Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Pagina 3 di 6 PrimoPrimo 123456 UltimoUltimo
Mostra risultati da 31 a 45 di 80

Discussione: Come far "emergere" il proprio libro: idee, commenti, altro

  1. #31
    Senior Member
    Data registrazione
    Jan 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    173
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    ebook e racconti brevi.

    Salve, sono un aspirante scrittore (ma tanto aspirante e poco scrittore) e volevo chiedere delle informazioni sugli ebook, ovvero come e dove proporre questa forma di scrittura per farsi un pochetto un nome (ma proprio un pochetto penso...)

  2. #32
    Senior Member
    Data registrazione
    Jan 2008
    Località
    Reggio Emilia
    Messaggi
    1151
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Secondo me facebook è un ottimo strumento pubblicitario per aspiranti scrittori. È possibile creare un evento, parlare del proprio libro e via col classico passaparola tra amici.
    Digitale o reale che sia, il passaparola è la migliore forma di pubblicità!

  3. #33
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Udine
    Messaggi
    18809
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    230
    Thanks Thanks Received 
    635
    Thanked in
    380 Posts

    Predefinito

    Secondo me su può fare una buona pubblicità anche inviano delle copie gratuite ad alcuni utenti di forum che si rendono disponibili a leggerli e poi a recensirli. In questo modo vengono conosciuti da tutti i frequentatori di quel forum e starebbero fianco a fianco con le grandi opere.

  4. #34

    Predefinito

    Sembra banale, ma se scrivo una "mucca viola" sicuramente verrò letto

    Umberto Eco insegna che il titolo è fondamentale.
    Nel '97 scrissi e pubblicai "Messer e Giusto per non tacer degli Ughi".
    Non funzionò.
    Conta anche quello che si scrive...

  5. #35
    Altro Site Admin
    Data registrazione
    Mar 2005
    Località
    Veneto
    Messaggi
    3569
    Inserimenti nel blog
    14
    Thanks Thanks Given 
    83
    Thanks Thanks Received 
    59
    Thanked in
    33 Posts

    Predefinito

    Altro consiglio: non fare domande specifiche su questo thread e seguire l'articolo: http://www.forumlibri.com/blog/far-c...-proprio-libro

  6. #36
    Altro Site Admin
    Data registrazione
    Mar 2005
    Località
    Veneto
    Messaggi
    3569
    Inserimenti nel blog
    14
    Thanks Thanks Given 
    83
    Thanks Thanks Received 
    59
    Thanked in
    33 Posts

    Predefinito Slide marketing

    Creare un paio di slide in formato ppt e caricarle nei siti che le accettano e le visualizzano.

  7. #37
    Senior Member
    Data registrazione
    Jan 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    173
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Fabio Vedi messaggio
    Creare un paio di slide in formato ppt e caricarle nei siti che le accettano e le visualizzano.
    ma dici delle slide con "pezzi di libro"?


    ---

    scusate la domanda stupida, ma quanto tempo ci vuole per l'editing di un testo?

  8. #38

    Predefinito

    ...quasi nessuno parla della copertina ma a mio avviso conta e anche molto!! Secondo me siamo arrivati al punto in cui una semplice illustrazione o una foto non bastano più...sigh...inventeremo di meglio!

    un saluto

  9. #39
    Alfaheimr
    Data registrazione
    May 2009
    Località
    Erewhon
    Messaggi
    1585
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Come far "emergere" il proprio libro?
    Molto semplice: ispirandosi ai grandi e piccoli maestri di quest'arte. Eccellenti gli insegnamenti suadenti ed ammiccanti di Dan Brown, di Coelho, di S. King. Molto buone anche le prestazioni di Moccia, tanto per cominciare.
    Quindi si cominci da copertina e titolo, prima di tutto. Una copertina azzeccata è devastante più di mille pagine di critica di segno positivo. Ancor più pregnante il titolo .Considerando il numero di informazioni che giornalmente vengono scambiate oralmente, mi pare evidente che un titolo suggestivo (ex. I pilastri della terra) o una frase "ad effetto" siano dei veri toccasana in termini di "consenso" passivo ed attivo.

    Citazione Originariamente scritto da pennadoro Vedi messaggio
    Pongo la domanda in modo diverso: esistono lettori disposti a leggere un libro ed un autore esordiente, edito da una piccola casa editrice e presente nelle diverse librerie on line, ma sprovvisto di eco mediatico? oppure prevale il luogo comune che oggi sono presenti in rete tanti pseudo scrittori e non vale la pena di rischiare?
    A mio parere va considerata una variabile ulteriore.
    Il possibile numero di libri, di pagine scritte è incalcolato ed incalcolabile. Solo gli autori "classici" son sopra le migliaia. Molti di questi autori han scritto più di cinque dozzine di libri. E' un universo di inchiostro.
    Perchè io, lettore, dovrei investire la mia 10 euro (o più...) in un libro di un venticinquenne sconosciuto quando non ho mai letto nulla, per fare un esempio, di Tolstoj o di Lacan o di Campanella o di Artaud ?
    Perchè devo rischiare di trovarmi sulla coscienza e sul groppone arrossato una netta oscenità di sfarfallanti cinquecento pagine inutili di Pippe&Banalità (quando si è fortunati) se posso optare per il su citato Artaud di cui ho letto al liceo alcuni splendidi passi ? Insomma, perchè devo rischiare di gettare 15 euro in una discarica pseudo-Bariccana se posso investire in modo ben presumibilmente positivo ?
    Insomma, se la qualità della gran massa degli scritturanti esordienti è decisamente al di sotto del livello bradisismico (fenomeno dovuto anche alla esplosione demografica ed alla conseguente mancanza di "filtri"); se la lettura di buona parte di cotesti scritturanti è paragonabile al bussare alla porta di un vescovo nella Spagna del secolo XV (non fosse per una presunta maggiore angosciosità nel primo fra i due casi); se i prezzi della metilcellulosa son ormai accessibili a tutti; se le licenze di porto d'armi (per pur comprensibili scopi auto...referenziali) dopo la Legge 157 del '92 sono oramai di facile ottenimento - quid allora ?

    La mie è - evidentemente - una provocazione. Ma anche un invito a riflettere.
    Ultima modifica di Mizar; 05-26-2009 alle 06:51 PM.

  10. #40
    Senior Member
    Data registrazione
    Jan 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    173
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Per lo stesso motivo per il quale escono, tutt'ora, nuovi gruppi e cantanti. Al mondo piace evolversi
    Alla stragrande maggioranza delle persone, piace sentirsi "contemporanee", ovvero leggere, mangiare, ascoltare e guardare cose create nella sua epoca. Quelle persone che "ascoltano sempre la stessa musica" non sono poi così tante! Altrimenti Mozart, i Beatles ed Elvis Presley sarebbero ancora oggi il numero uno in classifica!!!
    Stessa cosa per la Tolkien, Verga, Pirandello o altri giganti! Se non ho mai letto "Il signore degli anelli" perché leggere Licia Troisi? Perché appartiene alla mia generazione...poi magari mi guarderò indietro...magari...




    Ti piace come risposta?

  11. #41
    Alfaheimr
    Data registrazione
    May 2009
    Località
    Erewhon
    Messaggi
    1585
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da daemonia Vedi messaggio
    Per lo stesso motivo per il quale escono, tutt'ora, nuovi gruppi e cantanti. Al mondo piace evolversi
    Alla stragrande maggioranza delle persone, piace sentirsi "contemporanee", ovvero leggere, mangiare, ascoltare e guardare cose create nella sua epoca. Quelle persone che "ascoltano sempre la stessa musica" non sono poi così tante! Altrimenti Mozart, i Beatles ed Elvis Presley sarebbero ancora oggi il numero uno in classifica!!!
    Stessa cosa per la Tolkien, Verga, Pirandello o altri giganti! Se non ho mai letto "Il signore degli anelli" perché leggere Licia Troisi? Perché appartiene alla mia generazione...poi magari mi guarderò indietro...magari...

    Ti piace come risposta?
    Infatti io leggo anche autori contemporanei. Per fare qualche nome: Habermas, Foucault, Gadamer, D. F Wallace, Borges, Mntanelli, Pasolini e tanti altri.
    Non è questo il punto...
    Ultima modifica di Mizar; 05-26-2009 alle 09:50 PM.

  12. #42
    Senior Member
    Data registrazione
    Jan 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    173
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Mizar Vedi messaggio
    Infatti io leggo nche autori contemporanei. Per fare qualche nome: Habermas, Foucault, Gadamer, D. F Wallace, Borges, Mntanelli, Pasolini e tanti altri.
    Non è questo il punto...
    beh...degli autori da te citati, solo Wallace è stato "giovane" alla fine del secolo scorso intendevo dire autori nuovi...giovani in questo secolo!
    Come lo scoprire un nuovo gruppo musicale (VanCanto ) scoprire un nuovo autore è una grande soddisfazione! Non trovi?

    ---

    EDIT (hai editato e sono cambiati i termini XD): beh, per me "modernità" indica l'epoca attuale. Un libro moderno è un libro scritto oggi...non si può sempre e unicamente leggere (ascoltare, vedere, ecc.) solo cose del passato...non trovi? Bisogna credere nel presente

  13. #43
    Alfaheimr
    Data registrazione
    May 2009
    Località
    Erewhon
    Messaggi
    1585
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da daemonia Vedi messaggio
    beh...degli autori da te citati, solo Wallace è stato "giovane" alla fine del secolo scorso intendevo dire autori nuovi...giovani in questo secolo!
    Come lo scoprire un nuovo cantante (VanCanto ) scoprire un nuovo autore è una grande soddisfazione! Non trovi?
    Mah...
    Io non ritengo necessaria la gioventù di un autore. Anzi.
    Cerco di guardare alla qualità. Mi interessa solo quella. Non è necessario, per me, ascoltare o leggere o apprezzare opere da "primi in classifica". Così si scoprono novità a mio parere...altro che hit parade.
    Con l'appunto, oramai opportuno, che per esprimere modernità non è comunque "necessario" appartenere a questo secolo o lo scorso o essere giovani - l'opera d'arte tende costitutivamente al non-tempo, al sempre presente.
    Poi se si sente il bisogno di fruire di opere "della propria generazione" a tutti i costi...che ben venga. Poi non ci si lamenti per i Moccia o per varie altre robacce.
    Modernità non indica affatto l'epoca attuale. Semmai la contemporaneità. Son cose distinte. In ogni caso, lo ripeto, io non leggo solo autoi morti e sepolti ma autori del Novecento. La maggior parte di questi sono incalcolabilmente più moderni di vari mocciosi tutto lacrimoni e plasmon.

    In una singola pagina di Joyce v'è molta più modernità che in tanti altri libri scritti successivamente.

    Evidentemente cerchiamo nell'opera d'arte cose completamente diverse.

  14. #44
    Senior Member
    Data registrazione
    Jan 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    173
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Ma difatti non dico di non considerare le opere antiche...solo che si cerca anche il nuovo (appena prodotto...), altrimenti si finisce per fossilizzarsi...

    Per anni ho ascoltato i Queen. Ancora oggi adoro i Queen. Ciò nonostante ascolto anche altri gruppo...e capita di trovare il GRUPPONE che si è appena formato! E la musica è un'arte ancora più difficile della scrittura oggi giorno!

    Quello che dico è: non fossilizzarsi, lasciare aperte le porte per conoscere il nuovo. Ovvio che il vecchio non va buttato, fa parte di noi, ma è passato. Sarà sempre lì. Inamovibile. Gustiamoci si il passato, ma guardiamo al futuro, scopriamo il presente

    Altrimenti non si da spazio ai giovani (in questo caso, ai giovani scrittori), non trovi???

  15. #45
    Alfaheimr
    Data registrazione
    May 2009
    Località
    Erewhon
    Messaggi
    1585
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da daemonia Vedi messaggio
    Ma difatti non dico di non considerare le opere antiche...solo che si cerca anche il nuovo (appena prodotto...), altrimenti si finisce per fossilizzarsi...
    D'accordissimo. E' quello che faccio ogni giorno. Ripeto: il leggo prevalentemente letteratura del 900 (ed in parte del nuovo secolo).

    Citazione Originariamente scritto da daemonia Vedi messaggio
    Per anni ho ascoltato i Queen. Ancora oggi adoro i Queen. Ciò nonostante ascolto anche altri gruppo...e capita di trovare il GRUPPONE che si è appena formato! E la musica è un'arte ancora più difficile della scrittura oggi giorno!
    Pensi che io ascolto musica di tutte le epoche e di quasi tuttii paesi. Faccia un pò lei...

    Citazione Originariamente scritto da daemonia Vedi messaggio
    Quello che dico è: non fossilizzarsi, lasciare aperte le porte per conoscere il nuovo.
    Lo dico anch'io...

    Citazione Originariamente scritto da daemonia Vedi messaggio
    Ovvio che il vecchio non va buttato, fa parte di noi, ma è passato. Sarà sempre lì. Inamovibile. Gustiamoci si il passato, ma guardiamo al futuro, scopriamo il presente .
    Certamente. Ma per scoprire il presente si guarda necessariamente al passato.
    Consideri gli autor da me citati precedentemente. Come si fa a capire la filosofia contemporanea senza Foucault e Gadamer ?
    E' questo il punto. Il passato ci dice dove andremo. Il passato è già futuro in qualche modo.

    Citazione Originariamente scritto da daemonia Vedi messaggio
    Altrimenti non si da spazio ai giovani (in questo caso, ai giovani scrittori), non trovi???
    No non trovo.
    Lo spazio ai giovani si dà in politica o in altri ambiti.
    Io lascio spazio aperto alla qualità. Solo alla qualità. Non è affatto una questione i età (!)

    Le faccio un esempio. Perchè dovrei comperare il libro di Mr. X di 25 anni se non ho letto ancora nulla dell'oramai citatissimo Gadamer? Come posso io, ultimo tra i cretini, sperare di capire l'epoca n cui vivo se prima non ho letto Gadamer. Non leggere Gadamer (o Foucault) significa non capire aspetti fondamentali e fondanti del mondo in cui siamo. Il fatto è che io già conosco l'importanza di Gadamer, ma di X non si sa nulla: ci si può basare solo su copertine, titoli e brevi estratti. Chi me lo dice che non è un bidone.
    In virtù del ftto che il bidone è sempre inagguato io preferisco leggere aurori anche giovani o quasi come Wallace; ma che siano autori sui quali c'è letteratura critica, autori dei quali posso avere una qualche precomprensione.

    Se la qualità del giovane c'è non ci sarà da preoccuparsi: uno o più critici leggeranno il suo libro prima o poi e ne scriveranno una critica; critica che Mizar leggerà; critica che magari apprezzaerà; critica che porterà Mizar ad investire su quello scrittore, infine.
    Ma la gavetta si deve fare...tanto ci sono sempre quelli come lei ed altri che "puntano sui giovani": niente paura

    Stesso discoso in musica. Non posso comperare tutti i cd dei nuovissimi compositori. Si va per gradi. Se il cmpositore vale, prima o poi verrà fuori (almeno come esecutore ed interprete). E Mizar comprerà, se apprezza.

Discussioni simili

  1. Proposte e commenti
    Da zaratia nel forum Pagine di servizio
    Risposte: 492
    Ultimo messaggio: 11-16-2015, 10:54 AM
  2. Scrivete con la penna nera, blu oppure di altro colore?
    Da Fabio nel forum Presentati & Conosciamoci meglio
    Risposte: 139
    Ultimo messaggio: 08-31-2014, 11:16 PM
  3. Risposte: 32
    Ultimo messaggio: 01-18-2009, 07:04 PM
  4. Commenti post-elezioni
    Da Alfredo_Colitto nel forum Amici
    Risposte: 221
    Ultimo messaggio: 05-26-2008, 07:17 PM
  5. Un libro per la mamma 2!Commenti su Albom Mitch
    Da ofle nel forum Salotto letterario
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 12-28-2007, 02:39 PM

Tags per questo thread

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •