Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

L'uomo duplicato

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Mostra risultati da 1 a 15 di 19

Discussione: Saramago, Josè - L'uomo duplicato

  1. #1
    Surrealistic member
    Data registrazione
    Jan 2009
    Località
    Foggia
    Messaggi
    1102
    Thanks Thanks Given 
    1
    Thanks Thanks Received 
    3
    Thanked in
    3 Posts

    Predefinito Saramago, Josè - L'uomo duplicato

    Il professore di storia Tertuliano Maximo Alfonso, guardando un film commediola leggera, fa una sensazionale quanto paradossale scoperta: un attore che recita come comparsa è non semplicemente somigliante a lui, ma ne è la copia perfetta, nel tempo e nello spazio, il suo duplicato. Sconvolto dall'evidenza dei fatti, si mette sulle tracce di quest'uomo per scoprirne l'identità. Ed è quindi l'identità delle persone il fulcro della vicenda, raccontata con lo stile inconfondibile del premio nobel portoghese, sempre efficace e questa volta poco appesantito dalle sue elucubrazioni. Geniale è il ruolo che acquista nella vicenda il senso comune ("Non si lasci ingannare, il senso comune è troppo buono per essere solo un senso, in fondo non è che un capitolo della statistica, Noti che potrebbe essere anche un capitolo della storia, d'altronde, ora che ne stiamo parlando, c'è un libro che avrebbe già dovuto essere scritto, ma che, a quanto credo di sapere, non esiste proprio, Quale, Una storia del senso comune")
    Essenziale e incisivo, è libro che consiglierei al lettore curioso ai primi approcci con saramago.

  2. #2
    Lonely member
    Data registrazione
    Feb 2009
    Località
    Palermo ma sono di Napoli
    Messaggi
    6835
    Thanks Thanks Given 
    42
    Thanks Thanks Received 
    88
    Thanked in
    63 Posts

    Predefinito

    L'ho comprato ieri, per adesso resta in lista d'attesa ma mi fa piacere sapere che lo consigli...Vedremo

  3. #3
    Senior Member
    Data registrazione
    Jun 2008
    Località
    Roma
    Messaggi
    2904
    Thanks Thanks Given 
    26
    Thanks Thanks Received 
    26
    Thanked in
    15 Posts

    Predefinito

    condivido, El Tipo: il Senso Comune assume il ruolo di protagonista accanto a Tertuliano Maximo Afonso ( non Alfonso). E' il grillo parlante, la nostra voce interna che ci mette in guardia dal compiere azioni ridicole.
    E come sempre, in perfetto stile Saramago, riflessioni profonde e pazzesche!
    Gran libro
    Ultima modifica di elesupertramp; 04-07-2011 alle 03:57 PM.

  4. #4
    Senior Member
    Data registrazione
    Jun 2008
    Località
    Roma
    Messaggi
    2904
    Thanks Thanks Given 
    26
    Thanks Thanks Received 
    26
    Thanked in
    15 Posts

    Predefinito

    Finito ieri, sono ancora sconvolta!
    Non trovo le parole per recensire un romanzo così.
    quindi mi limito a riportarne solo una frase:

    " Ciò che deve essere sarà, E'una filosofia che conosco,solitamente la chiamano predestinazione,fatalismo, fato, ma in realtà significa che farai sempre quello che ti andrà di fare, come sempre,Significa che farò ciò che dovrò fare, niente di meno, Ci sono persone per le quali ciò che hanno fatto e ciò che hanno pensato che avrebbero dovuto fare è lo stesso."
    Leggetelo, ve ne prego.

  5. #5
    The Fool on the Hill
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    3595
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da elesupertramp Vedi messaggio
    Leggetelo, ve ne prego.
    Santo cielo, ele, se ce lo chiedi così ed è una questione di vita o di morte, corro subito a comprarlo.....

  6. #6
    Senior Member
    Data registrazione
    Jun 2008
    Località
    Roma
    Messaggi
    2904
    Thanks Thanks Given 
    26
    Thanks Thanks Received 
    26
    Thanked in
    15 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da mame Vedi messaggio
    Santo cielo, ele, se ce lo chiedi così ed è una questione di vita o di morte, corro subito a comprarlo.....
    si, è così...ti conquisterà,ti rimarrà nel profondo!

  7. #7
    The Fool on the Hill
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    3595
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da elesupertramp Vedi messaggio
    si, è così...ti conquisterà,ti rimarrà nel profondo!
    Pare brutto detto così. Potrebbe anche voler dire che non lo digerirò....
    Considerato che l'autore è portoghese, dovrò leggerlo in italiano. Ma preferisco cercarlo in biblioteca: considerate le differenze di gusti in fatto di libri (e a volte di uomini... ) tra me e te, se non mi piace posso chiuderlo e restituirlo....

  8. #8
    Senior Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    La Spezia
    Messaggi
    5817
    Thanks Thanks Given 
    1225
    Thanks Thanks Received 
    423
    Thanked in
    253 Posts

    Predefinito

    Letto per la SL ,è il mio primo libro di Saramago,parte un po' lento,lo stile (che non mi aspettavo),mi da' qualche problema,devo entrarci in sintonia,poi va'...è come leggere dentro la nostra testa,quando parliamo da soli
    Un noiosissimo personaggio,Tertuliano,ti porta piano piano dentro un vortice di suspense,aspettativa,quasi un giallo,un "rimestare" dentro le nostre bassezze,un ironizzare sulla nostra assurda pretesa di essere unici,ed infine l'incontro col nostro alter ego...odieremmo un altro uguale a noi o nel nostro inconscio non ci siamo simpatici? Finale sorprendente!
    Bellissimi gli interventi del "senso comune",naturalmente inutili di fronte all'incoscienza e all'arroganza umana.
    Direi un racconto pirandelliano con un finale alla Hitchchok,geniale.Voto 4/5
    Di Saramago ne leggerò sicuramente altri,ho già in casa "Cecità".

  9. #9
    +Dreamer+ Member
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Padova
    Messaggi
    3704
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    E' stato il mio primo approccio con Saramago e sinceramente non mi sento di affermare né di averlo totalmente compreso né di averlo pienamente apprezzato. Sicuramente non siamo di fronte al solito libro con il condimento di sempre ma penso di essere rimasta un pò "così", lievemente stordita dal suo modo di raccontare la storia, di macinare le parole, di analizzare i personaggi. L'autore ha un suo ordine o meglio un suo caos ordinato da decifrare, fatto di pensieri, riflessioni ed elucubrazioni mentali dove ho fatto fatica a inoltrarmi.
    Durante la lettura, mi sentivo come chiusa in un bozzolo, non mi arrivava la genialità della storia, la luminosità dell'idea di doppi e duplicati(perché sappiamo chi siamo ma non cosa siamo) e poi, fortunatamente, la suspance aumenta, l'atmosfera, tipica di un giallo, diventa più serrata e si lascia leggere tutto d'un fiato.
    E' una lettura che si salva per un pelo, all'ultimo istante, nelle ultime pagine dove si delinea un finale assolutamente memorabile e angosciante, forse uno dei più bei finali che abbia mai letto, splendido è dir poco.
    Leggerò altro dell'autore, giusto per capire se si avvicina ai miei gusti.

  10. #10
    Lonely member
    Data registrazione
    Feb 2009
    Località
    Palermo ma sono di Napoli
    Messaggi
    6835
    Thanks Thanks Given 
    42
    Thanks Thanks Received 
    88
    Thanked in
    63 Posts

    Predefinito

    Da leggere assolutamente. Più scorrevole rispetto a Cecità e Il saggio (o forse io mi sto abituando al suo modo di scrivere...), ti tiene incollato fino all'ultima pagina con grande maestria, come se fosse un libro giallo. Saramago riesce a entrare nell'animo delle persone (e in quello dei lettori) come pochi. Consigliato.

  11. #11
    Senior Member
    Data registrazione
    Jul 2010
    Località
    Kanyakumari
    Messaggi
    2232
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    è il secondo che leggo dopo Caino (che mi aveva entusiasmato solo in parte).
    Qui siamo due spanne sopra! Il libro ha un equilibrio pazzesco è come se ogni frase fosse pesata alla perfezione
    Ho fatto un po' fatica all'inizio per la lentezza soprattutto e poi perchè non mi tornavano alcune cose (tipo: perchè un attore viene cercato in tutti i film di una casa di produzione? poi, secondo me, con le crocette si è un po' perso...)
    però pian piano diventa sempre più avvincente!
    i dialoghi con il senso comune sono geniali!
    lo trovo decisamente molto cinematografico!!

  12. #12
    *MOD* Monkey Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania,ma vicino al Lazio
    Messaggi
    14067
    Thanks Thanks Given 
    843
    Thanks Thanks Received 
    639
    Thanked in
    463 Posts

    Predefinito

    Anche per me questo è il 2° romanzo di Saramago,dopo Le intermittenze della morte,che mi creò difficoltà per lo stile di scrittura e non riuscii ad apprezzare come probabilmente merita.Stavolta però sono riuscita a superare il fastidio iniziale dovuto sempre alla mancanza di punteggiatura,o meglio,al suo particolare uso (perchè qui almeno le virgole ci sono,anche se spesso fanno le veci dei punti).Sarà che l'ho letto all'interno del Gruppo di lettura e ciò ha reso tutto più interessante.
    Comunque ho apprezzato soprattutto il prendere a pretesto temi legati al modo di vivere e pensare del protagonista,per poi espanderli in riflessioni più accurate sull'uomo in generale e sulla sua vita.Ho sottolineato parecchie parti,che mi piacerebbe sviluppare in ragionamenti futuri.
    Dopo la metà,anche la vicenda personale di Tertuliano mi ha affascinata...questo suo doppio,identico a lui in tutto e per tutto che lo spaventa e allarma talmente tanto da sconvolgergli la vita.
    Ho divorato le ultime 50 pagine una dietro l'altra.Il finale è poi straordinario davvero!

  13. #13
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2011
    Località
    Marche
    Messaggi
    2325
    Thanks Thanks Given 
    69
    Thanks Thanks Received 
    107
    Thanked in
    81 Posts

    Predefinito

    Libro molto incisivo, ricco di spunti di riflessione ma anche avvincente, con un finale sorprendente! È straordinario come Saramago riesca a catturare l’attenzione del lettore sui pensieri e le azioni di un personaggio “noioso” come Tertuliano. Magistrali sono i discorsi con il senso comune.

    Ad una prima parte più statica, analitica e riflessiva, si contrappone la seconda scorre via velocemente perché si entra in azione. Qualche perplessità la ho avuta nel modo in cui precipitano gli eventi, ma non è importante, non è un libro giallo.

    Lo stile è sicuramente fuori dal comune ma, superate le prime due pagine in cui devi tornare indietro per capire che quella maiuscola dopo la virgola sta ad indicare un discorso diretto, si procede senza problemi, anzi il tipo di scrittura rappresenta bene il continuo susseguirsi di pensieri, di idee, di discorsi collegati solamente da un flusso di pensieri, pensieri che appartengono in parte all'autore e in parte al protagonista.

  14. #14
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    10400
    Thanks Thanks Given 
    474
    Thanks Thanks Received 
    486
    Thanked in
    343 Posts

    Predefinito

    Saramago parte da un'idea di base geniale, sviluppandola dapprincipio con lentezza, il che risulta un po' ostico, almeno per quanto mi riguarda, ma sicuramente lo scopo è quello di seguire nei dettagli i gesti e le intenzioni di Tertuliano, un uomo comune, un uomo moderno problematico e in buona parte codardo. Condita da riflessioni profonde ed elevate (da leggere a mente lucida) nonchè da brillanti e originali conversazioni con il senso comune, che da sole valgono la lettura, la storia procede, fino ad arrivare ad un punto in cui la curiosità di vedere dove vuole arrivare aumenta sempre più. L'ultima parte è geniale, incalzante e ricca di colpi di scena, e lascia un alone di mistero che affascina chiunque sia attratto da tutto ciò che non ha una vera spiegazione razionale. I personaggi sono tratteggiati con sapienza, a partire da Tertuliano e dalla stupenda Maria da Paz, donna intelligente e di carattere, fino ad Antonio Claro e a sua moglie Helena, passando per il bellissimo personaggio della madre. Anche qui, come in Cecità, risalta la superiorità morale dei personaggi femminili rispetto a quelli maschili.
    La prima parte può annoiare, ma consiglio a tutti di andare avanti perchè il finale è straordinario.

  15. #15

    Predefinito è un genio

    questo mi manca di saramago ma lui è un genio assoluto, lo leggerò a breve

Ti potrebbero interessare:

 

Discussioni simili

  1. Saramago, Josè - Cecità
    Da Palmaria nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 79
    Ultimo messaggio: 12-30-2016, 12:29 PM
  2. Saramago, José - Caino
    Da julia nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 10
    Ultimo messaggio: 09-22-2016, 04:43 PM
  3. Saramago, Josè - Memoriale del convento
    Da El_tipo nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 7
    Ultimo messaggio: 02-01-2016, 02:12 PM
  4. Saramago, Josè - La Caverna
    Da El_tipo nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 12-13-2010, 01:04 AM
  5. Saramago, Jose - Il Quaderno
    Da lillo nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 01-01-2010, 04:58 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •