Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Pagina 2 di 2 PrimoPrimo 12
Mostra risultati da 16 a 27 di 27

Discussione: 229° MG - La passeggiata di Robert Walser

  1. #16
    Senior Member
    Data registrazione
    Oct 2010
    Località
    Ferrara (provincia)
    Messaggi
    1095
    Thanks Thanks Given 
    658
    Thanks Thanks Received 
    445
    Thanked in
    259 Posts

    Predefinito

    L'ho letto questo libro, anche se un po' di tempo fa. Condivido tutte le vostre osservazioni. Mi ricordo anche di un bel finale, molto particolare, è proprio così ?

  2. The Following User Says Thank You to Grantenca For This Useful Post:


  3. 1.5 ADS
    ADV Bot
    Esperto banner
    Data registrazione
    Da Sempre

  • #17
    *MOD* Monkey Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania,ma vicino al Lazio
    Messaggi
    16158
    Thanks Thanks Given 
    2116
    Thanks Thanks Received 
    1855
    Thanked in
    1263 Posts

    Predefinito

    Appena lo finiremo te lo faremo sapere .

  • #18
    *MOD* Monkey Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania,ma vicino al Lazio
    Messaggi
    16158
    Thanks Thanks Given 
    2116
    Thanks Thanks Received 
    1855
    Thanked in
    1263 Posts

    Predefinito

    Sono arrivata al passaggio a livello e mi sono fermata, questa passeggiata non voglio più farla finire .
    Mi era venuta in mente una teoria sul libro più letto che all'inizio chiede in libreria... e se Walser si aspettava che fosse proprio uno dei suoi perciò se ne va via stizzito ?
    Siccome sono curiosa vorrei sapere se è davvero successo o è solo un fatto inventato.
    Se ayu passa di qui magari può darmi la risposta .

  • The Following User Says Thank You to Minerva6 For This Useful Post:


  • #19
    Senior Member
    Data registrazione
    Aug 2018
    Messaggi
    186
    Thanks Thanks Given 
    378
    Thanks Thanks Received 
    224
    Thanked in
    128 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Minerva6
    Mi era venuta in mente una teoria sul libro più letto che all'inizio chiede in libreria... e se Walser si aspettava che fosse proprio uno dei suoi perciò se ne va via stizzito ?
    Siccome sono curiosa vorrei sapere se è davvero successo o è solo un fatto inventato.
    E' venuto anche a me questo pensiero, però non l'ho ritenuto plausibile anche perchè, come poi il passeggiatore ha modo di dire in un'altra occasione, i suoi libri non hanno avuto successo, mentre lui al libraio aveva richiesto esplicitamente un libro che avesse avuto successo sia fra la critica che fra il pubblico. Non saprei dirti invece se si tratta di un episodio realmente accaduto e se i suoi libri hanno realmente avuto o no il successo che meritavano.

    Citazione Originariamente scritto da Grantenca
    L'ho letto questo libro, anche se un po' di tempo fa. Condivido tutte le vostre osservazioni. Mi ricordo anche di un bel finale, molto particolare, è proprio così ?
    Ce la stiamo prendendo comoda, procedendo con la calma che tanto piace a Walser Comunque a me manca poco per finirlo, e sono combattuto tra l'ultimare la lettura oggi o conservare le ultime pagine per domani. Nel frattempo, spendo un po' di tempo per commentare.

    Al contrario di quello che pensavo, questa non si sta rivelando una semplice passeggiata di uno scrittore che non sa cosa scrivere e cerca quindi di usare la sua arte per rendere idilliaca ogni cosa in cui si imbatte durante una normalissima camminata all'aperto. Al contrario, in questo racconto si stanno alternando scene e momenti di normale vita quotidiana a pensieri e visioni sublimi che pur nella loro elevatezza non appaiono una forzatura. Solo i dialoghi a dire la verità mi sono sembrati un po' inverosimili, ma comunque è bello leggerli perché Walser è sempre molto attento nello scegliere le parole da dire e nell'esprimerle in modo raffinato e ricercato. E più vado avanti, più avverto il pensiero che mi ha accompagnato fin dall'inizio, che questa sua passeggiata insieme reale e letteraria non sia fine a se stessa, ma si ponga davvero come sentita missione quella di scuotere la nostra sensibilità, esortandoci a fare nostro il senso del bello e del puro, a disprezzare e combattere con forza i "demolitori del bello" che, per usare le parole proferite in un'altra occasione all'inizio della passeggiata, "impongono a tutto ciò che esiste una deprecanda maschera di cattiveria, di egoismo abominevole" , e "diffondono sul mondo pericoli di guerra, morte, miseria, odio e vilipendio". E tutto ciò, insieme alla scrittura sempre molto poetica, mi sta facendo sentire tanto caro questo breve racconto che, come Minerva6, vorrei potesse continuare ancora, ma che invece mi appresto a terminare.

  • The Following User Says Thank You to Trillo For This Useful Post:


  • #20
    Senior Member
    Data registrazione
    Aug 2018
    Messaggi
    186
    Thanks Thanks Given 
    378
    Thanks Thanks Received 
    224
    Thanked in
    128 Posts

    Predefinito

    Ho appena finito di leggerlo, più tardi cerco di scrivere qualcosa di più. Grantenca ti ricordi bene, il finale è molto particolare, ha un'improvvisa e inaspettata virata al termine della passeggiata. Bello sì, ma molto toccante e di una tristezza infinita. La frase finale chiude il tutto come un pesante macigno, con quel buio della sera che, quasi come un sistema di vasi comunicanti, trasmette il suo fluido lugubre e tenebroso nel cuore del passeggiatore così come nel nostro.

  • The Following 2 Users Say Thank You to Trillo For This Useful Post:


  • #21
    *MOD* Monkey Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania,ma vicino al Lazio
    Messaggi
    16158
    Thanks Thanks Given 
    2116
    Thanks Thanks Received 
    1855
    Thanked in
    1263 Posts

    Predefinito

    L'ho appena finito anche io mentre passeggiavo, ho sfidato il vento forte di questi giorni approfittando di un po' di sole, oggi è meno forte di ieri che non sono riuscita proprio a camminare. Purtroppo qui da me è bufera quando ci si mette...
    A dopo per le altre parti segnate e per un commento finale.

  • The Following User Says Thank You to Minerva6 For This Useful Post:


  • #22
    *MOD* Monkey Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania,ma vicino al Lazio
    Messaggi
    16158
    Thanks Thanks Given 
    2116
    Thanks Thanks Received 
    1855
    Thanked in
    1263 Posts

    Predefinito altre citazioni

    La decenza c’impone di stare attenti a usare verso di noi la stessa severità che usiamo verso gli altri, a giudicare gli altri con la stessa mitezza che usiamo verso di noi, cosa quest’ultima che, com’è noto, noi facciamo per istinto ad ogni momento.
    Io sono molto severa verso me stessa e purtroppo, ma per fortuna per loro, lo sono davvero pochissimo verso gli altri che però raramente mi riservano lo stesso benevolo trattamento.

    Hai visto che ad un certo punto dice di dimostrarsi un uomo pacifico con le sue ammissioni di colpa e si scusa se è stato brutale... ce l'aveva con te .

    se realmente qualcuno volesse rimandare ogni godimento a quando non gli capitasse più di vedere miseria e sventura, avrebbe da aspettare fino all’impensabile fine di tutti i tempi, fino alla grigia, gelida e deserta fine del mondo; e di qui allora potrebbe anche essergli radicalmente passata ogni gioia di vivere.

    Antichi errori, ormai remoti nel tempo, mi tornarono alla memoria: infedeltà, dispetto, falsità, perfidia, odio, una quantità di brutte, violente scenate, sfrenati desideri, incontrollata passione. Vidi chiaro quanto male e quale torto avevo fatto a tante persone.
    Qui ho trovato la differenza con Le passeggiate del sognatore solitario di Rousseau, che invece ammette di essersi sempre comportato bene verso gli altri che poi lo hanno ripagato con cattiveria e disprezzo.

    ero un povero prigioniero fra cielo e terra, che tutti qui siamo ugualmente dei poveri reclusi e che per noi tutti non v’è alcuna via verso un altro mondo, se non quell’unica che ci conduce nella fossa buia, nel grembo della terra, giù nella tomba.

    L'epilogo è quasi struggente... «Ho raccolto fiori solo per deporli sulla mia infelicità?» mi domandai, e il mazzolino mi cadde di mano
    Ultima modifica di Minerva6; 11-17-2018 alle 08:36 PM.

  • The Following 2 Users Say Thank You to Minerva6 For This Useful Post:


  • #23
    *MOD* Monkey Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania,ma vicino al Lazio
    Messaggi
    16158
    Thanks Thanks Given 
    2116
    Thanks Thanks Received 
    1855
    Thanked in
    1263 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Grantenca Vedi messaggio
    L'ho letto questo libro, anche se un po' di tempo fa. Condivido tutte le vostre osservazioni. Mi ricordo anche di un bel finale, molto particolare, è proprio così ?
    A me il finale è piaciuto molto, come d'altronde tutto il romanzo, anche se ha ragione Trillo e si tratta di un finale triste, ma ultimamente sto preferendo un epilogo così al classico lieto fine... sarà che la mia vita non è felice perciò se leggo di altre storie altrettanto infelici mi sento meno sola.

  • #24
    Senior Member
    Data registrazione
    Aug 2018
    Messaggi
    186
    Thanks Thanks Given 
    378
    Thanks Thanks Received 
    224
    Thanked in
    128 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Minerva6 Vedi messaggio
    Hai visto che ad un certo punto dice di dimostrarsi un uomo pacifico con le sue ammissioni di colpa e si scusa se è stato brutale... ce l'aveva con te .
    Ahaha sì, mi ha sentito...ho apprezzato

    Citazione Originariamente scritto da Minerva6 Vedi messaggio
    L'epilogo è quasi struggente... «Ho raccolto fiori solo per deporli sulla mia infelicità?» mi domandai, e il mazzolino mi cadde di mano
    Sì, e poi c'è quel "tutto" alla fine che ne accentua ancora la triste sensazione, imprimendole ulteriore forza: "M'ero alzato per ritornare a casa: era già tardi, e tutto si era fatto buio".

    Il finale è anche molto significativo e dà una luce diversa a tutto il racconto. Poi magari spiego meglio ciò che voglio dire in un commento globale in PB.

    Un paio di associazioni che mi sono venute in mente. Quando Walser ci rivela di aver lasciato andare il suo grande amore senza confessarle il suo sentimento per lei, mi è venuta in mente una frase dell'ultimo libro che ho letto, Stramonio, che dice: "A volte ci vuole più coraggio per parlare d'amore che per picchiare qualcuno, e con le parole bisogna essere cauti perchè sono quelle che agli altri spiegano le cose".

    Invece quando Walser dice "Ma io credo che bella sia soltanto la lotta. Non sono le gioie e i piaceri a procurare orgoglio all'uomo dabbene. Orgoglioso e lieto lo fanno solo gli sforzi superati con coraggio nell'intimo dell'anima, le rinunce pazientemente sopportate", mi ha ricordato la frase finale de "Il mito di Sisifo" di Camus: "Anche la lotta verso la cima basta a riempire il cuore di un uomo. Bisogna immaginare Sisifo felice."
    Ultima modifica di Trillo; 11-18-2018 alle 11:39 AM.

  • The Following User Says Thank You to Trillo For This Useful Post:


  • #25
    *MOD* Monkey Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania,ma vicino al Lazio
    Messaggi
    16158
    Thanks Thanks Given 
    2116
    Thanks Thanks Received 
    1855
    Thanked in
    1263 Posts

    Predefinito

    Mi sono resa conto solo adesso che il finale non era venuto tutto, hai fatto bene a postarlo, evidentemente il mio copia e incolla non aveva preso l'ultima parte...

  • The Following User Says Thank You to Minerva6 For This Useful Post:


  • #26
    *MOD* Monkey Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania,ma vicino al Lazio
    Messaggi
    16158
    Thanks Thanks Given 
    2116
    Thanks Thanks Received 
    1855
    Thanked in
    1263 Posts

    Predefinito

    Nella nota del traduttore a fine romanzo c'è riportata questa parte:
    ...estrarre gli elementi costitutivi della personalità dell'artista - introversione, visionarietà, umiltà, tendenza a minimizzarsi, rassegnazione, orgoglio frustrato, volubilità, ironia, ecc. - e indagare da quale loro felice combinazione sia sorto questo testo.
    Io mi ritrovo in tutti questi elementi, tranne forse l'introversione perché sono sempre stata piuttosto estroversa, anche se ultimamente viro più verso il suo opposto, dipende molto dai giorni.

    Una curiosità per chi ci legge e non lo sa: Walser è morto il giorno di Natale del 1956, a 78 anni, durante una solitaria passeggiata invernale... voglio morire anche io così .

  • #27
    Senior Member
    Data registrazione
    Aug 2018
    Messaggi
    186
    Thanks Thanks Given 
    378
    Thanks Thanks Received 
    224
    Thanked in
    128 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Minerva6 Vedi messaggio
    voglio morire anche io così .
    Almeno a 100 anni però

  • The Following User Says Thank You to Trillo For This Useful Post:


  • Pagina 2 di 2 PrimoPrimo 12

    Discussioni simili

    1. Walser, Robert - Jakob von Gunten
      Da ayuthaya nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 3
      Ultimo messaggio: 06-30-2019, 01:06 PM
    2. Walser, Robert - I fratelli Tanner
      Da ayuthaya nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 3
      Ultimo messaggio: 02-02-2019, 03:19 PM
    3. Walser, Robert - La passeggiata
      Da newlife nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 11
      Ultimo messaggio: 01-25-2019, 11:23 AM
    4. Walser, Robert - L'assistente
      Da ayuthaya nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 0
      Ultimo messaggio: 08-28-2018, 03:40 PM
    5. Moccia, Federico - La passeggiata
      Da pokypoky nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 1
      Ultimo messaggio: 12-27-2007, 12:23 AM

    Regole di scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •