Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Pagina 2 di 2 PrimoPrimo 12
Mostra risultati da 16 a 26 di 26

Discussione: 47° Poeticforum - Le poesie che amiamo

  1. #16
    Senior Member
    Data registrazione
    Mar 2019
    Messaggi
    144
    Thanks Thanks Given 
    166
    Thanks Thanks Received 
    178
    Thanked in
    95 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da alessandra Vedi messaggio
    Propongo la seconda poesia

    Poiché non mi veniva nessuna parola
    (la parola era "addio", ma non riuscivo a dirla)
    ti ho dato il mio silenzio
    ed ho ascoltato il tuo,
    e non è stato un vuoto, ma condivisa pienezza
    e ancora gioia, mentre accettavamo,
    come la terra, un nostro tempo di neve,
    bianco grembo d’attesa delle future estati.

    Margherita Guidacci
    Questa bella poesia (la chiusura è splendida) mi fa pensare ad una separazione temporanea, forse dovuta ad un viaggio oppure a qualcosa che è andato storto. Forse la relazione è finita (se la parola non detta è "addio") e ognuno attende di rinascere in una "futura estate". Non credo si tratti di una separazione amara, anzi, essa è stata accettata con maturità e in condivisione. Mi piace molto la semplicità delle parole e delle immagini, entrambe arrivano dritte al lettore.

  2. The Following 3 Users Say Thank You to Starling For This Useful Post:


  3. 1.5 ADS
    ADV Bot
    Esperto banner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

  • #17
    Senior Member
    Data registrazione
    Sep 2017
    Messaggi
    2144
    Thanks Thanks Given 
    4217
    Thanks Thanks Received 
    2166
    Thanked in
    1291 Posts

    Predefinito

    Mi piace moltissimo questa poesia, anche se nell'addio non detto io ci vedo una separazione più netta, probabilmente la morte.
    Condivisa pienezza e gioia nascono dall'accettazione di quanto accaduto, come dice in un'altra sua poesia:
    "E sappi che l'affetto nell'addio
    non è minore che nell'incontro. Rimane
    uguale e sarà eterno."

    La religiosità del suo spirito, la sua infanzia e adolescenza vissuta solitaria tra adulti e anziani, con la vicinanza a malattia e morte («Avevo conosciuto prima lo sfiorire che il fiorire – scrive di sé Margherita Guidacci -, avevo veduto prima come si muore che come si vive, e nella vita ero entrata, per così dire, a ritroso, senza poter staccare lo sguardo dal termine che ci attende sulla terra, il disfacimento della carne»), la sua fede nella possibile salvezza in un "altrove", mi fanno immaginare che in questa poesia l'addio sia un addio definitivo, dove ascolta il silenzio dell'altra persona, e accetta la sua morte, confidando che dopo un tempo di attesa ci sia nell'aldilà un ritrovarsi felice.

  • The Following 3 Users Say Thank You to qweedy For This Useful Post:


  • #18
    Senior Member
    Data registrazione
    Jan 2019
    Messaggi
    729
    Thanks Thanks Given 
    726
    Thanks Thanks Received 
    856
    Thanked in
    508 Posts

    Predefinito

    Non violammo
    la sacralità della morte con
    parole terrene.
    Il silenzio di quel giorno
    preparava le nostre mani
    all'incontro definitivo e ultimo.

  • The Following User Says Thank You to Shoshin For This Useful Post:


  • #19
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    12329
    Thanks Thanks Given 
    1641
    Thanks Thanks Received 
    1616
    Thanked in
    1113 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Shoshin Vedi messaggio
    Non violammo
    la sacralità della morte con
    parole terrene.
    Il silenzio di quel giorno
    preparava le nostre mani
    all'incontro definitivo e ultimo.
    E' una proposta? In tal caso conservala e riproponila per il prossimo Poeticforum Per caso è tua?

  • The Following User Says Thank You to alessandra For This Useful Post:


  • #20
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    12329
    Thanks Thanks Given 
    1641
    Thanks Thanks Received 
    1616
    Thanked in
    1113 Posts

    Predefinito

    Poiché non mi veniva nessuna parola
    (la parola era "addio", ma non riuscivo a dirla)
    ti ho dato il mio silenzio
    ed ho ascoltato il tuo,
    e non è stato un vuoto, ma condivisa pienezza
    e ancora gioia, mentre accettavamo,
    come la terra, un nostro tempo di neve,
    bianco grembo d’attesa delle future estati.

    Margherita Guidacci


    Io la vedo come Starling, una relazione che finisce serenamente, quasi con gioia per ciò che ci si è dato e perché qualsiasi relazione forgia il nostro modo di essere e le gioie future, le "future estati". Che bella poesia.

  • The Following 3 Users Say Thank You to alessandra For This Useful Post:


  • #21
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    12329
    Thanks Thanks Given 
    1641
    Thanks Thanks Received 
    1616
    Thanked in
    1113 Posts

    Predefinito Prossima proposta

    La parola piangere

    Un giorno tutti saremo felici.
    Le lacrime, chi le ricorderà?
    I bimbi scoveranno
    nei vecchi libri
    la parola “piangere”
    e alla maestra in coro chiederanno:
    “Signora, che vuol dire?
    Non si riesce a capire”.
    Sarà la maestra,
    una bianca vecchia
    con gli occhiali d’oro,
    e dirà loro:
    “Così e così”.
    I bimbi lì per lì
    non capiranno.
    A casa, ci scommetto,
    con una cipolla a fette
    proveranno e riproveranno
    a piangere per dispetto
    e ci faranno un sacco di risate…
    E un giorno tutti in fila,
    andranno a visitare
    il Museo delle lacrime:
    io li vedo, leggeri e felici,
    i fiori che ritrovano le radici.
    Il Museo non sarà tanto triste:
    non bisogna spaventare i bambini.
    E poi, le lacrime di ieri
    non faranno più male:
    è diventato dolce il loro sale.
    E la vecchia maestra narrerà:
    “Le lacrime di una mamma senza pane…
    le lacrime di un vecchio senza fuoco…
    le lacrime di un operaio senza lavoro…
    le lacrime di un negro frustato
    perchè aveva la pelle scura…”
    “E lui non disse nulla?”
    “Ebbe paura?”
    “Pianse una sola volta ma giurò:
    una seconda volta
    non piangerò”.
    I bimbi di domani
    rivedranno le lacrime
    dei bimbi di ieri:
    del bimbo scalzo,
    del bimbo affamato,
    del bimbo indifeso,
    del bimbo offeso, colpito, umiliato…
    Infine la maestra narrerà:
    “Un giorno queste lacrime
    diventarono un fiume travolgente,
    lavarono la terra
    da continente a continente,
    si abbatterono come una cascata:
    così, così la gioia fu conquistata”.

    Gianni Rodari

  • #22
    Senior Member
    Data registrazione
    Sep 2017
    Messaggi
    2144
    Thanks Thanks Given 
    4217
    Thanks Thanks Received 
    2166
    Thanked in
    1291 Posts

    Predefinito

    Magari fosse così! Ma Rodari è stato preveggente per quanto riguarda l'età pensionistica :
    "Sarà la maestra,
    una bianca vecchia
    con gli occhiali d’oro"

    A parte gli scherzi, amo molto le poesie di Rodari, perché ci ritrovo la speranza e la positività di quegli anni, in cui si immaginava il futuro come un mondo migliore, più giusto.
    Non mi pare sia così, anzi spesso mi chiedo se qualcuno avesse potuto vedere un telegiornale di oggi ai tempi in cui Rodari scriveva le sue poesie, cosa avrebbe provato? Incredulità, come minimo.

    “Le lacrime di una mamma senza pane…
    le lacrime di un vecchio senza fuoco…
    le lacrime di un operaio senza lavoro…
    le lacrime di un negro frustato
    perché aveva la pelle scura…”
    Non siamo nel passato, questa è, purtroppo, attualità.

  • The Following 3 Users Say Thank You to qweedy For This Useful Post:


  • #23
    Senior Member
    Data registrazione
    Jan 2019
    Messaggi
    729
    Thanks Thanks Given 
    726
    Thanks Thanks Received 
    856
    Thanked in
    508 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da alessandra Vedi messaggio
    E' una proposta? In tal caso conservala e riproponila per il prossimo Poeticforum Per caso è tua?


    I pensieri che si intrecciano alla poesia,come in un abbraccio
    di riconoscenza.
    Era questo un mio pensiero del cuore,un piccolo commento alla poesia di Margherita Guidacci,
    scaturito da ricordi personali fissati in un diario.
    Talvolta scrivere mi ha aiutato a sentirmi meno sola e triste.

  • The Following 2 Users Say Thank You to Shoshin For This Useful Post:


  • #24
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    12329
    Thanks Thanks Given 
    1641
    Thanks Thanks Received 
    1616
    Thanked in
    1113 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Shoshin Vedi messaggio
    I pensieri che si intrecciano alla poesia,come in un abbraccio
    di riconoscenza.
    Era questo un mio pensiero del cuore,un piccolo commento alla poesia di Margherita Guidacci,
    scaturito da ricordi personali fissati in un diario.
    Talvolta scrivere mi ha aiutato a sentirmi meno sola e triste.
    Il pensiero era talmente "poetico" che mi sembrava una poesia a sé stante.

  • The Following User Says Thank You to alessandra For This Useful Post:


  • #25
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    12329
    Thanks Thanks Given 
    1641
    Thanks Thanks Received 
    1616
    Thanked in
    1113 Posts

    Predefinito La parola piangere

    Sì, do ragione a qweedy, questa poesia potrebbe essere stata scritta ieri e nessuno noterebbe la differenza, però non so se davvero all'epoca ci fosse un maggiore ottimismo o se sia così solo perché questa poesia è stata scritta per i bambini. Forse oggi anche loro sono più cinici, o crescono in fretta perché siamo noi che sapendo cosa li aspetta cerchiamo di prepararli al peggio.
    Mi è piaciuta moltissimo l'immagine del fiume travolgente che lava la terra e così le lacrime spariscono. Una poesia che per un attimo procura una fugace illusione, come fossimo bambini anche noi.

  • The Following User Says Thank You to alessandra For This Useful Post:


  • #26
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    12329
    Thanks Thanks Given 
    1641
    Thanks Thanks Received 
    1616
    Thanked in
    1113 Posts

    Predefinito

    E siamo alla poesia "ritrovata" dalla nostra Evy

    Lascio correre
    Ti lascio parlare
    Non so nulla di te.
    Ti lascio la tua convinzione,
    Il mio silenzio.
    Le parole non servirebbero a niente.
    Mentre l'aria porta via la delusione
    Io sorrido alla tua finta ingenuità.

  • Pagina 2 di 2 PrimoPrimo 12

    Discussioni simili

    1. 46° Poeticforum - Le poesie che amiamo
      Da alessandra nel forum Poesia
      Risposte: 39
      Ultimo messaggio: 10-28-2019, 11:41 PM
    2. 24° Poeticforum - Le poesie che amiamo
      Da alessandra nel forum Poesia
      Risposte: 54
      Ultimo messaggio: 06-21-2016, 10:21 PM
    3. 23° Poeticforum - Le poesie che amiamo
      Da alessandra nel forum Poesia
      Risposte: 39
      Ultimo messaggio: 05-10-2016, 05:48 PM
    4. 22° Poeticforum - Le poesie che amiamo
      Da alessandra nel forum Poesia
      Risposte: 38
      Ultimo messaggio: 03-31-2016, 05:09 PM
    5. 21° Poeticforum - Le poesie che amiamo
      Da alessandra nel forum Poesia
      Risposte: 29
      Ultimo messaggio: 02-17-2016, 06:54 PM

    Regole di scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •