Capolavoro assieme al suo gemello Il cugino Pons dell'ultima produzione di Balzac, la Cugina Bette narra le vicende di Bette la parente povera che vive nell'ombra di una antica e nobile famiglia parigina, la famiglia Hulot. Disprezzata ma anche confidente dei vari familiari cercherà la vendetta ed il riscatto dalle tante umiliazioni.
Non mi soffermo di più sulla trama poichè essendo il romanzo uscito con grande clamore a puntate su un giornale dell'epoca è scritto alla maniera dei feutillon e non voglio svelare la vicenda. Una opera complessa con ben 132 capitoli, che narrano un periodo di 8 anni con passioni, intrighi, invidie, gelosie, folli amori..
Il tema principale è comunque la vendetta attorno cui ruotano i temi secondari, e se la comprensione di alcuni aspetti della condizione umana ci viene servita con un feutillon, ben venga
Davvero uno dei migliori Balzac assieme al Cugino Pons, Illusioni perdute, Eugenia Grandet e Papà Goriot.