Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Pagina 6 di 7 PrimoPrimo 1234567 UltimoUltimo
Mostra risultati da 76 a 90 di 97

Discussione: Un libro va letto SEMPRE fino alla fine, o si può lasciare a metà?

  1. #76
    The Fool on the Hill
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    3595
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da irididimoganoenotte Vedi messaggio
    ahahah è capitato anche me di continuare a leggere un libro soltanto per demolirlo una volta finito; ma ahimè non ci sono riuscita, è più forte di me..
    Spero che tu riesca a portare a termine il tuo arduo obbiettivo..chissà che soddisfazione poi
    Rispose un critico a un esordiente: "Non ho bisogno di leggere tutto il libro per sapere che è brutto come non ho bisogno di mangiare tutto l'uovo per sapere che è marcio". Non so quanto sia saggio leggere un libro fino in fondo quando dopo dieci pagine sappiamo già che diremo: "Fa schifo".

  2. #77
    Senior Member
    Data registrazione
    Nov 2009
    Località
    Romagna
    Messaggi
    732
    Inserimenti nel blog
    31
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da mame Vedi messaggio
    Rispose un critico a un esordiente: "Non ho bisogno di leggere tutto il libro per sapere che è brutto come non ho bisogno di mangiare tutto l'uovo per sapere che è marcio". Non so quanto sia saggio leggere un libro fino in fondo quando dopo dieci pagine sappiamo già che diremo: "Fa schifo".

    Risponde l'esordiente: Se continuo a leggere un libro che non mi piace non è di certo per riuscire a capire se è brutto; la cosa vale soprattutto per l'uovo marcio! Tuttavia, continuo a leggerlo perchè forse continuando a leggere dalla decima pagina in poi potrei scoprire che non era poi così brutto o forse potrei scoprire che era decisamente più brutto di come pensavo, ma magari comprenderlo fino in fondo..cosa che di conseguenza mi permette, e aggiungerei mi da il diritto, di criticarlo; Un pò come succede a scuola quando ti danno da leggere un libro, e tu fai una gran fatica a leggerlo ma ti sforzi all'inverosimile, o per riuscire poi a dire la tua e instaurare una discussione espondendo il tuo parere contrario o nel migliore dei casi per scoprire di avere tra le mani un gran libro; la cosa non vale di certo con l'uovo marcio!

    In ogni caso, ripeto, appartengo al gruppo di quelli che lasciano volentieri un libro a metà se non riescono a leggerlo..ma non ne sono troppo felice, perchè mi è successo due volte di continuare a leggere un libro o riniziarlo addirittura per poi cambiare totalmente idea, ed erano due libri preziosissimi!

  3. #78
    The Fool on the Hill
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    3595
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da irididimoganoenotte Vedi messaggio
    Risponde l'esordiente: Se continuo a leggere un libro che non mi piace non è di certo per riuscire a capire se è brutto; la cosa vale soprattutto per l'uovo marcio! Tuttavia, continuo a leggerlo perchè forse continuando a leggere dalla decima pagina in poi potrei scoprire che non era poi così brutto o forse potrei scoprire che era decisamente più brutto di come pensavo, ma magari comprenderlo fino in fondo..cosa che di conseguenza mi permette, e aggiungerei mi da il diritto, di criticarlo; Un pò come succede a scuola quando ti danno da leggere un libro, e tu fai una gran fatica a leggerlo ma ti sforzi all'inverosimile, o per riuscire poi a dire la tua e instaurare una discussione espondendo il tuo parere contrario o nel migliore dei casi per scoprire di avere tra le mani un gran libro; la cosa non vale di certo con l'uovo marcio!

    In ogni caso, ripeto, appartengo al gruppo di quelli che lasciano volentieri un libro a metà se non riescono a leggerlo..ma non ne sono troppo felice, perchè mi è successo due volte di continuare a leggere un libro o riniziarlo addirittura per poi cambiare totalmente idea, ed erano due libri preziosissimi!
    Anch'io ho abbandonato raramente un libro (ma dentro c'è ancora il segnalibro...) e anche a me è successo di cambiare idea. Ma a volte lo si trova talmente brutto in corso di lettura che si comincia a odiare i personaggi e davvero lo si finisce solo per motivare la propria avversione.

  4. #79
    Senior Member
    Data registrazione
    Apr 2011
    Località
    nel mondo
    Messaggi
    1064
    Thanks Thanks Given 
    26
    Thanks Thanks Received 
    151
    Thanked in
    67 Posts

    Predefinito

    Mah... io divido l'obbligo dal piacere.
    Il dovere dal piacere.

    Se sto studiando, lavorando, devo in ogni caso arrivare alla fine (del libro, del manuale, del lavoro).

    Se sto leggendo un libro perche' costretto (come ai tempi della scuola in cui dovevo fare una relazione), allora mio malgrado cerco di arrivarci alla fine.

    Se sto leggendo un libro per puro piacere, perche' amo la lettura, allora lo leggo solo e soltanto se mi piace.

    Non vedo perche' dovrei farmi violenza cercando di finirlo ad ogni costo.

    Io scelgo di leggere un libro (e non l'ha scelto un insegnante per me), io lo compro, io decido se voglio arrivare fino alla fine, oppure se non e' il caso e se sia meglio archiviarlo per passare ad un altro libro.

    Questo come discorso generale, poi ovviamente dipende dai libri, dalle situazioni (a volte certi libri sono indigesti solo perche' non sono nello stato d'animo giusto per leggerli e magari l'abbandonarli per un certo periodo ed il riprenderli dopo un po' di tempo puo' essere utile).

    Se pero' sono pesanti oppure non riesco ad entrare in sintonia con lo scrittore preferisco abbandonarli.

    La lettura e' un piacere... se non e' buona, che piacere e' ?

  5. #80
    Senior Member
    Data registrazione
    Jan 2012
    Località
    tra La Spezia, il Tigullio e la Val di Vara
    Messaggi
    448
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    [QUOTE=apeschi;279177]

    Se sto leggendo un libro per puro piacere, perche' amo la lettura, allora lo leggo solo e soltanto se mi piace.
    Non vedo perche' dovrei farmi violenza cercando di finirlo ad ogni costo.
    Io scelgo di leggere un libro, io lo compro, io decido se voglio arrivare fino alla fine, oppure se non e' il caso e se sia meglio archiviarlo per passare ad un altro libro.
    Questo come discorso generale, poi ovviamente dipende dai libri, dalle situazioni (a volte certi libri sono indigesti solo perche' non sono nello stato d'animo giusto per leggerli e magari l'abbandonarli per un certo periodo ed il riprenderli dopo un po' di tempo puo' essere utile).


    Concordo in pieno

  6. #81
    Señora Memebr
    Data registrazione
    Jan 2011
    Località
    Viterbo
    Messaggi
    2218
    Inserimenti nel blog
    4
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    un libro è come un buon piatto, quando lo trovo di mio gusto vado sempre fino in fondo e ci faccio pure la scarpetta però quando già dalle prime forchettate/pagine lo trovo pesante o decisamente cattivo... eh no, mollo tutto lì, farsi venire il mal di pancia non mi pare proprio il caso

  7. #82
    Member
    Data registrazione
    Apr 2012
    Messaggi
    84
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Quando la noia supera il gradimento, e cade la curiosità in assenza di interesse, interrompo.
    Perdere tempo sarebbe più svantaggioso. ;-)

    Arlette

  8. #83
    ParallelMind
    Guest

    Predefinito

    Un bel libro per goderselo al meglio andrebbe gustato a piccole tappe

  9. #84
    Member
    Data registrazione
    May 2012
    Località
    Perugia
    Messaggi
    35
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito SEMPRE fino alla fine

    SEMPRE fino alla fine; impossibile il contrario. Mai demordere; a volte, può capitare, infatti, che con lo scorrere delle pagine il tutto diventi più interessante. In caso contrario, pazienza, ma è inconcepibile lasciare un libro a metà; sarebbe l'equivalente di sbattere la porta in faccia a qualcuno che ti è venuto a far visita.

  10. #85
    Moderator
    Data registrazione
    May 2008
    Località
    Como
    Messaggi
    2583
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    3
    Thanked in
    3 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da soledinverno76 Vedi messaggio
    sarebbe l'equivalente di sbattere la porta in faccia a qualcuno che ti è venuto a far visita.
    simpatico il paragone

    mi sa che sono molto maleducata io!!! se un libro non mi piace lo abbandono dopo poco...
    è come se venisse a farmi visita qualcuno che non ho piacere di vedere. lo liquiderei a breve...
    la porta in faccia no, equivale a non aprire nemmeno la copertina!

  11. #86
    Vagabonding Member
    Data registrazione
    Jul 2011
    Messaggi
    5058
    Thanks Thanks Given 
    134
    Thanks Thanks Received 
    163
    Thanked in
    103 Posts

    Predefinito

    Concordo con Soledinverno! Si deve sempre lasciare un' "ultima" possibilità al libro, fino all'ultima pagina, anche quando non ci piace! Solo a lettura ultimata, siamo in grado di dare un giudizio, sia esso positivo o negativo!
    Nel corso degli anni mi è capitato di abbandonare un libro senza averlo concluso, ma è stato solo perchè preferivo rimandarlo a un altro momento (per esempio non ero dello stato d'animo adatto per affrontarlo)... Ad attendere da più anni c'è Se questo è un uomo, mentre di recente "abbandono" c'è Il cimitero di Praga, Storia di amore e di tenebra e l'Ulisse di Joyce!!!

  12. #87

    Predefinito

    Io, invece, concordo con Lauretta. La lettura deve essere un piacere, e sicuramente è vero che un libro può non piacere all'inizio, non piacere a metà, e poi a un tratto prendere pieghe diverse, ma se ci si prova e proprio non va, è lecito abbandonarlo, per poi magari riprenderlo o meno. Un libro generalmente è un amico e merita rispetto, ma se risulta pesante e non piace credo diventi inutile.

  13. #88
    Senior Member
    Data registrazione
    Jun 2012
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    476
    Inserimenti nel blog
    2
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Anche secondo me un libro può essere interrotto a metà. Nessuno ci obbliga alla lettura e nessuno ci obbliga a leggere un libro che non ci piace, che non è il nostro genere, che è troppo pesante,ironico,descrittivo,poetico ec. ec. Per i nostri gusti.
    La lettura, da una parte è un piacere, e dall'altra è un modo per arricchirci sia culturalmente che nell'animo, e perciò non siamo costretti a leggere, ad esempio, un libro che tutti leggono(che non gradiamo) e non leggere un libro che nessuno legge(e che ci piace), solo per non apparire strano(ricordo che è solamente un esempio).
    Leggiamo ciò che amiamo, e se poi qualche opera non ci piace, possiamo anche interromperla, chissà, magari, rileggendola in futuro, ameremo anch'essa

  14. #89

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da soledinverno76 Vedi messaggio
    è inconcepibile lasciare un libro a metà;

    Non sono d'accordo. Anche io penso che non si possa giudicare un libro dopo solo venti pagine, quindi cerco sempre di leggere il più possibile, per essere certa di non perdermi qualche cosa di bello. Però, se ho già letto più di metà libro, ed è stata solamente una sofferenza, non vedo perché continuare a perdere tempo con qualche cosa che non apprezzo e che non mi arricchisce, dal momento che non riesco a prestargli la dovuta attenzione.
    Senza contare poi che ci sono determinati libri che, in certi periodi della vita, non si riescono a gustare adeguatamente. Un esempio: lessi "Orgoglio e pregiudizio" per la prima volta quando avevo quattordici anni, e non lo apprezzai minimamente. Non lo terminai nemmeno, perché proprio non ci riuscivo: non mi piaceva lo stile, non riuscivo a seguire la trama, mi sembrava una perdita di tempo. Anni dopo, con una diversa lucidità, lo rilessi, lo terminai e me ne innamorai, tanto che oggi la Austen è una delle autrici che amo maggiormente.
    Quindi, credo che lasciare un libro a metà sia del tutto lecito.
    Naturalmente, poi, ognuno è libero di fare come crede, di concepire e di vivere la lettura come preferisce, per cui non sto certo cercando di dire che chiunque è obbligato ad abbandonare un libro che lo cattura, ci mancherebbe!

  15. #90
    d'ya think i'm stupid?
    Data registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    4271
    Thanks Thanks Given 
    52
    Thanks Thanks Received 
    142
    Thanked in
    65 Posts

    Predefinito

    Cari amici

    io su questo argomento lascio assoluta libertà all'istinto.

    Se la lettura procede, leggo; se quando mi appresto a prendere il libro per proseguire, il mio inconscio mi fa venire alla mente tutta una serie di attività alternative più impellenti gratificanti utili, "muovendo" i miei passi in altre direzioni, concentrando i pensieri su altre cose, allora non lo apro neppure (ora lo leggo, ma prima ci sarebbe ...).

    Ovvio che se ciò accade più volte, quel libro finisce impolverato sul cesto del bucato per la lavatrice, o sotto la scarpiera ...

    Questo a prescindere dal tema, magari potenzialmente interessantissimo o tragicamente banale, dallo stile, brioso e accattivante o complicato e barboso, dall'universale giudizio di santoni e non, incensante o stroncante.

    Vi sono libri che non so nemmeno io come abbia potuto leggere, altri che non mi perdonerò mai non esservi riuscito ...
    Ma son fatto così !


Discussioni simili

  1. il miglior libro che avete mai letto
    Da Pezzo nel forum Salotto letterario
    Risposte: 65
    Ultimo messaggio: 05-04-2016, 07:53 PM
  2. il peggior libro che avete letto!
    Da non_so_dove_volare nel forum Salotto letterario
    Risposte: 364
    Ultimo messaggio: 05-06-2015, 12:01 PM
  3. Un libro che mi rimarrà sempre incomprensibile........
    Da Chicca nel forum Le Sempreverdi - Discussioni con Bellezza eterna
    Risposte: 104
    Ultimo messaggio: 04-28-2015, 08:01 PM
  4. Link, Charlotte - Alla fine del silenzio
    Da evelin nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 03-06-2008, 09:15 PM
  5. c'è qualcuno che ha letto il libro la settima strega?
    Da Lois Lane nel forum Salotto letterario
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 01-12-2008, 03:28 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •