Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo
Mostra risultati da 1 a 15 di 38

Discussione: Parole stonate 17

  1. #1
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    12050
    Thanks Thanks Given 
    1428
    Thanks Thanks Received 
    1426
    Thanked in
    993 Posts

    Predefinito Parole stonate 17

    Buongiorno o forse buonanotte, visto l'orario! Riprendiamo le nostre Parole stonate e proponiamo un testo-a-testa
    Seguiranno i commenti.

  2. 1.5 ADS
    ADV Bot
    Esperto banner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

  • #2
    *MOD* Monkey Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania,ma vicino al Lazio
    Messaggi
    15612
    Thanks Thanks Given 
    1729
    Thanks Thanks Received 
    1518
    Thanked in
    1049 Posts

    Predefinito

    Per restare in tema con il juke box propongo un testo sanremese, di quest'anno, che mi ha colpito molto, si tratta de L'amore è una dittatura degli Zen Circus, che io non conoscevo.

    @ ariano: sei invitato a partecipare al jukebox

    L'amore è una dittatura - Zen Circus
    Ci hanno visti nuotare in acque alte fino alle ginocchia
    Ed inchinarci alle zanzare pregandole di non mescolare
    Il nostro sangue a quello dei topi arrivati in massa con le maree
    Le porte aperte, i porti chiusi, e sorrisi agli sconosciuti
    Che ci guardano attoniti mentre ci baciamo
    Da uomo a uomo, mano nella mano
    Una sigaretta non lo racconta ci vuole forse una vita intera
    O una canzone, non certo questa
    Altri maestri, altri genitori
    Che non rinfacciano quello che sei, quello che vuoi
    Quello che eri
    Esistere è giusto un momento
    Chi vive nel tempo muore contento
    E sì, ci hanno visti contare le pietre di questo deserto
    Pazienza, perdere tempo con il cielo, farlo di lavoro
    Pagati per immaginare qualcosa che non puoi fotografare
    Mi spiego meglio, senza nascondermi dietro a cazzate
    Scritte per caso in questa palestra dell'orrore
    Ecco la pietra, ecco il peccato
    Un cane pastore lo fa per amore
    Non per denaro, non per rancore
    Non per la lana, esiste il gregge
    Né per la legge
    Siamo delle antenne, dei televisori
    Emettiamo storie che fanno rumore
    Cerchiamo la donna della vita o l'uomo della morte
    Strade interrotte, eterni sorrisi, figli sangue del nostro lavoro
    Non ci somiglieranno, figli ormai del mondo intero
    E perdere la monotonia di quando tutto era al suo posto
    I topi cacciati, debellati, mostri tutti sotto al letto
    E lasciar volare via quell'abbraccio conosciuto
    Di chi in nome del tuo bene ha distrutto il tuo passato
    Quando arrivi tu se ne vanno gli altri
    Sai che non va bene ma ti piace arrangiarti
    Come fanno in quei paesi che non sappiamo pronunciare
    Ma che ci piace addomesticare a parole
    Ero presente al momento dei fatti
    Il fatto non sussiste
    Mettetelo agli atti
    Ma non hai paura di nessuno
    Se non della tua statura
    Hai la democrazia dentro al cuore
    Ma l'amore è una dittatura
    Fatta di imperativi categorici
    Ma nessuna esecuzione
    Mentre invece l'anarchia la trovi dentro ogni emozione
    Tu stammi vicino, anzi lontano abbastanza
    Per guardarti il viso dalla stanza dei miei occhi
    Aperti o chiusi, non importa
    Sono occhi quindi comunque una porta aperta
    Il tempo passa lo senti da questo orologio
    Mentre lavori dentro un bar, ad una pressa o in un ufficio e
    E speri ancora che qualcuno sia lì fuori ad aspettarti
    Non per chiederti dei soldi e neanche per derubarti
    Non per venderti la droga e soffiarti il posto di lavoro
    Ma per urlarti in faccia, che sei l'unica, sei il solo
    Sei l'unica, sei il solo
    Sei l'unica, sei il solo

  • The Following User Says Thank You to Minerva6 For This Useful Post:


  • #3
    Senior Member
    Data registrazione
    Jan 2019
    Messaggi
    368
    Thanks Thanks Given 
    337
    Thanks Thanks Received 
    478
    Thanked in
    266 Posts

    Predefinito

    Non sono stanca di sbagliare
    E di bruciare il tempo
    Di calpestare ogni morale
    E poi gettarla via
    Se ti ha parato a mio sfavore
    Dovrà saldare il conto
    Con la mia anima carbone
    Di carne e d'anarchia
    Se trascino la mia ombra nera
    È perché io ne vado fiera
    Cerco ancora me
    Giro nuda sotto un acquazzone
    Senza divise, più nessun padrone
    Come la vita fosse solamente
    Una partita divertente
    E perché ogni passo accorcia la distanza
    Per quanta strada ancora avanza
    Tu mi guardi e vedrai come sempre
    Il lato oscuro solamente
    Non ho paura di cambiare
    E di restare ancora
    Un'edonista radicale
    Mentre qui non cambia mai
    Così trascino la mia ombra scura
    Che non ha patria ne bandiera
    Somiglio ancora a me
    Giro nuda sotto un acquazzone
    Senza divise, più nessun padrone
    Come la vita fosse solamente
    Una battuta divertente
    E perché ogni passo accorcia la distanza
    Per quanta strada ancora avanza
    Ancora, ancora, ancora
    Non sono stanca di cercare
    O di chiedermi chi è
    Quel volto scuro infondo al mare
    Se assomiglia a me
    E giro nuda sotto un acquazzone
    Senza divise, più nessun padrone
    Come la vita fosse solamente
    Una battuta divertente
    E che gran fatica senza alcun compenso
    Tenere il passo controvento
    E che il mio cuore rimanesse pietra
    E la mia anima di seta

    Compositori: Fabio Ilacqua / Loredana Bertè


    Omaggio a Loredana.


    https://youtu.be/B0if729niLs

  • #4
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    12050
    Thanks Thanks Given 
    1428
    Thanks Thanks Received 
    1426
    Thanked in
    993 Posts

    Predefinito

    I dubbi dell'amore - Fiorella Mannoia

    Se una mattina io
    mi accorgessi che con l'alba sei partito
    con le tue valigie verso un'altra vita
    riempirei di meraviglia la città
    Ma forse dopo un po'
    prenderei ad organizzarmi l'esistenza
    mi convincerei che posso fare senza
    chiamerei gli amici con curiosità
    e me ne andrei da qua
    Cambierei tutte le opinioni
    e brucerei le foto
    con nuove convinzioni
    mi condizionerei
    forse ringiovanirei
    e comunque ne uscirei
    non so quando (quando)
    non so come
    Ma se domani io
    mi accorgessi che ci stiamo sopportando
    e capissi che non stiamo più parlando
    ti guardassi e non ti conoscessi più
    io dipingerei di colori i muri
    e stelle sul soffitto
    ti direi le cose che non ho mai detto
    che pericolo la quotidianità
    e la tranquillità
    Dove sei, come vivi dentro?
    C'e' sempre sentimento
    nel tuo parlare piano
    e nella tua mano
    c'e' la voglia di tenere
    quella mano nella mia
    Tu dormi e non pensare
    ai dubbi dell'amore
    ogni stupido timore e' la prova che ti do
    e rimango e ti cerco
    non ti lascio più
    non ti lascio più

  • #5
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    12050
    Thanks Thanks Given 
    1428
    Thanks Thanks Received 
    1426
    Thanked in
    993 Posts

    Predefinito

    Coraggio, attendiamo altre belle proposte

  • #6
    Senior Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    La Spezia
    Messaggi
    6205
    Thanks Thanks Given 
    2234
    Thanks Thanks Received 
    814
    Thanked in
    461 Posts

    Predefinito

    Don Chisciotte di francesco Guccini

    Ho letto millanta storie di cavalieri erranti,
    di imprese e di vittorie dei giusti sui prepotenti
    per starmene ancora chiuso coi miei libri in questa stanza
    come un vigliacco ozioso, sordo ad ogni sofferenza.
    Nel mondo oggi più di ieri domina l'ingiustizia,
    ma di eroici cavalieri non abbiamo più notizia;
    proprio per questo, Sancho, c'è bisogno soprattutto
    d'uno slancio generoso, fosse anche un sogno matto:
    vammi a prendere la sella, che il mio impegno ardimentoso
    l'ho promesso alla mia bella, Dulcinea del Toboso,
    e a te Sancho io prometto che guadagnerai un castello,
    ma un rifiuto non l'accetto, forza sellami il cavallo !
    Tu sarai il mio scudiero, la mia ombra confortante
    e con questo cuore puro, col mio scudo e Ronzinante,
    colpirò con la mia lancia l'ingiustizia giorno e notte,
    com'è vero nella Mancha che mi chiamo Don Chisciotte...
    Questo folle non sta bene, ha bisogno di un dottore,
    contraddirlo non conviene, non è mai di buon umore...
    E' la più triste figura che sia apparsa sulla Terra,
    cavalier senza paura di una solitaria guerra
    cominciata per amore di una donna conosciuta
    dentro a una locanda a ore dove fa la prostituta,
    ma credendo di aver visto una vera principessa,
    lui ha voluto ad ogni costo farle quella sua promessa.
    E così da giorni abbiamo solo calci nel sedere,
    non sappiamo dove siamo, senza pane e senza bere
    e questo pazzo scatenato che è il più ingenuo dei bambini
    proprio ieri si è stroncato fra le pale dei mulini...
    E' un testardo, un idealista, troppi sogni ha nel cervello:
    io che sono più realista mi accontento di un castello.
    Mi farà Governatore e avrò terre in abbondanza,
    quant'è vero che anch'io ho un cuore e che mi chiamo Sancho Panza...
    Salta in piedi, Sancho, è tardi, non vorrai dormire ancora,
    solo i cinici e i codardi non si svegliano all'aurora:
    per i primi è indifferenza e disprezzo dei valori
    e per gli altri è riluttanza nei confronti dei doveri !
    L'ingiustizia non è il solo male che divora il mondo,
    anche l'anima dell'uomo ha toccato spesso il fondo,
    ma dobbiamo fare presto perché più che il tempo passa
    il nemico si fà d'ombra e s'ingarbuglia la matassa...
    A proposito di questo farsi d'ombra delle cose,
    l'altro giorno quando ha visto quelle pecore indifese
    le ha attaccate come fossero un esercito di Mori,
    ma che alla fine ci mordessero oltre i cani anche i pastori
    era chiaro come il giorno, non è vero, mio Signore ?
    Io sarò un codardo e dormo, ma non sono un traditore,
    credo solo in quel che vedo e la realtà per me rimane
    il solo metro che possiedo, com'è vero... che ora ho fame !
    Sancho ascoltami, ti prego, sono stato anch'io un realista,
    ma ormai oggi me ne frego e, anche se ho una buona vista,
    l'apparenza delle cose come vedi non m'inganna,
    preferisco le sorprese di quest'anima tiranna
    che trasforma coi suoi trucchi la realtà che hai lì davanti,
    ma ti apre nuovi occhi e ti accende i sentimenti.
    Prima d'oggi mi annoiavo e volevo anche morire,
    ma ora sono un uomo nuovo che non teme di soffrire...
    Mio Signore, io purtoppo sono un povero ignorante
    e del suo discorso astratto ci ho capito poco o niente,
    ma anche ammesso che il coraggio mi cancelli la pigrizia,
    riusciremo noi da soli a riportare la giustizia ?
    In un mondo dove il male è di casa e ha vinto sempre,
    dove regna il "capitale", oggi più spietatamente,
    riuscirà con questo brocco e questo inutile scudiero
    al "potere" dare scacco e salvare il mondo intero ?
    Mi vuoi dire, caro Sancho, che dovrei tirarmi indietro
    perchè il "male" ed il "potere" hanno un aspetto così tetro ?
    Dovrei anche rinunciare ad un po' di dignità,
    farmi umile e accettare che sia questa la realtà ?
    Il "potere" è l'immondizia della storia degli umani
    e, anche se siamo soltanto due romantici rottami,
    sputeremo il cuore in faccia all'ingiustizia giorno e notte:
    siamo i "Grandi della Mancha",
    Sancho Panza... e Don Chisciotte !

  • #7
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    12050
    Thanks Thanks Given 
    1428
    Thanks Thanks Received 
    1426
    Thanked in
    993 Posts

    Predefinito

    Partiamo con il primo testo sanremese

    L'amore è una dittatura - Zen Circus

    Ci hanno visti nuotare in acque alte fino alle ginocchia
    Ed inchinarci alle zanzare pregandole di non mescolare
    Il nostro sangue a quello dei topi arrivati in massa con le maree
    Le porte aperte, i porti chiusi, e sorrisi agli sconosciuti
    Che ci guardano attoniti mentre ci baciamo
    Da uomo a uomo, mano nella mano
    Una sigaretta non lo racconta ci vuole forse una vita intera
    O una canzone, non certo questa
    Altri maestri, altri genitori
    Che non rinfacciano quello che sei, quello che vuoi
    Quello che eri
    Esistere è giusto un momento
    Chi vive nel tempo muore contento
    E sì, ci hanno visti contare le pietre di questo deserto
    Pazienza, perdere tempo con il cielo, farlo di lavoro
    Pagati per immaginare qualcosa che non puoi fotografare
    Mi spiego meglio, senza nascondermi dietro a cazzate
    Scritte per caso in questa palestra dell'orrore
    Ecco la pietra, ecco il peccato
    Un cane pastore lo fa per amore
    Non per denaro, non per rancore
    Non per la lana, esiste il gregge
    Né per la legge
    Siamo delle antenne, dei televisori
    Emettiamo storie che fanno rumore
    Cerchiamo la donna della vita o l'uomo della morte
    Strade interrotte, eterni sorrisi, figli sangue del nostro lavoro
    Non ci somiglieranno, figli ormai del mondo intero
    E perdere la monotonia di quando tutto era al suo posto
    I topi cacciati, debellati, mostri tutti sotto al letto
    E lasciar volare via quell'abbraccio conosciuto
    Di chi in nome del tuo bene ha distrutto il tuo passato
    Quando arrivi tu se ne vanno gli altri
    Sai che non va bene ma ti piace arrangiarti
    Come fanno in quei paesi che non sappiamo pronunciare
    Ma che ci piace addomesticare a parole
    Ero presente al momento dei fatti
    Il fatto non sussiste
    Mettetelo agli atti
    Ma non hai paura di nessuno
    Se non della tua statura
    Hai la democrazia dentro al cuore
    Ma l'amore è una dittatura
    Fatta di imperativi categorici
    Ma nessuna esecuzione
    Mentre invece l'anarchia la trovi dentro ogni emozione
    Tu stammi vicino, anzi lontano abbastanza
    Per guardarti il viso dalla stanza dei miei occhi
    Aperti o chiusi, non importa
    Sono occhi quindi comunque una porta aperta
    Il tempo passa lo senti da questo orologio
    Mentre lavori dentro un bar, ad una pressa o in un ufficio e
    E speri ancora che qualcuno sia lì fuori ad aspettarti
    Non per chiederti dei soldi e neanche per derubarti
    Non per venderti la droga e soffiarti il posto di lavoro
    Ma per urlarti in faccia, che sei l'unica, sei il solo
    Sei l'unica, sei il solo
    Sei l'unica, sei il solo

    E intanto mi associo all'invito per ariano

  • The Following User Says Thank You to alessandra For This Useful Post:


  • #8
    Senior Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    La Spezia
    Messaggi
    6205
    Thanks Thanks Given 
    2234
    Thanks Thanks Received 
    814
    Thanked in
    461 Posts

    Predefinito

    Mah...sembra che alla fine il tutto sia racchiuso nelle ultime frasi....3/4 di canzone sono il caos della vita, la politica, i migranti, i figli che sono diversissimi da noi, gli animali che sono migliori di noi e altre cose....poi, ciò che importa e che ci si auspica, ossia di essere amati per quel che si è.

  • The Following User Says Thank You to SALLY For This Useful Post:


  • #9
    Senior Member
    Data registrazione
    Aug 2014
    Località
    Provincia di Roma
    Messaggi
    466
    Thanks Thanks Given 
    120
    Thanks Thanks Received 
    252
    Thanked in
    149 Posts

    Predefinito

    Un testo quasi esistenzialista, se mi è permesso l'uso di un aggettivo così pregno di significati letterari. Quanto meno non il "solito" testo, almeno a livello formale.

    P.S.: in giornata provo a proporre un testo anch'io e... grazie per l'invito al juke-box, provo a partecipare anche a quello

  • The Following 3 Users Say Thank You to ariano geta For This Useful Post:


  • #10
    *MOD* Monkey Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania,ma vicino al Lazio
    Messaggi
    15612
    Thanks Thanks Given 
    1729
    Thanks Thanks Received 
    1518
    Thanked in
    1049 Posts

    Predefinito

    Ho proposto questa canzone di un gruppo che non conoscevo prima di Sanremo, ma che mi ha colpita parecchio. Sembrano frasi buttate a caso senza un nesso logico invece se l'ascolti più di una volta riesci a capire il significato più profondo. Mi ha ricordato subito lo stile di Rino Gaetano, strampalato, ma solo all'apparenza.
    In questo periodo ho difficoltà ad esprimere quello che provo leggendo o ascoltando una canzone, ma leggerò volentieri i vostri commenti.

  • The Following User Says Thank You to Minerva6 For This Useful Post:


  • #11
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    12050
    Thanks Thanks Given 
    1428
    Thanks Thanks Received 
    1426
    Thanked in
    993 Posts

    Predefinito

    E' una canzone per me molto difficile da commentare e anche da comprendere fino in fondo. Sentendola in TV mentre guardavo Sanremo non ci ho badato, invece ha un testo notevole, criptico, ma riproduce bene il disorientamento umano, in maniera ... azzarderei quasi "onomatopeica".
    Sarebbe un testo da studiare verso per verso, volendo.

  • The Following User Says Thank You to alessandra For This Useful Post:


  • #12
    *MOD* Monkey Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania,ma vicino al Lazio
    Messaggi
    15612
    Thanks Thanks Given 
    1729
    Thanks Thanks Received 
    1518
    Thanked in
    1049 Posts

    Predefinito

    Hai ragione Ale sul fatto di analizzarla verso per verso... se avessi tempo e capacità lo farei, ci sono delle frasi in particolare che mi hanno colpita, tipo:
    Esistere è giusto un momento
    Chi vive nel tempo muore contento
    Cerchiamo la donna della vita o l'uomo della morte
    E perdere la monotonia di quando tutto era al suo posto

  • #13
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    12050
    Thanks Thanks Given 
    1428
    Thanks Thanks Received 
    1426
    Thanked in
    993 Posts

    Predefinito

    Oggi proponiamo la prossima canzone

    Non sono stanca di sbagliare
    E di bruciare il tempo
    Di calpestare ogni morale
    E poi gettarla via
    Se ti ha parato a mio sfavore
    Dovrà saldare il conto
    Con la mia anima carbone
    Di carne e d'anarchia
    Se trascino la mia ombra nera
    È perché io ne vado fiera
    Cerco ancora me
    Giro nuda sotto un acquazzone
    Senza divise, più nessun padrone
    Come la vita fosse solamente
    Una partita divertente
    E perché ogni passo accorcia la distanza
    Per quanta strada ancora avanza
    Tu mi guardi e vedrai come sempre
    Il lato oscuro solamente
    Non ho paura di cambiare
    E di restare ancora
    Un'edonista radicale
    Mentre qui non cambia mai
    Così trascino la mia ombra scura
    Che non ha patria ne bandiera
    Somiglio ancora a me
    Giro nuda sotto un acquazzone
    Senza divise, più nessun padrone
    Come la vita fosse solamente
    Una battuta divertente
    E perché ogni passo accorcia la distanza
    Per quanta strada ancora avanza
    Ancora, ancora, ancora
    Non sono stanca di cercare
    O di chiedermi chi è
    Quel volto scuro infondo al mare
    Se assomiglia a me
    E giro nuda sotto un acquazzone
    Senza divise, più nessun padrone
    Come la vita fosse solamente
    Una battuta divertente
    E che gran fatica senza alcun compenso
    Tenere il passo controvento
    E che il mio cuore rimanesse pietra
    E la mia anima di seta

    Compositori: Fabio Ilacqua / Loredana Bertè

  • #14
    Senior Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    La Spezia
    Messaggi
    6205
    Thanks Thanks Given 
    2234
    Thanks Thanks Received 
    814
    Thanked in
    461 Posts

    Predefinito

    Che magnifica canzone, la Bertè è sempre "Libertè" appunto....è un inno a favore della diversità, anticonformista, ribadisce l'importanza di essere sempre se stessi anche a costo di sembrare folli, ma unici.

  • The Following User Says Thank You to SALLY For This Useful Post:


  • #15
    Senior Member
    Data registrazione
    Aug 2014
    Località
    Provincia di Roma
    Messaggi
    466
    Thanks Thanks Given 
    120
    Thanks Thanks Received 
    252
    Thanked in
    149 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da SALLY Vedi messaggio
    Che magnifica canzone, la Bertè è sempre "Libertè" appunto....è un inno a favore della diversità, anticonformista, ribadisce l'importanza di essere sempre se stessi anche a costo di sembrare folli, ma unici.
    Sì, infatti mi trasmette le stesse sensazioni. Immagino che il testo lo abbia scritto la Berté stessa, o se lo ha scritto un paroliere comunque glielo ho fatto "su misura" per lei.

  • The Following User Says Thank You to ariano geta For This Useful Post:


  • Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo

    Discussioni simili

    1. Parole stonate 7
      Da alessandra nel forum Musicando parlando discutendone
      Risposte: 26
      Ultimo messaggio: 03-06-2018, 05:08 PM
    2. Parole stonate 6
      Da alessandra nel forum Musicando parlando discutendone
      Risposte: 30
      Ultimo messaggio: 01-31-2018, 06:16 PM
    3. Parole stonate 5
      Da alessandra nel forum Musicando parlando discutendone
      Risposte: 19
      Ultimo messaggio: 01-03-2018, 03:36 PM
    4. Parole stonate 4
      Da alessandra nel forum Musicando parlando discutendone
      Risposte: 25
      Ultimo messaggio: 12-04-2017, 03:34 PM
    5. Parole stonate 2
      Da alessandra nel forum Musicando parlando discutendone
      Risposte: 40
      Ultimo messaggio: 10-02-2017, 05:22 PM

    Regole di scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •