Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Mostra risultati da 1 a 15 di 26

Discussione: 36° Poeticforum - Le poesie che amiamo

  1. #1
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    10670
    Thanks Thanks Given 
    683
    Thanks Thanks Received 
    628
    Thanked in
    438 Posts

    Predefinito 36° Poeticforum - Le poesie che amiamo

    Salve, pronti per il 36° Poeticforum?
    Attendo una pioggia di poemi di ogni genere, vostri e non
    Per i nuovi partecipanti (se ce ne saranno): proponiamo una poesia a ciascuno e poi, finita la fase delle proposte, passiamo a commentarle una per una.

    A voi

  2. The Following User Says Thank You to alessandra For This Useful Post:


  3. #2
    Oceano di silenzio
    Data registrazione
    Mar 2017
    Località
    In riva al mare
    Messaggi
    1071
    Thanks Thanks Given 
    750
    Thanks Thanks Received 
    526
    Thanked in
    368 Posts

    Predefinito

    La passione mi divorò giustamente
    la passione mi divise fortemente
    la passione mi ricondusse saggiamente
    io saggiamente mi ricondussi
    alla passione saggistica, principiante
    nell’oscuro bosco d’un noioso
    dovere, e la passione che bruciava
    nel sedere a tavola con i grandi
    senza passione o volendola dimenticare
    io che bruciavo di passione
    estinta la passione nel bruciare
    io che bruciavo di dolore nel
    vedere la passione così estinta.
    Estinguere la passione bramosa!
    Distinguere la passione dal
    vero bramare la passione estinta
    estinguere tutto quel che è
    estinguere tutto ciò che rima
    con è: estinguere me, la passione
    la passione fortemente bruciante
    che si estinse da sé:
    Estinguere la passione del sé!
    estinguere il verso che rima
    da sé: estinguere perfino me
    estinguere tutte le rime in
    “e”: forse vinse la passione
    estinguendo la rima in “e”.

    Amelia Rosselli

  4. The Following 2 Users Say Thank You to Ondine For This Useful Post:


  5. #3
    *MOD* Monkey Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania,ma vicino al Lazio
    Messaggi
    14343
    Thanks Thanks Given 
    998
    Thanks Thanks Received 
    799
    Thanked in
    564 Posts

    Predefinito

    Ieri ho sofferto il dolore (Alda Merini)

    Ieri ho sofferto il dolore,
    non sapevo che avesse una faccia sanguigna,
    le labbra di metallo dure,
    una mancanza netta d’orizzonti.
    Il dolore è senza domani,
    è un muso di cavallo che blocca
    i garretti possenti,
    ma ieri sono caduta in basso,
    le mie labbra si sono chiuse
    e lo spavento è entrato nel mio petto
    con un sibilo fondo
    e le fontane hanno cessato di fiorire,
    la loro tenera acqua
    era soltanto un mare di dolore
    in cui naufragavo dormendo,
    ma anche allora avevo paura
    degli angeli eterni.
    Ma se sono così dolci e costanti,
    perchè l’immobilità mi fa terrore?

  6. The Following 3 Users Say Thank You to Minerva6 For This Useful Post:


  7. #4
    Senior Member
    Data registrazione
    Sep 2017
    Messaggi
    469
    Thanks Thanks Given 
    847
    Thanks Thanks Received 
    386
    Thanked in
    224 Posts

    Predefinito

    Una poesia che amo molto:

    Il confine

    Cerco il principio del male
    come da bambina cercavo i margini della pioggia.
    Con tutte le forze correvo per trovare
    il luogo dove
    sedermi a terra a contemplare
    da una parte pioggia, da una parte niente pioggia.
    Ma sempre la pioggia smetteva prima
    che ne scoprissi i confini
    e ricominciava prima
    di capire fin dove è sereno.
    Invano sono cresciuta.
    Con tutte le forze
    corro ancora per trovare il luogo
    dove sedermi a terra e contemplare
    la linea che separa il male dal bene.
    Ma sempre il male smette prima
    che ne scopra il confine
    e ricomincia prima
    di capire fin dove è bene.
    Io cerco il principio del male
    su questa terra
    volta per volta
    grigia e assolata.

    Ana Blandiana

  8. The Following 2 Users Say Thank You to qweedy For This Useful Post:


  9. #5
    Senior Member
    Data registrazione
    Nov 2013
    Località
    piccolo paese calabro della costa jonica...
    Messaggi
    1422
    Thanks Thanks Given 
    105
    Thanks Thanks Received 
    129
    Thanked in
    81 Posts

    Predefinito

    Non ricordo se l'ho già proposta in altri poeticforum... l'ho "ritrovata" ieri tra i miei fogli in un cassetto e, siccome ho avuto un flash-back, il ricordo nitido di quando e perché l'avevo scritta, ve la sottopongo:

    Lacrime

    E' come osservare
    lucenti cristalli
    attraverso cui scorgere
    tutto il dolore
    e la tristezza del mondo...

    laghi dorati
    e immense distese
    dove perdersi
    per non ritrovarsi più...

    piccoli oceani
    tumultuosi
    che si riflettono
    nella grande tempesta
    della vita...

  10. The Following 5 Users Say Thank You to maclaus For This Useful Post:


  11. #6
    d'ya think i'm stupid?
    Data registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    4398
    Thanks Thanks Given 
    122
    Thanks Thanks Received 
    308
    Thanked in
    146 Posts

    Predefinito

    La più bella del reame

    penne sgargianti sul piumaggio variopinto
    occhi come perle sull’irrefrenabile capino
    coda e cresta erette, con vanità ostentate
    melodioso canto, d’amore esplicito richiamo

    vagante tra i fioriti arbusti di compare bosco
    frenetica frulla l’alata moltitudine la brezza
    toste rivaleggian per contendersi i più ambiti
    da poter eleggere a domestica dimora

    pochi modesti fiori ricoprivano il mio ramo
    nè tra gli altri mille ero certo quel più in alto
    ma umile, con forza foglie e frutti sostenevo
    e riparo generoso a tutti prodigo elargivo

    finché su me a cercar riposo un dì planasti;
    accoccolata sul tepor del mio ampio petto
    del mio respiro il lento ritmo presto amasti
    a costruirti il nido così infine rimanendo

    con vanto fui da allora il tuo robusto ramo
    forte e lungo per tenerti sempre in alto
    elevandoti sul bosco come assisa a un trono
    della tua vista per saziar la riverente plebe

    sopraggiunte le avvisaglie dell’autunno
    rassegnarti al tuo tramonto non potevi:
    reo di non tenerti più abbastanza in alto,
    forte mi beccavi ove mi univo al tronco

    gocce copiose della mia residua linfa
    corrotta per l’età ed oramai allo stremo
    cadevano a nutrire il muschio ansioso
    rendendo il vecchio ramo ancor più secco

    le cristalline acque interrogavi, stolta,
    come il fatato specchio la fiabesca strega
    vantando del bosco esser la regina eterna
    divin diritto per l’immacolata tua bellezza

    quando il ramo logoro stremato infin cedette
    le infide unghie a infliggermi dolore aduse
    il volo ti negarono ancorate al legno
    ali ora incapaci, rade le appassite penne

    precipitammo insieme, a me aggrappata stretta,
    -l’abbraccio invan sognato per tutta la mia vita-
    nell’odoroso muschio dove, tra ciclamini e funghi
    fiorito arbusto presto rinascerò io nel bosco …
    mentre già la riverente plebe avida accorre
    di te l’ultima volta per saziarsi ancora!

  12. The Following 5 Users Say Thank You to HOTWIRELESS For This Useful Post:


  13. #7
    Senior Member
    Data registrazione
    Mar 2009
    Località
    Ucraina Kiev
    Messaggi
    600
    Thanks Thanks Given 
    55
    Thanks Thanks Received 
    100
    Thanked in
    53 Posts

    Predefinito

    Sera

    Tenero e di nuovo giovane, femminile, il cielo della sera estiva arrossisce.
    Tondo, lungo e soffice come un braccio avvolto, il cielo della sera sulla povera città che riposa.
    Spazi di freddo blu meditano −
    porteranno tutta la nostra tristezza, oh spazi di freddo blu.
    Oh città, in te visse una volta, oh Manhattan, l’uomo Walt Whitman.
    Le nostre mani sono già inutili, forse; ma basteranno per assistere la bellezza,
    basteranno a una grande tristezza,
    sera estiva, sera estiva che s’addormenta
    sul letto purpureo, sopra i teneri fiori del tramonto.
    Molte altre sere ho nel cuore − ho amato così tanto, tanto a lungo e così bene − non ricordate assorti spazi di freddo blu?
    Vi penserò ancora,
    vi penserò ancora se la follia mi siederà accanto passandomi le mani nei capelli.
    Un tempo sfioravo religiosamente le cose, un tempo una ragazza mi amò, un tempo passeggiavo a lungo con i giovani sulle Palisades,
    una volta piansi e ne valeva la pena.

    EMANUEL CARNEVALI

  14. The Following 2 Users Say Thank You to shvets olga For This Useful Post:


  15. #8
    Member SuperNova
    Data registrazione
    Oct 2009
    Località
    Terni...
    Messaggi
    3404
    Inserimenti nel blog
    1
    Thanks Thanks Given 
    302
    Thanks Thanks Received 
    219
    Thanked in
    92 Posts

    Predefinito

    Se sono ancora in tempo tra poco posto la mia...

  16. #9
    Member SuperNova
    Data registrazione
    Oct 2009
    Località
    Terni...
    Messaggi
    3404
    Inserimenti nel blog
    1
    Thanks Thanks Given 
    302
    Thanks Thanks Received 
    219
    Thanked in
    92 Posts

    Predefinito

    In silenzio
    Ti lascio andare.
    Non ti ho mai avuto
    Se non nei sogni.
    In silenzio
    Ti saluto,
    E cammino
    Prendendo un’altra strada
    Allontanandomi da te.
    Forse ci ritroveremo,
    in un altro sogno.

    ***
    Poesia tratta dal mio nuovo libro

  17. The Following 4 Users Say Thank You to Evy For This Useful Post:


  18. #10
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    10670
    Thanks Thanks Given 
    683
    Thanks Thanks Received 
    628
    Thanked in
    438 Posts

    Predefinito

    Nel mio cuore c'è un uccello azzurro che
    vuole uscire,
    ma con lui sono inflessibile,
    gli dico: rimani dentro, non voglio che
    nessuno ti veda.

    Nel mio cuore c'è un uccello azzurro che
    vuole uscire
    ma gli verso addosso whisky e aspiro
    il fumo delle sigarette
    e le puttane e i baristi
    e i commessi del droghiere
    non sanno che lì dentro c'è lui.

    Nel mio cuore c'è un uccello azzurro che
    vuole uscire
    ma io con lui sono inflessibile,
    gli dico: rimani giù, mi vuoi fare
    andar fuori di testa?
    vuoi mandare all'aria tutto il mio lavoro?
    vuoi far saltare le vendite dei miei libri in Europa?

    Nel mio cuore c'è un uccello azzurro che
    vuole uscire
    solo di notte qualche volta
    quando dormono tutti.
    Gli dico: lo so che ci sei,
    non essere triste
    poi lo rimetto a posto,

    ma lui lì dentro un pochino canta,
    mica l'ho fatto davvero morire,
    dormiamo insieme così
    col nostro patto segreto
    ed è così grazioso da far piangere
    un uomo, ma io non piango,
    e voi?



    Charles Bukowski

  19. The Following User Says Thank You to alessandra For This Useful Post:


  20. #11
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    10670
    Thanks Thanks Given 
    683
    Thanks Thanks Received 
    628
    Thanked in
    438 Posts

    Predefinito

    E vai con i commenti sulla prima poesia


    La passione mi divorò giustamente
    la passione mi divise fortemente
    la passione mi ricondusse saggiamente
    io saggiamente mi ricondussi
    alla passione saggistica, principiante
    nell’oscuro bosco d’un noioso
    dovere, e la passione che bruciava
    nel sedere a tavola con i grandi
    senza passione o volendola dimenticare
    io che bruciavo di passione
    estinta la passione nel bruciare
    io che bruciavo di dolore nel
    vedere la passione così estinta.
    Estinguere la passione bramosa!
    Distinguere la passione dal
    vero bramare la passione estinta
    estinguere tutto quel che è
    estinguere tutto ciò che rima
    con è: estinguere me, la passione
    la passione fortemente bruciante
    che si estinse da sé:
    Estinguere la passione del sé!
    estinguere il verso che rima
    da sé: estinguere perfino me
    estinguere tutte le rime in
    “e”: forse vinse la passione
    estinguendo la rima in “e”.

    Amelia Rosselli

  21. #12
    Oceano di silenzio
    Data registrazione
    Mar 2017
    Località
    In riva al mare
    Messaggi
    1071
    Thanks Thanks Given 
    750
    Thanks Thanks Received 
    526
    Thanked in
    368 Posts

    Predefinito

    Questa poesia mi ipnotizza, adoro il delirio con cui scrive questi versi questa mia amatissima poetessa.
    E' tutto un ripetersi di parole, quasi come un balbettio infinito, ossessivo, in preda ad una passione amorosa che vuole liberarsi dalle catene della logica.
    Questo componimento è emotività senza controllo allo stato puro, direi quasi borderline.
    Eppure in questo delirio avverto una musicalità disperante e liberatoria.

  22. The Following User Says Thank You to Ondine For This Useful Post:


  23. #13
    Senior Member
    Data registrazione
    Sep 2017
    Messaggi
    469
    Thanks Thanks Given 
    847
    Thanks Thanks Received 
    386
    Thanked in
    224 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Ondine Vedi messaggio
    Questa poesia mi ipnotizza, adoro il delirio con cui scrive questi versi questa mia amatissima poetessa.
    E' tutto un ripetersi di parole, quasi come un balbettio infinito, ossessivo, in preda ad una passione amorosa che vuole liberarsi dalle catene della logica.
    Questo componimento è emotività senza controllo allo stato puro, direi quasi borderline.
    Eppure in questo delirio avverto una musicalità disperante e liberatoria.
    Bellissimo commento, che mi ha permesso di apprezzare e forse comprendere meglio questa poesia, un delirio -musicale- di passione e morte.
    Passione disperata, dolore da "estinguere" per non soffrire più, "estinguendo" anche se stessi. Trasmette un infinito dolore, senza speranza.
    Invocherei un po' di razionalità...

    "Mi truccai a prete della poesia
    ma ero morta alla vita"
    Ultima modifica di qweedy; 02-13-2018 alle 04:19 PM.

  24. The Following User Says Thank You to qweedy For This Useful Post:


  25. #14
    Senior Member
    Data registrazione
    Nov 2013
    Località
    piccolo paese calabro della costa jonica...
    Messaggi
    1422
    Thanks Thanks Given 
    105
    Thanks Thanks Received 
    129
    Thanked in
    81 Posts

    Predefinito

    L'ossessiva ripetitività delle parole è il punto di forza di questa poesia.
    Le parole ripetute esprimono fortemente concetti che l'autrice volutamente estremizza...
    L'intreccio dei concetti è intrigante.
    Alla fine tutta la poesia risulta musicale e non banale...
    L'ho apprezzata molto.

  26. The Following 2 Users Say Thank You to maclaus For This Useful Post:


  27. #15
    d'ya think i'm stupid?
    Data registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    4398
    Thanks Thanks Given 
    122
    Thanks Thanks Received 
    308
    Thanked in
    146 Posts

    Predefinito

    frasi brevissime e taglienti
    ritmo serrato e ossessivo
    qualcuno direbbe tipico modo di esprimersi di persone al limite della tenuta nervosa...
    beh, leggerla mi ha procurato sofferenza e ansia.
    per questo mi piace parecchio!


  28. The Following 2 Users Say Thank You to HOTWIRELESS For This Useful Post:


Ti potrebbero interessare:

 

Discussioni simili

  1. 35° Poeticforum - Le poesie che amiamo
    Da alessandra nel forum Poesia
    Risposte: 107
    Ultimo messaggio: 02-07-2018, 05:17 PM
  2. 17° Poeticforum - Le poesie che amiamo
    Da alessandra nel forum Poesia
    Risposte: 50
    Ultimo messaggio: 02-27-2016, 01:43 PM
  3. 16° Poeticforum - Le poesie che amiamo
    Da alessandra nel forum Poesia
    Risposte: 59
    Ultimo messaggio: 02-23-2015, 07:50 PM
  4. 14° Poeticforum - Le poesie che amiamo
    Da alessandra nel forum Poesia
    Risposte: 67
    Ultimo messaggio: 10-28-2014, 09:35 PM
  5. 13° Poeticforum - Le poesie che amiamo
    Da alessandra nel forum Poesia
    Risposte: 50
    Ultimo messaggio: 09-01-2014, 07:36 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •