lo stesso rimango perplesso.
    Si puo' dire: non mi piace, non mi coinvolge, e' lento o cose cosi'. Ma arrivare al punto di dire che non avrebbe nemmeno dovuto essere pubblicato mi sembra una bocciatura un po' troppo categorica.
    Mah, tant'e'! de gustibus come si diceva....

    E' raro che negli ultimi anni i vincitori dello Strega mi siano piaciuti. Ad onor del vero ho letto solo Ammaniti e Pennacchi quest'anno, mentre negli ultimi anni il solo nome me li ha fatti evitare.
    L'anno scorso mi sembra che abbia vinto Tiziano Scarpa: ecco ho evitato cosi' mi sono evitato anche commenti troppo duri.

  13. #13
    Senior Member
    Data registrazione
    Jul 2010
    Località
    roma
    Messaggi
    193
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Ovviamente il mio commento sul fatto che non l'avesse capito è puramente sarcastico! è altrettanto ovvio che ogniuno ha i suoi gusti (e questo lo abbiamo chiarito in varie occasioni!). Certo è che bisognerebbe capire il perchè non sia piaciuto a tal punto da indurre un tale commento. (Su Faletti è meglio che sorvolo perchè non solo non amo il genere ma neanche Lui). Hai letto altro di Pennacchi?

  14. #14
    Senior Member
    Data registrazione
    Mar 2010
    Messaggi
    1160
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    ah, Faletti, Dio me ne scampi!

    Non l'ho letto l'altro libro di Pennacchi. Ho conosciuto questo autore solo con questo bellissimo Canale Mussolini.
    Me lo consigli?

  15. #15
    Senior Member
    Data registrazione
    Jul 2010
    Località
    roma
    Messaggi
    193
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da sergio Rufo Vedi messaggio
    ah, Faletti, Dio me ne scampi!

    Non l'ho letto l'altro libro di Pennacchi. Ho conosciuto questo autore solo con questo bellissimo Canale Mussolini.
    Me lo consigli?
    Purtroppo non posso consigliartelo perchè non li ho letti. Sono tentata a leggere Fasciocomunista anche se ho visto il film (che ho adorato). Degli altri non ho notizie!

Ti potrebbero interessare:

 

Discussioni simili

  1. Tabucchi, Antonio - Sostiene Pereira
    Da elisa nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 68
    Ultimo messaggio: 09-13-2017, 10:55 PM
  2. Fogazzaro, Antonio - Malombra
    Da Dallolio nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 07-25-2013, 04:31 PM
  3. Tabucchi, Antonio - Requiem
    Da Decio nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 04-20-2012, 12:27 PM
  4. De Curtis, Antonio - 'A femmena
    Da Nuvola Barocca nel forum Poesia
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 08-20-2009, 07:54 PM
  5. Scurati, Antonio - Il sopravvissuto
    Da anjo nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 11-08-2007, 03:17 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •