65° Artisticforum - Le nostre opere d'arte preferite

Shoshin

Well-known member
Ho fatto confusione ...
Ma non so come cancellare da qui la mia proposta.
🤔
Vorrei spostarla nella sezione dedicata agli scatti🙂
 
Ultima modifica:

qweedy

Well-known member
w1500-burton-meeting-turret.jpg

The Meeting on the Turret Stairs (Hellelil and Hildebrand), 1864 di Frederic William Burton

 

Ondine

Logopedista nei sogni
Storia tristissima e romantica nel significato antico del termine, amore e morte.
Il gesto di lui che la trattiene è potente e straziante, non riesco a distogliere lo sguardo da questo gesto.
La rosa bianca caduta sulle scale e i petali sparsi sembrano lacrime.
Grazie qweedy, mi era sconosciuta questa storia medievale.
 

qweedy

Well-known member
Questo quadro mi ha molto colpito per l'intensità che trasmette. Frederic William Burton si è ispirato alla ballata medioevale Earl Brand e immagina l’incontro finale intenso e doloroso dei due amanti: Hellelil volgendosi al buio della parete rifiuta ciò che sta per avvenire, Hildebrand la trattiene in un gesto carico di passione, ma la tragedia è nell’aria.
 

lettore marcovaldo

Well-known member
Mi colpisce l'estrema accuratezza dei dettagli. che da un certo punto di vista sembra quasi eccessiva rispetto al "fotogramma" di una scena che si vorrebbe carica di sentimento. Sembra quasi che riproduca, in forme diverse una specie di miniatura medioevale, in cui l'intreccio di movimenti e colori raccontano molto di più di quello che si vede ad una prima occhiata.
 

alessandra

Lunatic Mod
Membro dello Staff
Se si guardano solo gli abiti e le rifiniture la precisione è tale che sembra una foto.
L'essenza del quadro mi colpisce alla luce della bellissima e tragica storia. Entrambi, in modo diverso, recano sul volto la rassegnazione.
 

Ondine

Logopedista nei sogni
Mi piace molto la tela che lascia intravedere i segni, il fatto che non sia perfetta.
L'uomo che dorme sembra avere un sonno profondo, ha un'espressione rilassata ma nello stesso tempo non completamente.
La mano destra è rilasciata mentre quella sinistra è chiusa in un pugno, come se una parte di lui fosse sveglia e non volesse perdere totalmente il controllo di sé.
Mi dà l'impressione di essere un pittore, una persona che conduce una vita modesta, un romantico, un sognatore.
Mi trasmette gentilezza e riservatezza, una persona che non ama stare tra tanta gente.
Bello il particolare del libro con i fiori, dona un tocco di vivacità.
 

Shoshin

Well-known member
FB-IMG-1627409573372.jpg



Charles Émile Auguste Durand, detto Carolus-Duran

L'uomo addormentato

Nuova proposta:)
L'uomo dorme...i miei occhi,per quello che credo di vedere accanto al libro,si poggiano sul bicchiere ancora un po' pieno.
L'uomo non sembra sereno.
Forse ha bevuto e si è addormentato stringendo una mano,ad inseguire un turbamento.
È sera...oppure è notte.La notte dopo qualcosa che ha ferito il suo cuore.
 

lettore marcovaldo

Well-known member
Il protagonista che vediamo in primo piano ha quell'aria sofferta che era quasi una cifra stilistica di parte della letteratura dell'ottocento. Malattie del corpo a rappresentare tangibilmente i tormenti dello spirito.
Oppure potrebbe essere l'effetto di qualche bicchiere(Calvados o Porto) di troppo dopo un lauto pasto?
 

alessandra

Lunatic Mod
Membro dello Staff
Una notte di stanchezza mentale, passata a leggere e a tormentarsi l'anima. Un uomo che soffre e che dorme di un sonno troppo leggero per essere davvero definito tale. Immagine toccante.
 
Alto