Kafka, Franz

Ugly Betty

Scimmia ballerina
Franz Kafka (Praga, 3 luglio 1883 – Kierling, 3 giugno 1924) è stato uno scrittore ceco di lingua tedesca, una delle maggiori figure della letteratura del XX secolo.
Le tematiche di Kafka, il senso di smarrimento e di angoscia di fronte all'esistenza, caricano la sua opera di contenuti filosofici che hanno stimolato l'esegesi della sua opera specialmente a partire dalla metà del Novecento. I critici interpretano il suo lavoro nel contesto di differenti scuole letterarie quali modernismo e realismo magico. Non sono pochi i critici che hanno intravisto nei suoi testi elementi tali da farlo ritenere un interprete letterario dell'esistenzialismo.

Romanzi
Il Processo (Der Prozess - 1925)
Il Castello (Das Schloß - 1926)
America (Amerika - Der Verschollene - 1927)

Tra i numerosi racconti segnalerei solo
La Metamorfosi (1916)

(grazie Wikipedia)


Apro questa discussione dopo aver appena concluso La metamorfosi, mi ha spiazzato...positivamente.
Uno stile strano e particolare che non mi ha permesso di staccare gli occhi dal libro prima di averlo finito! :wink:
 

claudiaLL

New member
riporto a galla questa discussione :)
Ho letto qualche mese fa la meramorfosi (che a mia insaputa avevo in casa) e sono rimasta piacevolmente colpita da questo scrittore. Avevo già letto spezzoni dei suoi brani alle superiori, ma col tempo lo avevo dimenticato.
Non ho ancora letto altro, ma appena avrò finitò di leggere quelli che ho in casa, vedrò di leggere gli altri suoi scritti.
Adoro lo stile introspettivo, dove l'autore mette a nudo i sentimenti del protagonista (e magari anche i suoi) e di conseguenza i miei.
 

larsson

New member
il mistero è sempre presente nei suoi libri.

Ho adorato molto il processo, America e il castello (purtroppo questi ultimi due incompleti)

E' uno degli autori miei preferiti.
 

Aaggio

New member
Mi piace Kafka. Pochi autori hanno trovato una letteratura simile a quello prodotto Kafka, una letteratura fattura molto originale e molto difficili da classificare in generi tradizionali. Penso che sia stato così innovativo come è stato Jorge Luis Borges.
 

Karmelj

New member
E' l'autore che ho portato all'esame di maturità, quando mezza classe portava Pirandello...si è un autore unico nel suo modo di scrivere, grazie Brod per non averlo ascoltato quando ti chiese di distruggere i suoi manoscritti!
 

Joni

New member
Uno dei miei autori preferiti, innovativo, introspettivo e claustrofobico. Ancora non sono riuscita a trovare un romanzo che mi dia il senso di oppressione e smarrimento che Kafka riesce a trasmettermi.
Per quanto riguarda i racconti mi sentirei di menzionare anche "Nella colonia penale".
 

dario1976

New member
Kafka è un autore interessante , se non pazzo con seri problemi mentali e comportamentali.
Nelle sue opere si intravede tutto questo malessere interiore che egli tende ad proiettare e trasformare in visioni surreali.
 

Grantenca

Active member
E' senza dubbio un autore che merita di essere conosciuto. Di lui ho letto "Il Processo" ma soprattutto mi ha entusiasmato il lungo racconto "lettera al padre".
 

Holly Golightly

New member
La metamorfosi mi ha lasciato un bruttissimo senso d'inquietudine e di angoscia addosso. Una delle sensazioni più brutte che mi abbia mai lasciato un libro. Questo rende Kafka un grande, ma me incapace di amarlo come andrebbe amato XD
 

cami

New member
Ho letto "La Metamorfosi" perchè ci era stato dato come compito estivo dalla professoressa di tedesco. Subito non capivo il significato e per questo l'ho considerato un libro inutile e disgustoso (la storia dello scarafaggio mi faceva un po' impressione:paura:).
Dopo aver studiato la vita e il pensiero di Kafka in classe, ho voluto rileggerlo. E' l'esempio più lampante di quanto sia importante leggere un romanzo o un racconto conoscendo la vita di un autore. Mi sono riconosciuta moltissimo in lui, nei suoi problemi con il padre in particolare, tanto che ho voluto leggere "Lettera al padre" e l'ho finito in una sola giornata.
Adoro Kafka. Per questo l'ho portato all'esame di maturità. :)
 

Minerva6

Monkey *MOD*
Membro dello Staff
Avevo letto ai tempi del Liceo, quindi parliamo di almeno 20 anni fa, La metamorfosi e ricordavo che mi aveva sorpreso per la straordinaria storia e fantasia.
Ne Il processo (letto in mg) ho trovato invece troppe parti tecniche quindi noiose per me, l'assurdo della storia non mi ha dato molto fastidio, anche se non è il mio genere preferito, ma per la brevità sono riuscita ad accettarlo.
Ora con Il castello sto alternando momenti di curiosità e simpatia verso i personaggi ad altri di esagerata noia per la continua ripetizione degli stessi concetti (se l'avessi scritto io avrei usato la metà delle pagine :mrgreen:).
Kafka sarà pure considerato un grande, ma non è adatto a me, io preferisco altri autori, chiedo venia :).
 
Alto