Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Libri recensiti su forumlibri di questo autore:

Mostra risultati da 1 a 9 di 9

Discussione: Ortese, Anna Maria - Visione e solitudine

  1. #1
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Udine
    Messaggi
    19025
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    249
    Thanks Thanks Received 
    751
    Thanked in
    466 Posts

    Predefinito Ortese, Anna Maria - Visione e solitudine

    Grande scrittrice contemporanea che racchiude nella sua scrittura la magia e il realismo di una visione della realtà lucida e nello stesso tempo di grande immaginazione.

    Questi i libri che ho letto, sia raccolte di racconti che romanzi, imperdibile secondo me Il mare non bagna Napoli mentre non sono riuscita a finire Il porto di Toledo:

    - Angelici dolori
    - Il mare non bagna Napoli
    - L'iguana
    - Poveri e semplici
    - Il porto di Toledo
    - Il cappello piumato

  2. #2
    aunt member
    Data registrazione
    Jan 2008
    Località
    ROMA
    Messaggi
    2128
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Di questa autrice ho letto solo Il cardillo addolorato.......e non mi ha colpito in modo particolare ........anzi devo dire la verità.....è uno dei tanto libri letti .......che dopo un mese non ne ricordo praticamente nulla!
    Ho sentito anche io parlare molto bene de Il mare non bagna Napoli......se Elisa lo giudica imperdibile.....credo sia il caso lo metta nella lunghissima lista di libri che prima o poi acquisterò e leggerò:razz:!

  3. #3
    Senior Member
    Data registrazione
    Mar 2008
    Località
    Napoli
    Messaggi
    127
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Per molteplici ragioni, ritengo che la Ortese sia la più grande scrittrice italiana del Novecento assieme alla Morante.
    Purtroppo, le difficoltà di comprensione verso il suo mondo letterario che ha dovuto patire in vita, continua a patirle da morta.
    Credo che non sia stata ancora fatta un'analisi seria e pertinente dei suoi lavori. E credo anche che Il porto di Toledo, malgrado le indubbie difficoltà, sia un autentico capolavoro ancora tutto da scoprire.

  4. #4
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Udine
    Messaggi
    19025
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    249
    Thanks Thanks Received 
    751
    Thanked in
    466 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Simenon Vedi messaggio
    Per molteplici ragioni, ritengo che la Ortese sia la più grande scrittrice italiana del Novecento assieme alla Morante.
    Purtroppo, le difficoltà di comprensione verso il suo mondo letterario che ha dovuto patire in vita, continua a patirle da morta.
    Credo che non sia stata ancora fatta un'analisi seria e pertinente dei suoi lavori. E credo anche che Il porto di Toledo, malgrado le indubbie difficoltà, sia un autentico capolavoro ancora tutto da scoprire.
    anche io considero la Ortese una grandissima scrittrice, di cui mi sono innamorata e che mi ha accompagnato per un lungo periodo con i suoi libri.
    Il porto di Toledo mi ha colto impreparata, mi ha sconcertato e non sono riuscita a portarlo avanti, mentre ho trovato L'iguana veramente affascinante.

  5. #5

    Predefinito

    Sono proprio felice di trovare qui la mia scrittrice italiana preferita.
    Inorridisco quando, citandola, si materializzano facce da babbei.
    Io amo L'Iguana sopra ogni cosa, e Il Mare non bagna Napoli l'ho consigliato molte volte agli ignari della scrittura di questa grande intellettuale.

    Lei disse:
    [ISi scrive perchè si cerca compagnia, poi si pubblica perchè gli editori danno un po' di denaro[/I].

    E nella sua ultima opera Corpo celeste, Adelphi 1997, scriveva ancora:

    Non mi è riuscito di dire neppure lontanamente in quale terrore economico - e quindi impossibilità di scrivere - viva in Italia uno scrittore che non prenda gli Ordini. E che non abbia avuto, nascendo, nulla di suo, neppure un tetto; e dalla societïà neppure un impiego, mancando posti e incarichi e contratti per aspiranti privi di studi

    Dissidente.
    Separata, che prende distanza.
    Raccolta.
    Come si fa a raccontare la dissidenza?

    E' difficile leggere la dissidenza in un'autrice che, poco amata in Italia, della dissidenza ha fatto uno stile.

    Ne L'iguana, un libro sconvolgente, si narra di un personaggio che si trasforma continuamente, cambia seguendo la storia.
    E nel momento in cui tu credi di aver capito quel personaggio, quando finalmente lo hai avvicinato, ops!, la Ortese lo trasforma, costringendoti a riscoprirlo.
    E' inavvicinabile nel momento in cui tu, che vivi nel "tutto concepito", sei costretto a viverti l'incertezza.
    Tu cerchi la sicurezza e lei, dissidente, te la toglie via.

    Come fa l'Italia a non amare profondamente una scrittrice del genere?

  6. #6
    Reef Member
    Data registrazione
    Feb 2009
    Località
    Fondi... ma non troppo
    Messaggi
    4248
    Inserimenti nel blog
    19
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    2
    Thanked in
    2 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da julia Vedi messaggio
    Sono proprio felice di trovare qui la mia scrittrice italiana preferita.
    Inorridisco quando, citandola, si materializzano facce da babbei.
    Io amo L'Iguana sopra ogni cosa, e Il Mare non bagna Napoli l'ho consigliato molte volte agli ignari della scrittura di questa grande intellettuale.

    Lei disse:
    [ISi scrive perchè si cerca compagnia, poi si pubblica perchè gli editori danno un po' di denaro[/I].

    E nella sua ultima opera Corpo celeste, Adelphi 1997, scriveva ancora:

    Non mi è riuscito di dire neppure lontanamente in quale terrore economico - e quindi impossibilità di scrivere - viva in Italia uno scrittore che non prenda gli Ordini. E che non abbia avuto, nascendo, nulla di suo, neppure un tetto; e dalla societïà neppure un impiego, mancando posti e incarichi e contratti per aspiranti privi di studi

    Dissidente.
    Separata, che prende distanza.
    Raccolta.
    Come si fa a raccontare la dissidenza?

    E' difficile leggere la dissidenza in un'autrice che, poco amata in Italia, della dissidenza ha fatto uno stile.

    Ne L'iguana, un libro sconvolgente, si narra di un personaggio che si trasforma continuamente, cambia seguendo la storia.
    E nel momento in cui tu credi di aver capito quel personaggio, quando finalmente lo hai avvicinato, ops!, la Ortese lo trasforma, costringendoti a riscoprirlo.
    E' inavvicinabile nel momento in cui tu, che vivi nel "tutto concepito", sei costretto a viverti l'incertezza.
    Tu cerchi la sicurezza e lei, dissidente, te la toglie via.

    Come fa l'Italia a non amare profondamente una scrittrice del genere?
    Toh, ne parlavo giusto prima delle vacanze pasquali con un mio amico. Io non la conoscevo prima, lui sta leggendo Il mare non bagna Napoli e mi ha detto che è fantastico, così mi sono incuriosita e l'ho messo in lista tra i libri da leggere a breve.

  7. #7
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Udine
    Messaggi
    19025
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    249
    Thanks Thanks Received 
    751
    Thanked in
    466 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Dory Vedi messaggio
    Toh, ne parlavo giusto prima delle vacanze pasquali con un mio amico. Io non la conoscevo prima, lui sta leggendo Il mare non bagna Napoli e mi ha detto che è fantastico, così mi sono incuriosita e l'ho messo in lista tra i libri da leggere a breve.
    il racconto "Un paio di occhiali" è uno dei più bei racconti che abbia mai letto in vita mia. La Ortese è stata una delle donne più scomode del suo tempo, non per nulla poco ricordata.

  8. #8
    Reef Member
    Data registrazione
    Feb 2009
    Località
    Fondi... ma non troppo
    Messaggi
    4248
    Inserimenti nel blog
    19
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    2
    Thanked in
    2 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da elisa Vedi messaggio
    il racconto "Un paio di occhiali" è uno dei più bei racconti che abbia mai letto in vita mia. La Ortese è stata una delle donne più scomode del suo tempo, non per nulla poco ricordata.
    Se vince classici italiani nella sfida letteraria la inserisco sicuramente nella mia cinquina. Penso che i suoi libri possono essere inclusi tra i classici, no?

  9. #9
    aunt member
    Data registrazione
    Jan 2008
    Località
    ROMA
    Messaggi
    2128
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Dory Vedi messaggio
    Toh, ne parlavo giusto prima delle vacanze pasquali con un mio amico. Io non la conoscevo prima, lui sta leggendo Il mare non bagna Napoli e mi ha detto che è fantastico, così mi sono incuriosita e l'ho messo in lista tra i libri da leggere a breve.
    Fai bene è veramente un libro speciale: dopo averlo letto ho decisamente rivisto il mio punto di vista su questa autrice

Ti potrebbero interessare:

 

Discussioni simili

  1. Giordano, Paolo - La solitudine dei numeri primi
    Da elena nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 146
    Ultimo messaggio: 07-23-2017, 05:47 PM
  2. Garcia Marquez, Gabriel - Cent'anni di solitudine
    Da destino nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 98
    Ultimo messaggio: 12-27-2015, 04:46 PM
  3. Russo, Carla Maria - La sposa normanna
    Da libraia978 nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 04-29-2012, 02:30 PM
  4. Fraser, A. - Maria Antonietta. La solitudine di una regina
    Da giuggiola nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 7
    Ultimo messaggio: 05-10-2011, 06:03 PM
  5. Manfredi, Valerio M. - La torre della solitudine
    Da Ambra nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 09-29-2008, 12:38 AM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •