Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Pagina 2 di 2 PrimoPrimo 12
Mostra risultati da 16 a 26 di 26

Discussione: Parole stonate 20

  1. #16
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    12466
    Thanks Thanks Given 
    1725
    Thanks Thanks Received 
    1736
    Thanked in
    1172 Posts

    Predefinito

    Credo che Eric Clapton abbia scritto questa canzone rivolgendosi al suo bimbo morto. E credo che abbia trovato le parole giuste per far capire quello che provava, che questo testo renda perfettamente lo strazio del distacco. Non scrivo nient'altro perché non voglio cadere troppo nel banale.

  2. 1.5 ADS
    ADV Bot
    Esperto banner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

  • #17
    Senior Member
    Data registrazione
    Mar 2019
    Messaggi
    197
    Thanks Thanks Given 
    256
    Thanks Thanks Received 
    262
    Thanked in
    127 Posts

    Predefinito

    Se posso propongo questa, l'ho scoperta qualche giorno fa e me ne sono subito innamorato:

    Francesco Guccini - L'ultima volta

    Quando è stata quell'ultima volta
    che ti han preso quei sandali nuovi
    al mercato coi calzoni corti
    e speranza d'estate alla porta

    ed un sogno che più non ritrovi
    e quei sandali duravan tre mesi
    poi distrutti in rincorse e cammino
    quando è stata quell'ultima volta
    che han calzato il tuo piede bambino
    lungo i valichi dell'Appennino

    Quando è stata quell'ultima volta
    che ti ho vista e poi forse baciata
    dimmi adesso ragazza d'allora
    quando e dove te ne sei andata
    perchè e quando ti ho dimenticata

    Ti sembrava durasse per sempre
    quell'amore assoluto e violento
    quando è stato che finito il niente
    perchè è stato che tutto si è spento
    non ha visto nemmeno settembre

    Quando è stata quell'ultima volta
    che hai sentito tua madre cantare
    quando in casa leggendo il giornale
    hai veduto tuo padre fumare
    mentre tu ritornavi a studiare
    in quei giorni ormai troppo lontani
    era tutto presente e il futuro
    un qualcosa lasciato al domani
    un'attesa di sogno e di oscuro
    un qualcosa di incerto e insicuro

    Sarà quando quell'ultima volta
    che la vedi e la senti parlare
    quando il giorno dell'ultima volta
    che vedrai il sole nell'albeggiare
    e la pioggia ed il vento soffiare
    ed il ritmo del tuo respirare
    che pian piano si ferma e scompare.

  • The Following User Says Thank You to Starling For This Useful Post:


  • #18
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    12466
    Thanks Thanks Given 
    1725
    Thanks Thanks Received 
    1736
    Thanked in
    1172 Posts

    Predefinito

    Prossima canzone, dei Baustelle


    Giorni senza fine, croci lungomare
    Profughi siriani, costretti a vomitare
    Colpi di fucile, sudore di cantiere
    Nel cortile della scuola, stese ad asciugare
    Canottiere rosse, rosse a sventolare
    Se mi dai la mano, ti porto a navigare
    E se mi accarezzi, e lo lasci fare
    C'è qualcosa nella fine dell'estate non so bene che cos'è
    E non riesco a respirare
    Io non ho più voglia di ascoltare questa musica leggera
    Meglio sparire, nel mistero del colore delle cose
    Quando il sole se ne va
    Resta poco tempo per capire
    Il significato dell'amore
    Idiozia di questi anni, il vangelo di Giovanni
    La mia vera identità
    Orde di stranieri, dentro le fontane
    Pianti di bambini, code all'altalene
    Lettere del Papa sulla fedeltà del cane
    Io non ti conosco, ma ti voglio bene
    Certe volte l'esistenza si rivela con violenza intorno a me
    E non la riesco a sopportare
    Io non ho più voglia di ascoltare questa musica leggera
    Meglio sparire, nel mistero del colore delle cose
    Quando il sole se ne va
    Resta poco tempo per capire
    Il significato dell'amore
    Idiozia di questi anni, il vangelo di Giovanni
    Io non ho più voglia di ascoltare
    Questa musica leggera
    Meglio sparire, nel mistero del colore delle cose
    Quando il sole se ne va
    Smettere per sempre di fumare
    Imparare il senso dell'amore
    Idiozia di questi anni, il vangelo di Giovanni
    La mia vera identità

    Compositori: Francesco Bianconi / Diego Palazzo

  • #19
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    12466
    Thanks Thanks Given 
    1725
    Thanks Thanks Received 
    1736
    Thanked in
    1172 Posts

    Predefinito

    E' un testo difficile per me questo dei Baustelle, non lo capisco bene. Forse si tratta di una persona (o coppia?) che non riesce a vivere con leggerezza la sua storia poiché vive in un clima sociopolitico di tensione. Non capisco però in tal caso che c'entri il vangelo di Giovanni. O forse mi sto facendo troppe domande su un testo volutamente un po' criptico, voi come la interpretate?

  • #20
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    12466
    Thanks Thanks Given 
    1725
    Thanks Thanks Received 
    1736
    Thanked in
    1172 Posts

    Predefinito

    E siamo al prossimo testo

    Roberto Vecchioni

    Io non appartengo più

    Io non appartengo più alle cose del mio tempo,
    non mi riconosco più, lì nascosto dietro un canto.
    Non mi basta nemmeno il cuore per giustificare, capire, sentire, immaginare.
    Non mi basta la forza degli per voltarmi e non guardare.
    Io non appartengo più quando un uomo è clandestino,
    in una nave senza rotta già segnata dal destino.
    Io non appartengo più ai borghesi, agli inciuciai, alle banche, ai cazzinculo e mi scuso,
    ma c'ho pure il dubbio che sia perfino Dio un refuso.
    Sono sveglio dentro un sogno di totale indifferenza,
    che persino tra le gambe mi si è persa la pazienza.
    Io non appartengo al tempo del delirio digitale,
    del pensiero orizzontale,
    di democrazia totale.
    Appartengo a un altro tempo scritto sopra le mie dita,
    con i segni di chitarra che mi rigano la vita.
    Io l'ho vista la bellezza e ce l'ho stampata in cuore,
    imbranata giovinezza a ogni antico nuovo amore.
    Io non appartengo più, mi fa ridere lo ammetto,
    ma vi giuro non lo faccio per malinconia o dispetto.
    Non lo dico per stanchezza,
    al calar del sipario su spettatori immaginari sono gli uomini la stizza,
    sono i loro stupidari.
    Così corrono ad Oriente e non c'è stella cometa e moltiplicano il niente per chiamarlo ancora vita,
    come chi ha dimenticato,
    come chi non ha provato,
    come chi si è sorpassato,
    non si è visto e ha continuato.
    Io non appartengo a un tempo che non mi ha insegnato niente tranne che puoi esser uomo ma non diventare gente.
    Io volevo ed erano voli di uno sparso, antico sogno,
    per non rimanere soli, accecati nell'abbaglio.
    Io non appartengo più,
    e lascio uno spiraglio alla mia porta,
    solo quando vieni fanno con l'amore di una volta.

  • #21
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    12466
    Thanks Thanks Given 
    1725
    Thanks Thanks Received 
    1736
    Thanked in
    1172 Posts

    Predefinito

    Povero Roberto Vecchioni, dimenticato … solo da noi, per fortuna
    Se qualcuno mi avesse chiesto chi avesse scritto questa canzone, che non conoscevo prima d'ora, da profana avrei risposto "Guccini". Arrabbiato, molto molto arrabbiato… su molte cose sono d'accordo, però, caro Roberto, forse così è un po' troppo.

  • The Following User Says Thank You to alessandra For This Useful Post:


  • #22
    Senior Member
    Data registrazione
    Mar 2019
    Messaggi
    197
    Thanks Thanks Given 
    256
    Thanks Thanks Received 
    262
    Thanked in
    127 Posts

    Predefinito

    Concordo con alessandra, piuttosto criptico il testo dei Baustelle. Il paesaggio generale dipinto dalle parole è angoscioso, quel "non riesco a respirare" suona proprio credibile. A parte questo, non riesco ad estrarre nulla, è anche vero, però, che non sono stato mai un mostro nel decifrare il significato dei testi delle canzoni

  • #23
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    12466
    Thanks Thanks Given 
    1725
    Thanks Thanks Received 
    1736
    Thanked in
    1172 Posts

    Predefinito

    E siamo arrivati all'ultima proposta!

    Francesco Guccini - L'ultima volta

    Quando è stata quell'ultima volta
    che ti han preso quei sandali nuovi
    al mercato coi calzoni corti
    e speranza d'estate alla porta

    ed un sogno che più non ritrovi
    e quei sandali duravan tre mesi
    poi distrutti in rincorse e cammino
    quando è stata quell'ultima volta
    che han calzato il tuo piede bambino
    lungo i valichi dell'Appennino

    Quando è stata quell'ultima volta
    che ti ho vista e poi forse baciata
    dimmi adesso ragazza d'allora
    quando e dove te ne sei andata
    perchè e quando ti ho dimenticata

    Ti sembrava durasse per sempre
    quell'amore assoluto e violento
    quando è stato che finito il niente
    perchè è stato che tutto si è spento
    non ha visto nemmeno settembre

    Quando è stata quell'ultima volta
    che hai sentito tua madre cantare
    quando in casa leggendo il giornale
    hai veduto tuo padre fumare
    mentre tu ritornavi a studiare
    in quei giorni ormai troppo lontani
    era tutto presente e il futuro
    un qualcosa lasciato al domani
    un'attesa di sogno e di oscuro
    un qualcosa di incerto e insicuro

    Sarà quando quell'ultima volta
    che la vedi e la senti parlare
    quando il giorno dell'ultima volta
    che vedrai il sole nell'albeggiare
    e la pioggia ed il vento soffiare
    ed il ritmo del tuo respirare
    che pian piano si ferma e scompare.

  • #24
    *MOD* Monkey Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania,ma vicino al Lazio
    Messaggi
    16316
    Thanks Thanks Given 
    2221
    Thanks Thanks Received 
    1957
    Thanked in
    1326 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da alessandra Vedi messaggio
    Povero Roberto Vecchioni, dimenticato … solo da noi, per fortuna
    Se qualcuno mi avesse chiesto chi avesse scritto questa canzone, che non conoscevo prima d'ora, da profana avrei risposto "Guccini". Arrabbiato, molto molto arrabbiato… su molte cose sono d'accordo, però, caro Roberto, forse così è un po' troppo.
    Mi sa che anche nel testo c'è qualche refuso , devo controllare.
    Non la conoscevo e mi è piaciuta parecchio, sarà che molto arrabbiata lo sono pure io.
    Condivido gran parte della canzone e domani se me lo ricordo l'ascoltero' volentieri.

  • The Following User Says Thank You to Minerva6 For This Useful Post:


  • #25
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    12466
    Thanks Thanks Given 
    1725
    Thanks Thanks Received 
    1736
    Thanked in
    1172 Posts

    Predefinito L'ultima volta

    Un Guccini poetico e nostalgico, che ripercorre tutto il suo passato per poi giungere a quell'ultimo istante del futuro. Il presente è quasi scomparso, sono lontani quei giorni in cui "era tutto presente". Molto bello, questo testo.

  • The Following User Says Thank You to alessandra For This Useful Post:


  • #26
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    12466
    Thanks Thanks Given 
    1725
    Thanks Thanks Received 
    1736
    Thanked in
    1172 Posts

    Predefinito

    Tolgo dal rilievo e apro il primo "Parole stonate" del 2020

  • Pagina 2 di 2 PrimoPrimo 12

    Discussioni simili

    1. Parole stonate 18
      Da alessandra nel forum Musicando parlando discutendone
      Risposte: 33
      Ultimo messaggio: 07-31-2019, 07:11 PM
    2. Parole stonate 11
      Da alessandra nel forum Musicando parlando discutendone
      Risposte: 30
      Ultimo messaggio: 08-27-2018, 08:47 PM
    3. Parole stonate 10
      Da alessandra nel forum Musicando parlando discutendone
      Risposte: 36
      Ultimo messaggio: 07-02-2018, 11:49 PM
    4. Parole stonate 9
      Da alessandra nel forum Musicando parlando discutendone
      Risposte: 33
      Ultimo messaggio: 05-23-2018, 05:58 PM
    5. Parole stonate 4
      Da alessandra nel forum Musicando parlando discutendone
      Risposte: 25
      Ultimo messaggio: 12-04-2017, 04:34 PM

    Regole di scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •