Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Pagina 3 di 8 PrimoPrimo 12345678 UltimoUltimo
Mostra risultati da 31 a 45 di 116

Discussione: C'è sempre qualcuno più a sud.

  1. #31
    Señora Memebr
    Data registrazione
    Jan 2011
    Località
    Viterbo
    Messaggi
    2218
    Inserimenti nel blog
    4
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da mame Vedi messaggio
    .......mentre io raccolgo la cacca del mio cane al parchetto, vicino alla siepe c'è l'omino che fa pipì davanti a tutti in pieno giorno. Non voglio sottolineare il fatto che fosse un extracomunitario perché poi mi tacciano di razzismo. Ma forse davvero hanno un concetto di educazione molto diverso dal nostro.
    boh.... su questo non ne sono tanto sicura dal momento che mi è capitato di vedere una marea di volte dei sordidi anzianotti nostrani far la pipì nei parchi.
    Non solo...molti sono i ragazzotti bevuti che amano lasciare (soprattutto il venerdì e sabato sera) i propri "liquami" in giro per i vicoletti (chi è di Pisa, per esempio, conosce molto bene l'inconfondibile odore che promana da Via Porton Rosso e Vicolo del Tidi ché se ci passi d'estate con le infradito e non sei campionessa di slalom gigante sei fregata!)

  2. 1.5 ADS
    ADV Bot
    Esperto banner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

  • #32
    The Fool on the Hill
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    3595
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Shoofly Vedi messaggio
    boh.... su questo non ne sono tanto sicura dal momento che mi è capitato di vedere una marea di volte dei sordidi anzianotti nostrani far la pipì nei parchi.
    Non solo...molti sono i ragazzotti bevuti che amano lasciare (soprattutto il venerdì e sabato sera) i propri "liquami" in giro per i vicoletti (chi è di Pisa, per esempio, conosce molto bene l'inconfondibile odore che promana da Via Porton Rosso e Vicolo del Tidi ché se ci passi d'estate con le infradito e non sei campionessa di slalom gigante sei fregata!)
    Assolutamente d'accordo con te. Infatti per me la sua nazionalità non aveva nessun peso. Ho visto un tizio fare pipì incollato alla sua stessa macchina parcheggiata in seconda fila in pieno giorno e in mezzo al traffico. Una roba sconcertante. In giro, i livelli di educazione sono molto svariati e non sempre inappuntabili. Voleva essere solo un esempio di come a volte non ci sia volontà di adattamento alla vita del posto. Ma non è un'accusa contro gli extracomunitari (anzi, come mi diceva una vecchietta al parchetto, gli "excomunitari"). Ho trovato scortese anche la Clinton che non si è uniformata all'etichetta in Giappone. Quando si va in casa degli altri, si dovrebbe avere rispetto per il loro modo di vivere. In fondo, al parchetto c'è il bagno pubblico....

    http://www.corriere.it/cronache/11_a...62c11518.shtml

    Anch'io a scuola ho avuto un'alunna cinese che non ho mai visto. I suoi compagni mi raccontavano che la vedevano la mattina andare a lavorare con la madre. Insegnavo in una scuola media....
    Ultima modifica di mame; 04-18-2011 alle 10:46 AM.

  • #33
    Señora Memebr
    Data registrazione
    Jan 2011
    Località
    Viterbo
    Messaggi
    2218
    Inserimenti nel blog
    4
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    A proposito di usanze locali (e della necessità di adeguarvisi ) mi viene ora in mente un aneddoto risalente al 1462 e relativo ad un buontempone di Valacchia, certo Vlad Ţepeş, che - a quanto pare - era un "fissato" dell'etichetta:

    <<Vennero una volta da lui ambasciatori del Turco e, giunti davanti a lui, si inchinarono secondo il proprio costume, ma non tolsero dalla testa il berretto. Ed egli chiese loro: ‘Perché fate ciò? Siete venuti da un grande sovrano, e mi fate questo disonore. Ed essi risposero:

    “Questo è il nostro costume, Signore, e tale ha la nostra terra".
    Ed egli disse loro: "Ed io voglio fissare la vostra legge, affinché per salda la teniate". E ordinò che i loro berretti fossero fissati alle loro teste con piccoli chiodi di ferro; li congedò e disse loro: "Andate e dite al vostro sovrano: egli è avvezzo a sopportare da voi tale disonore, ma noi non siamo avvezzi; non mandi il proprio costume ad altri sovrani che non vogliono averlo, ma lo tenga presso di sé.”
    >>


    .......alla faccia dell'integrazione

    (da: Ja. S. Lur’e, Povest’ o Drakule, issledovanie i podgotovka, Moskva–Leningrad 1964, p. 117).

  • #34
    The Fool on the Hill
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    3595
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Shoofly Vedi messaggio
    A proposito di usanze locali (e della necessità di adeguarvisi ) mi viene ora in mente un aneddoto risalente al 1462 e relativo ad un buontempone di Valacchia, certo Vlad Ţepeş, che - a quanto pare - era un "fissato" dell'etichetta:

    <<Vennero una volta da lui ambasciatori del Turco e, giunti davanti a lui, si inchinarono secondo il proprio costume, ma non tolsero dalla testa il berretto. Ed egli chiese loro: ‘Perché fate ciò? Siete venuti da un grande sovrano, e mi fate questo disonore. Ed essi risposero:

    “Questo è il nostro costume, Signore, e tale ha la nostra terra".
    Ed egli disse loro: "Ed io voglio fissare la vostra legge, affinché per salda la teniate". E ordinò che i loro berretti fossero fissati alle loro teste con piccoli chiodi di ferro; li congedò e disse loro: "Andate e dite al vostro sovrano: egli è avvezzo a sopportare da voi tale disonore, ma noi non siamo avvezzi; non mandi il proprio costume ad altri sovrani che non vogliono averlo, ma lo tenga presso di sé.”
    >>


    .......alla faccia dell'integrazione

    (da: Ja. S. Lur’e, Povest’ o Drakule, issledovanie i podgotovka, Moskva–Leningrad 1964, p. 117).
    Ecco, mettiamo il busto alla Clinton perché faccia l'inchino per il resto della sua vita...

  • #35
    Señora Memebr
    Data registrazione
    Jan 2011
    Località
    Viterbo
    Messaggi
    2218
    Inserimenti nel blog
    4
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    uhm.... il vecchio Vlad le avrebbe certamente messo il manico di scopa (ma quello col braccio angolato per stare sempre a 45°).....

    (zona OT, passo e chiudo)

  • #36
    The Fool on the Hill
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    3595
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Shoofly Vedi messaggio
    uhm.... il vecchio Vlad le avrebbe certamente messo il manico di scopa (ma quello col braccio angolato per stare sempre a 45°).....

    (zona OT, passo e chiudo)
    Versione bunga bunga?....
    Sì, va, chiudiamo qua l'OT prima di trascendere...

  • #37
    Senior Member
    Data registrazione
    Sep 2009
    Località
    Sassari
    Messaggi
    312
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    "...Piccoli e scuri, puzzano e rubano
    Non amano l’acqua, molti di loro puzzano perché tengono lo stesso vestito per molte settimane. Si costruiscono baracche di legno ed alluminio nelle periferie delle città dove vivono, vicini gli uni agli altri. Quando riescono ad avvicinarsi al centro affittano a caro prezzo appartamenti fatiscenti. Si presentano di solito in due e cercano una stanza con uso di cucina. Dopo pochi giorni diventano quattro, sei, dieci. Tra loro parlano lingue a noi incomprensibili, probabilmente antichi dialetti. Molti bambini vengono utilizzati per chiedere l’elemosina ma sovente davanti alle chiese donne vestite di scuro e uomini quasi sempre anziani invocano pietà, con toni lamentosi e petulanti. Fanno molti figli che faticano a mantenere e sono assai uniti tra di loro. Dicono che siano dediti al furto e, se ostacolati, violenti. Le nostre donne li evitano non solo perché poco attraenti e selvatici ma perché si è diffusa la voce di alcuni stupri consumati dopo agguati in strade periferiche quando le donne tornano dal lavoro. I nostri governanti hanno aperto troppo gli ingressi alle frontiere ma, soprattutto, non hanno saputo selezionare tra coloro che entrano nel nostro paese per lavorare e quelli che pensano di vivere di espedienti o, addirittura, attività criminali”.
    “...Propongo che si privilegino i veneti e i lombardi, tardi di comprendonio e ignoranti ma disposti più di altri a lavorare. Si adattano ad abitazioni che gli americani rifiutano pur che le famiglie rimangano unite e non contestano il salario. Gli altri, quelli ai quali è riferita gran parte di questa prima relazione, provengono dal sud dell’Italia. Vi invito a controllare i documenti di provenienza e a rimpatriare i più. La nostra sicurezza deve essere la prima preoccupazione”.

    Il testo è tratto da una relazione dell’Ispettorato per l’Immigrazione del Congresso americano sugli immigrati italiani negli Stati Uniti, Ottobre 1912

  • #38
    Señora Memebr
    Data registrazione
    Jan 2011
    Località
    Viterbo
    Messaggi
    2218
    Inserimenti nel blog
    4
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Mary70 Vedi messaggio
    "
    “...Propongo che si privilegino i veneti e i lombardi, tardi di comprendonio e ignoranti ma disposti più di altri a lavorare. Si adattano ad abitazioni che gli americani rifiutano pur che le famiglie rimangano unite e non contestano il salario. Gli altri, quelli ai quali è riferita gran parte di questa prima relazione, provengono dal sud dell’Italia. Vi invito a controllare i documenti di provenienza e a rimpatriare i più. La nostra sicurezza deve essere la prima preoccupazione”.
    Certo che questi Americani non eran scarsi quanto a complimenti..... però con i Padrini nostrani si misero subito a fare begli affari, altro che rimpatriarli....

  • #39
    The Fool on the Hill
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    3595
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Dicevano le stesse cose degli irlandesi, dei polacchi e via dicendo. E la cosa non è poi tanto indietro nel tempo. Una mia collega di università mi raccontò che quando andò a stare per un po' negli Stati Uniti la gente le chiedeva se avesse la tv a casa, perché si immaginavano che in Italia vivessimo più o meno con la tecnologia del '700. Mi viene sempre in mente quando Sordi dice a David Niven in un film più o meno questa frase: "I nostri antenati avevano conquistato il mondo quando i suoi si dipingevano ancora la faccia di blu". Gli americani dimenticano spesso e facilmente che la terra se la sono presa togliendola agli indigeni che ci abitavano da molto tempo prima che loro "emigrassero". E anche allora davano agli indiani dei puzzoni incivili (loro invece sono civilissimi, anche se nel 2011 darebbero il porto d'armi persino a Hannibal the Cannibal). Ai nostri emigranti gli americani non avrebbero certo dato le case migliori (che forse non avrebbero potuto permettersi). Lo stesso avviene in Italia: agli immigrati le baracche fatiscenti. E di loro ne è quello che ne è stato di tanti italiani: alcuni si sono messi onestamente a lavorare, altri si sono messi a delinquere. La situazione in Italia è quella che è, adesso. Credo che la comunità europea debba essere unita nel farsi carico degli immigrati perché la realtà è che qua il bengodi non c'è. Mi piacerebbe che qualche politico che si riempie tanto la bocca di "accoglienza" e "spirito umanitario" se li prendesse in uno dei tanti appartamenti che si compra con i suoi megastipendi pagati da noi. E mi piacerebbe sapere quanti immigrati sono stati accolti e lavorano nella Città del Vaticano.
    Ultima modifica di mame; 04-18-2011 alle 01:26 PM.

  • #40
    Señora Memebr
    Data registrazione
    Jan 2011
    Località
    Viterbo
    Messaggi
    2218
    Inserimenti nel blog
    4
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da mame Vedi messaggio
    E mi piacerebbe sapere quanti immigrati sono stati accolti e lavorano nella Città del Vaticano.
    ..... manco uno!

    http://www.mattinonline.ch/3894/quan...A0-il-vaticano

  • #41
    The Fool on the Hill
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    3595
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Shoofly Vedi messaggio
    Come pensavo... Siamo tutti bravi a predicare. Si vede che gli immigrati a Città del Vaticano sono come la spazzatura a Napoli. Purtroppo ci deve stare, ma che stia ammucchiata lontano dal naso dei signori....

  • #42
    Sud e magia
    Data registrazione
    Oct 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    2343
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    3
    Thanked in
    3 Posts

    Predefinito

    Se siamo in grado di distinguere una persona buona da una cattiva, distinguiamola. Non chiedo altro. Lungi da me voler difendere i criminali, ma è doveroso ricordare che oltre diecimila detenuti stranieri sono dentro per aver infranto la Bossi-Fini, che non è esattamente come sparare alla tempia una persona o violentare una donna. Ed ancora, lungi da me voler fare il buonista a tutti i costi, ma non capisco perché si insista a dire che coloro che approdano sulle nostre coste siano tutti senza documenti. Coloro che sono senza documenti vanno nei CIE, coloro che richiedono i permessi temporanei devono necessariamente avere un documento di riconoscimento. La palese et falsa deduzione che tutti gli immigrati siano delinquenti è un monito lanciato dal Ministero dell’Interno, che un anno si e un anno pure, durante la presentazione dei dati sulla criminalità, invita a non fare un uso emotivo di quei dati, che volendo o nolendo ti porta ad identificare lo straniero come delinquente. Non è nemmeno tanto lontano quel periodo in cui nella Capitale a seguito dell’omicidio della signora Reggiani, commesso da un romeno, e dell’omicidio in metropolitana commesso da una romena con un ombrello, serpeggiava tra la popolazione capitolina l’equazione romeno = delinquente. E vi prego di non scandalizzarvi quando vi dico che al nord dire che serpeggia la stessa equazione, è dir poco, basta sostituire romeno con straniero in generale. Diciamoci la verità, siamo più indulgenti se uno stupro lo compie un italiano autoctono che non un energumeno della Sierra Leone. Io invece vedo solo due delinquenti, non un delinquente bianco e un delinquente nero. Non bisogna scomodare Rousseau per dire che compito dei governi è garantire la sicurezza sociale dei cittadini. Tale materia non può essere delegata a ronde verdi, rosse o nere. Forse questi immigrati hanno davvero un concetto di educazione diverso dal nostro, e per loro fare pipì in piazza o sporcare i monumenti (era la stessa accusa che si faceva ai meridionali, manco fossimo stati piccioni), magari non è reato. Ma se mentre fanno la loro minzione interviene uno di quei preposti alla nostra sicurezza e gli fa gentilmente notare che non lo può fare, magari costui impara.
    Leggete con attenzione ciò che ha postato Mary e poi se avete avuto un parente emigrato nell’ “Merica bbona”, provate ad immedesimarvi con lui. Io, onesto, lavoratore, cerco di sfuggire alla miseria più nera del mio borgo e vorrei solo un’occasione di riscatto. Come pensate che mi sentirei se venissi guardato dagli autoctoni come un animale, un individuo geneticamente malvagio, puzzolente, depravato?

  • #43
    The Fool on the Hill
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    3595
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Baldassarre Embriaco Vedi messaggio
    Diciamoci la verità, siamo più indulgenti se uno stupro lo compie un italiano autoctono che non un energumeno della Sierra Leone.
    Non ci sono parole per qualificare questa affermazione. Il mio intervento in questa discussione si chiude qui.

  • #44
    Cat Member
    Data registrazione
    Oct 2010
    Località
    Provincia di Milano
    Messaggi
    2031
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    No, ma davvero, dai...
    Se di tutti gli esempi, l'esposizione dei pensieri, dei dubbi, delle paure, Baldassarre ne deduci questa frase qui, scusa, ma mi pare inutile continuare a discutere

  • #45
    Sud e magia
    Data registrazione
    Oct 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    2343
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    3
    Thanked in
    3 Posts

    Predefinito

    Forse non è un'affermazione politicamente corretta. Ma spero, mi sembra di no, che tu abbia capito che il reato di stupro era esemplificativo di ogni tipo di reato. Ma tant'è... riformulo la frase, e poi in coscienza vi chiedo di rifletterci, non voglio una risposta. Siamo più indulgenti se un reato lo commette un italiano che non uno straniero.

  • Pagina 3 di 8 PrimoPrimo 12345678 UltimoUltimo

    Discussioni simili

    1. somigliate a qualcuno???
      Da non_so_dove_volare nel forum Presentati & Conosciamoci meglio
      Risposte: 189
      Ultimo messaggio: 06-29-2017, 05:13 PM
    2. Errori sempre!!!!
      Da lalligatore nel forum Amici
      Risposte: 38
      Ultimo messaggio: 04-05-2011, 10:52 AM
    3. Sabrina71- toc toc, c'è qualcuno?
      Da Sabrina71 nel forum Presentazioni: ecco dove ti puoi presentare
      Risposte: 9
      Ultimo messaggio: 10-06-2010, 02:21 PM
    4. Qualcuno ha letto:
      Da franceska nel forum Salotto letterario
      Risposte: 3
      Ultimo messaggio: 06-24-2009, 04:32 PM
    5. Nesi, Edoardo - Per sempre
      Da an.bal nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 0
      Ultimo messaggio: 02-27-2008, 08:07 PM

    Regole di scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •