Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Le allegre comari di Windsor

Mostra risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Shakespeare, William - Le allegre comari di Windsor

  1. #1
    Fantastic Member
    Data registrazione
    Sep 2007
    Località
    Padova
    Messaggi
    1996
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito Shakespeare, William - Le allegre comari di Windsor

    Una tradizione vuole che questo lavoro di Shakespeare sia stato scritto in una quindicina di giorni a richiesta della regina Elisabetta che voleva vedere sulla scena Falstaff innamorato.
    La commedia consiste nell'intreccio di due motivi: quello di Falstaff che fa la corte a due ricche borghesi di Windsor, e ne è scornato, e quello di Anna Page a cui i genitori vogliono dar marito. Falstaff trovandosi a corto di quattrini, decide di far la corte alle mogli di Ford e di Page, due borghesi di Windsor, poichè esse hanno il governo della borsa dei loro mariti. La signora Ford ha una vita domestica turbata dalla gelosia del marito assillato dal timore d'esser fatto cornuto; la signora Page non va d'accordo col suo intorno al pretendente che sua figlia dovrebbe sposare. Falstaff manda identiche lettere galanti alle due donne, che decidono di vendicarsi. Nym e Pistola, i compagnoni di Falstaff da lui allontanati, avvertono i mariti. Page non resta scosso, mentre a Ford non par vero di trovare un'occasione per cogliere la moglie in flagrante. Falstaff riceve dapprima la visita di madama Quickly, serva del dottor Caius, incaricata di far da mezzana dalle due signore; costei assicura Falstaff che le due donne non chiedono di meglio che di fargli piacere: poi riceve una visita di Ford sotto le finte spoglie di Ruscello, che si finge spasimante per la signora Ford, e promette di cedere poi il passo a Ruscello. All'appuntamento, sopravvenendo Ford con una turba di amici per constatare l'adulterio, Falstaff è in fretta e furia nascosto in una cesta di panni sporchi, e poi scaraventato nella melma del fiume. A un secondo appuntamento Falstaff è mascherato da donna grassa, e come tale è battuto di santa ragione da Ford. Anche il marito geloso è stato burlato due volte, ma finalmente ora gli viene scoperto il complotto, e si dà un ultimo appuntamento a Falstaff nella foresta di Windsor, dove è assalito e pizzicato da pseudo fate e pseudo folletti, e infine smascherato da Ford e Page. L'intreccio secondario rappresenta il corteggiamento di Anne, figlia di Page, da parte di tre pretendenti, il dottor Cajus, medico francese, Stanghetta, sciocco cugino del giudice Zucca, e Fenton, un bizzarro giovanotto, che Anna ama. Madama Quickly fa da mezzana per i tre, e li incoraggia imparzialmente. Sir High Evans, parroco gallese, s'interpone in favore di Stanghetta, e viene sfidato da Cajus, ma le ostilità si riducono al maltrattamento della lingua inglese da parte di un gallese e di un francese. All'ultimo appuntamento dato a Falstaff nella foresta, Page, che favorisce Stanghetta, dispone che costui rapisca sua figlia, che vestirà di bianco, mentre la signora Page, che favorisce il dottore, dispone che sua figlia vesta di verde e sia rapita da lui. Ma al momento buono i due pretendenti si trovano tra le mani un ragazzo travestito, mentre la vera Anne è fuggita con Fenton di cui diviene sposa.
    Questa commedia fornisce uno spaccato della società provinciale inglese per la sua atmosfera, il muoversi dei personaggi e per il loro dialogare. La vicenda, infatti, è piena di riferimenti a luoghi e persone e usi che dovevano essere familiari ai londinesi del tempo.

    Commedia simpatica e divertente poichè incentrata sulla beffa ordita ai danni di Falstaff , la consiglio come lettura leggera , piacevole e disimpegnata .. 8/10 8)
    Ultima modifica di elisa; 02-13-2010 alle 09:47 PM. Motivo: edit caratteri

  2. #2
    Senior Member
    Data registrazione
    Mar 2009
    Località
    milano
    Messaggi
    1572
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    3
    Thanked in
    3 Posts

    Predefinito

    Commedia molto divertente, dinamica, ricca di humor e, a suo modo, di colpi di scena comici. Belle le trovate dei vari scherzi fatti nei confronti di Falstaff.
    Falstaff raffigura benissimo il classico sbruffone, convinto di saperne più degli altri, di essere irresistibile per le donne , una figura estremamente moderna e senza tempo.
    La commdia lascia a suo modo anche una certa malinconia se si pensa poi alla fine che Falstaff e suoi amici faranno nella tragedia dell'Enrico V

Discussioni simili

  1. Faulkner, William
    Da Simenon nel forum Autori
    Risposte: 20
    Ultimo messaggio: 03-03-2017, 04:48 PM
  2. Shakespeare, William
    Da Minnie nel forum Autori
    Risposte: 45
    Ultimo messaggio: 07-14-2012, 08:25 PM
  3. Shakespeare, William - I due gentiluomini di Verona
    Da Dorylis nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 02-24-2011, 10:36 PM
  4. Shakespeare, William - Riccardo III
    Da Dorylis nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 01-20-2011, 10:02 PM
  5. Shakespeare, William - La tempesta
    Da Dorylis nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 7
    Ultimo messaggio: 10-03-2009, 07:48 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •