Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Visualizza il feed RSS

Dumas80

Recensione de "La Divina Commedia", tratta dal mio saggio "La genealogia letteraria"

Valuta questo inserimento
E' inutile dire quanto questo poema, letto, studiato e criticato (o soltanto conosciuto) da tutti sia incredibilmente affascinante, tanto da formare il miglior capolavoro della letteratura mondiale. Non solo la Divina commedia costituisce uno specchio del 1200-1300, ma racchiude anche tutte la scienze di quei tempi. I termini sono molto vari e il testo, in lingua volgare (anche se a noi pare molto difficile e raffinata) è scritto in rima. Questo ci fa capire la difficoltà di Dante nel scrivere un opera così maestosa, che inoltre ci fa vedere tutti i personaggi dell'antichità, costituendo un documento storico. Inoltre, ogni canto nasconde un tema molto profondo individuato da argutiti critici letterari. C'è da dire, poi, che c'è anche un significato simbolico. Infatti, ci sono 33 canti per ognuna delle 3 cantiche (eccetto per l'Inferno, che c'è un canto d'introduzione, ma anche questo ha un significato, essendo che la somma dei canti [33+33+33+1] da il numero 100), valorizzando il numero tre, interpretato dai critici come la santissima trinità. La maestosità della miglior opera italiana, e forse del mondo, sta anche nel dire che in questa commedia Dante incontra Dio, il bene, ma anche il diavolo, il male. Attraverso il racconto dei vari personaggi incontrati nella "Comèdia", Dante ricostruisce la storia dell'intera umanità, una storia organizzata tra Bene e Male, tra fare buone azioni e peccare, tra la salvezza e la dannazione.
L'epoca in cui Dante si appresta a scrivere il poema è un epoca buia e piena di corruzzione: il viaggio compiuta da Dante riguarda l'intera umanità e la sua salvezza da Lucifero.

Submit "Recensione de "La Divina Commedia", tratta dal mio saggio "La genealogia letteraria"" to twitter Submit "Recensione de "La Divina Commedia", tratta dal mio saggio "La genealogia letteraria"" to Digg Submit "Recensione de "La Divina Commedia", tratta dal mio saggio "La genealogia letteraria"" to del.icio.us Submit "Recensione de "La Divina Commedia", tratta dal mio saggio "La genealogia letteraria"" to StumbleUpon Submit "Recensione de "La Divina Commedia", tratta dal mio saggio "La genealogia letteraria"" to Google Submit "Recensione de "La Divina Commedia", tratta dal mio saggio "La genealogia letteraria"" to Oknotizie

Tag: No Aggiungi / Modifica tags
Categorie
Non categorizzato

Commenti

  1. L'avatar di Shoofly
    Interessante..... mi piacerebbe sapere qualcosa di più sul tuo saggio "La genealogia letteraria".
    Spero che vorrai postare anche altre sezioni della tua opera. Sono oltremodo utili. Direi quasi "necessarie"!
  2. L'avatar di skitty
    ... pieno di errori di battitura/ortografia... ahi ahi, per un critico, penso sia una cosa grave eh!
  3. L'avatar di Dumas80
    Citazione Originariamente scritto da skitty
    ... pieno di errori di battitura/ortografia... ahi ahi, per un critico, penso sia una cosa grave eh!
    Pieno di errori? Rivedendolo, ve ne sono solo due (argutiti e corruzzione). Ma capita a tutti di fare errori di battitura, no?