Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

La zia Tula

Mostra risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Unamuno, Miguel de - La zia Tula

  1. #1
    Logopedista nei sogni
    Data registrazione
    Mar 2017
    Località
    In riva al mare
    Messaggi
    2549
    Thanks Thanks Given 
    2269
    Thanks Thanks Received 
    1945
    Thanked in
    1240 Posts

    Predefinito Unamuno, Miguel de - La zia Tula

    In questo romanzo i personaggi si dibattono tra quattro dimensioni: ciò che si è, ciò che si crede di essere, ciò che crede l'altro e ciò che si vuole essere. Rosa e Ramiro non hanno volontà, si lasciano trasportare dagli eventi, si accontentano di ciò che sono e di ciò che hanno (se non si vuole, se non si desidera, non si soffrirà mai) mentre Tula è un personaggio della volontà, non sa chi sia realmente ma sa cosa vuole essere e vive tutta la sua vita con l'obiettivo di essere una madre vergine, una madre di spirito. Tula è un personaggio complesso per il suo conflitto interiore tra fede e ragione, vuole essere madre rifiutando l'unione fisica con un uomo, aspira ad essere immortale attraverso il suo diventare madre di spirito e per raggiungere questo obiettivo spinge la sorella Rosa a sposare Ramiro e a fare un figlio dopo l'altro così da poterli poi crescere lei solamente come se fossero figli suoi. Rosa e Ramiro, e successivamente Manuela, sono solamente un mezzo attraverso cui diventare madre non biologica ma dell'anima, vuole vivere eternamente nello spirito di Ramirino, Rosita, Elvira, Enrique e Manolita (che diventerà la sua succeditrice).
    Tula disprezza la sessualità e si identifica con la Vergine Maria, rifiuta di provare amore verso un uomo, anche se questo le comporta sofferenza. Nel prologo (che consiglio di leggere) di questo romanzo dalla struttura teatrale Gertrudis (Tula per i familiari) viene descritta come erede di don Chisciotte e di Santa Teresa D'Avila, di Antigone e di Abisag. Proprio come questi personaggi Tula sceglie di sacrificare la propria vita per donarsi completamente al prossimo ma qui Miguel de Unamuno si pone un interrogativo interessante: il sacrificio di Tula alla solitudine per dedicarsi ai nipoti rimasti orfani è amore cristiano oppure orgoglio e paura?
    Attraverso il personaggio di questa zia, che diventa il punto intorno cui ruota tutta la famiglia, Miguel de Unamuno dimostra di condurre uno studio psicologico profondo analizzando il confine sottile tra egoismo ed altruismo.
    Ultima modifica di elisa; 02-18-2021 alle 07:15 PM. Motivo: format titolo

  2. The Following 2 Users Say Thank You to Ondine For This Useful Post:


  3. 1.5 ADS
    ADV Bot
    Esperto banner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

  • #2
    Monkey *MOD*
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania, ma vicino al Lazio
    Messaggi
    17764
    Thanks Thanks Given 
    3228
    Thanks Thanks Received 
    2934
    Thanked in
    1969 Posts

    Predefinito

    In attesa di scrivere un commento posto queste citazioni, sennò rischio di perderle:

    Solo nel teatro e nei romanzi si sente dire io ti amo; nella vita vera, quella di carne, sangue e ossa il caloroso ti voglio bene, e quello ancora più intimo che è quello di non dirlo.

    Era come il pane di ogni giorno, come il pane casareccio e quotidiano, e non come un piatto strano dai sapori sorprendenti.

    Da lontano lei ti offuscava, ma da vicino eri tu a offuscarla.

    Niente rallegra più di un raggio di sole, soprattutto se sopra la verdura di un fogliame di un albero, e il raggio di sole non è né felice né triste, e chi lo sa... forse il suo stesso fuoco lo consuma...


  • Discussioni simili

    1. Unamuno, Miguel de - Nebbia
      Da bouvard nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 3
      Ultimo messaggio: 01-21-2021, 03:02 PM
    2. Unamuno, Miguel de - San Manuel Bueno, martire
      Da Minerva6 nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 1
      Ultimo messaggio: 01-21-2021, 02:58 PM
    3. 272° MG - Nebbia di Miguel de Unamuno
      Da Minerva6 nel forum Gruppi di lettura
      Risposte: 45
      Ultimo messaggio: 01-13-2021, 10:48 PM
    4. Risposte: 150
      Ultimo messaggio: 11-23-2020, 04:29 PM
    5. Arteta, Miguel - The good girl
      Da Meri nel forum Piccola cineteca
      Risposte: 0
      Ultimo messaggio: 10-03-2014, 07:00 PM

    Regole di scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •