Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Pagina 1 di 4 1234 UltimoUltimo
Mostra risultati da 1 a 15 di 58

Discussione: Chi legge ha una marcia in piu' o no?

  1. #1
    Member
    Data registrazione
    Feb 2015
    Località
    Liguria
    Messaggi
    31
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito Chi legge ha una marcia in piu' o no?

    Non sono rare le persone che affermano come la lettura sia una perdita di tempo, non serve a nulla. Alludono ovviamente al (presunto), scarso o nullo risvolto utilitaristico
    di tale attività.
    "Non serve a darti da mangiare! " Sosteneva una mia cara amica alla quale ribattevo ironica:
    "Ma finito di mangiare, e prima del pasto successivo, a far passare piacevolmente il tempo sì!"
    E passare piacevolmente il tempo significa rilassarsi, quindi anche poter poi ritornare alla realtà utilitaristica con mente più fresca e maggiori energie.
    Già questo offre una marcia in più..
    Personalmente, poi, preferisco di gran lunga potermi inserire nella categoria di chi pensa prima a vivere che a sopravvivere... I problemi non finiscono mai, per stare veramente in pace bisogna aspettare di trovarsi a riposare in pace, si spera il più tardi possibile! perchè nel frattempo quindi non assaporare senza sensi di colpa lunghe pause di lettura e altre gioie della vita? E poi questo va veramente a scapito di una minore efficienza della perfetta macchina risolvi-problemi che dovremmo essere? Oltre ai vantaggi del relax, chi legge molto si esprime meglio e acquisisce con maggiore velocità e completezza nuovi concetti verbali o scritti. All' atto pratico a me questo è stato utile in varie occasioni.
    Mi viene mente in primis un esempio ostico, la lettura di un contratto prima di apporre la fatidica firma. Una volta mi è capitato di salvarmi dalla fregatura per essere riuscita, grazie all' abilità nella lettura, a trovare la buona volontà di scorrere tutto il documento per scoprire che era il caso di posare la penna, che il venditore si era premurato di passarmi, senza usarla..
    Alla madre della mia amica qui sopra era andata peggio. Poco avvezza a leggere come la figlia, aveva firmato, per la gioia dell' avvocato cui in seguito era stata costretta a rivolgersi.
    Ecco, in quel caso la differenza l' ha proprio fatta l' abitudine a leggere!
    A qualcun altro è capitato di scoprire che la lettura è uno degli hobby più utili del mondo e regala, eccome, una marcia in più, altro che inutile perdita di tempo?
    Spero che non esista già un thread identico, sono nuova e sto ancora imparando a usare il forum..

  2. #2
    Senior Member
    Data registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    2212
    Thanks Thanks Given 
    283
    Thanks Thanks Received 
    305
    Thanked in
    180 Posts

    Predefinito

    Sai che il titolo della discussione può essere letta in due modi e sono entrambi veri?

    1° interpretazione
    Leggere fa sì che si abbia una marcia in più?

    2° interpretazione
    Chi ha una marcia in più è di solito un buon lettore?

    Ovvero: qual è la causa e qual è l'effetto?

    E' evidente che la 1° interpretazione è vera e sacrosanta: chi è abituato a leggere è più abituato di altri a comprendere e gestire la complessità (dunque come la chiami tu ad allenare ed azionare la macchina risolvi problemi).

    Ma è vera, a mio parere, anche la 2°. i buoni lettori sono normalmente persone curiose ed assetate di sapere, e chi è curioso ed assetato di sapere ha senz'altro una marcia in più.

  3. #3
    Pensatore silenzioso
    Data registrazione
    Apr 2014
    Località
    Ovunque... basta che ci sia il mio cane accanto.
    Messaggi
    1665
    Inserimenti nel blog
    4
    Thanks Thanks Given 
    181
    Thanks Thanks Received 
    231
    Thanked in
    142 Posts

    Predefinito


  4. #4

    Predefinito

    No
    ----------

  5. #5
    Senior Member
    Data registrazione
    Nov 2011
    Località
    Asia
    Messaggi
    1383
    Thanks Thanks Given 
    73
    Thanks Thanks Received 
    129
    Thanked in
    55 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da c0c0timb0 Vedi messaggio
    Io conosco persone che leggono molto, ma che adorano trattare male persone meno colte di loro.
    Leggere molto rende migliori, solo se le persone fanno un buon uso di quello che hanno letto.
    Sentirsi superiori perchè si è letto di più, non fa colto, fa stupido.



    * Ho fatto riferimento alla tua vignetta cocotimbo, solo perchè rendeva bene l'idea, per nessun altro motivo.

  6. #6
    Reef Member
    Data registrazione
    Feb 2009
    Località
    Fondi... ma non troppo
    Messaggi
    4248
    Inserimenti nel blog
    19
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    2
    Thanked in
    2 Posts

    Predefinito

    Hanno una marcia in più? Sì.
    Sono migliori? Non necessariamente. Bisogna stabilire migliori in cosa.

    Credo che la marcia in più dei lettori sia sicuramente una visione enormemente più ampia del mondo che ci circonda. Cosa ne facciano di questa visione più ampia poi varia da persona a persona, potrebbe servire per riuscire meglio nel lavoro, o essere più compassionevoli, o anche per ordire trappole ai danni degli altri più sofisticate
    Come dice il nonno di spiderman 'Da un grande potere derivano grandi responsabilità'.

  7. #7
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2011
    Località
    -Bergamo
    Messaggi
    12200
    Thanks Thanks Given 
    737
    Thanks Thanks Received 
    971
    Thanked in
    460 Posts

    Predefinito

    Forse sì, ma, come in tutte le cose la "marcia in più" può venire vanificata ed essere scambiata per "spocchia" o saccenteria se ne facciamo un uso sbagliato.
    Io non mi sono mai sentita "superiore" a qualcuno che non legge, semplicemente impiego il mio tempo libero in maniera diversa rispetto a chi non lo fa, magari quel qualcuno nell'ora in cui io mi squaglio sul divano con il naso nelle pagine fa 20 km di corsa o 50 vasche in piscina e sarà più in forma di me, chi puo' stabilire chi dei due ha fatto un uso migliore del suo tempo?
    La lettura è un piacere come un altro che non rende chi l'apprezza un gradino superiore a chi non lo fa, anche perché uno puo' aver letto 10000 libri ed essere lo stesso ignorante.

  8. #8
    Senior Member
    Data registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    2212
    Thanks Thanks Given 
    283
    Thanks Thanks Received 
    305
    Thanked in
    180 Posts

    Predefinito

    Beh, chiaro che di questa marcia in più si può fare un buon uso od un cattivo uso.
    Credo che (quasi) tutti i grandi personaggi della storia (o anche attuali) avessero una marcia in più rispetto ai loro contemporanei, ma tra questi possiamo annoverare anche i protagonisti di pagine bruttissime della storia.

    Secondo me è innegabile che la lettura arricchisca: romanzi, saggi o anche solo quotidiani o riviste specializzate sono nutrimento per la mente e per la sete di sapere. E dà un'opportunità in più.
    Come la si usi poi .....

  9. #9
    Senior Member
    Data registrazione
    Nov 2013
    Località
    piccolo paese calabro della costa jonica...
    Messaggi
    1439
    Thanks Thanks Given 
    116
    Thanks Thanks Received 
    147
    Thanked in
    94 Posts

    Predefinito

    ...io una volta (in mezzo ad un discorso che ho infarcito di termini astrusi) ho chiamato un mio superiore "acerebro" e "penecefalo"...
    ...ancora oggi mi guarda perplesso...

  10. #10
    Reef Member
    Data registrazione
    Feb 2009
    Località
    Fondi... ma non troppo
    Messaggi
    4248
    Inserimenti nel blog
    19
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    2
    Thanked in
    2 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da ila78 Vedi messaggio
    ... magari quel qualcuno nell'ora in cui io mi squaglio sul divano con il naso nelle pagine fa 20 km di corsa o 50 vasche in piscina e sarà più in forma di me, chi puo' stabilire chi dei due ha fatto un uso migliore del suo tempo?
    Ottimo punto Ila! Meglio allenare il corpo o la mente? E' ovvio che la risposta giusta è entrambi, facciamo mezz'ora di corsa e mezz'ora di Dostoevskij?
    Un mio amico riusciva a studiare per gli esami di giurisprudenza correndo sul tapis roulant, non ho idea di come facesse, io non ci riuscirei mai.

  11. #11
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2011
    Località
    -Bergamo
    Messaggi
    12200
    Thanks Thanks Given 
    737
    Thanks Thanks Received 
    971
    Thanked in
    460 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Dory Vedi messaggio
    Ottimo punto Ila! Meglio allenare il corpo o la mente? E' ovvio che la risposta giusta è entrambi, facciamo mezz'ora di corsa e mezz'ora di Dostoevskij?
    Un mio amico riusciva a studiare per gli esami di giurisprudenza correndo sul tapis roulant, non ho idea di come facesse, io non ci riuscirei mai.
    Io ho letto "Il buio oltre la siepe" correndo (o meglio camminando veloce) sul tapis roulant l'anno scorso.
    Non rischi di andare a sbattere contro un palo.

  12. #12
    Tanny
    Data registrazione
    May 2014
    Località
    Al largo dei bastioni di Orione
    Messaggi
    735
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Secondo me leggere è una cosa che potrebbe aiutare nella vita, certamente migliora il lessico e questa è già di per se una buona cosa, ma per avere la fantomatica marcia in più non basta leggere ma occorre distinguere anche i tipi di lettura, posso leggere anche 8 ore al giorno, ma se si tratta dei fumetti dell'uomo ragno (con tutto il rispetto per i fumetti), non è che si possano avere grandi miglioramenti.
    Io leggo molta narrativa, mi aiuta a scrivere meglio e migliora alcune mie conoscenze (basti pensare ai romanzi storici), ma la lettura che mi aiuta di più nella vita è quella di carattere tecnico, negli ultimi mesi ho per esempio letto una montagna di testi di economia e di procedura amministrativa, roba da far venir bianchi i capelli, ma certamente più utili dal punto di vista pratico di tutta la narrativa messa assieme.
    In ogni caso leggere accresce il proprio bagaglio culturale, che poi questo venga utilizzato o no è un altro discorso, poi se una cosa piace non c'è da interrogarsi molto sulla sua utilità, ho un amico che mi ha detto che guarda mediamente 8 ore di televisione al giorno, io la trovo una cosa assolutamente inutile, ma se gli piace meglio per lui, non sta a me giudicare.

  13. #13
    Member
    Data registrazione
    Feb 2015
    Località
    Liguria
    Messaggi
    31
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Dory Vedi messaggio
    Hanno una marcia in più? Sì.
    Sono migliori? Non necessariamente. Bisogna stabilire migliori in cosa.

    Credo che la marcia in più dei lettori sia sicuramente una visione enormemente più ampia del mondo che ci circonda. Cosa ne facciano di questa visione più ampia poi varia da persona a persona, potrebbe servire per riuscire meglio nel lavoro, o essere più compassionevoli, o anche per ordire trappole ai danni degli altri più sofisticate
    Come dice il nonno di spiderman 'Da un grande potere derivano grandi responsabilità'.
    E poi il migliori è soggettivo. Cosa lo è per te non necessariamente potrebbe combaciare con il mio, di migliore. E riguardo all' uso, del resto vale per qualunque qualità, l' intelligenza, il carisma, etc.
    Il punto è che comunque, qualunque sia l' uso, intanto iniziamo col procurarcela, la marcia in più, leggendo...

  14. #14
    Member
    Data registrazione
    Feb 2015
    Località
    Liguria
    Messaggi
    31
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da zanblue Vedi messaggio
    Io conosco persone che leggono molto, ma che adorano trattare male persone meno colte di loro.
    Leggere molto rende migliori, solo se le persone fanno un buon uso di quello che hanno letto.
    Sentirsi superiori perchè si è letto di più, non fa colto, fa stupido.



    * Ho fatto riferimento alla tua vignetta cocotimbo, solo perchè rendeva bene l'idea, per nessun altro motivo.
    Però è anche vero che l' arroganza saccente dell' ignorante può essere veramente illimitata. Ho conosciuto individui, e nemmeno pochi, che sapevano nulla ma sparavano sentenze
    come neanche i giudici (vale anche al presente, ma col tempo riesco sempre meglio a scansarle). Almeno il buon lettore (che non è necessariamente una brava persona, in effetti)
    dovrebbe sapere di non sapere: è colto chi sa di non sapere. Se si chiude un libro avendo trovato solo risposte e nessuna nuova domanda, qualcosa non torna... In questo caso sì, superiorità fa rima con stupidità.

  15. #15
    Pensatore silenzioso
    Data registrazione
    Apr 2014
    Località
    Ovunque... basta che ci sia il mio cane accanto.
    Messaggi
    1665
    Inserimenti nel blog
    4
    Thanks Thanks Given 
    181
    Thanks Thanks Received 
    231
    Thanked in
    142 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da zanblue Vedi messaggio
    Io conosco persone che leggono molto, ma che adorano trattare male persone meno colte di loro.
    Leggere molto rende migliori, solo se le persone fanno un buon uso di quello che hanno letto.
    Sentirsi superiori perchè si è letto di più, non fa colto, fa stupido.



    * Ho fatto riferimento alla tua vignetta cocotimbo, solo perchè rendeva bene l'idea, per nessun altro motivo.
    Ma si, tranquillo. Non è di certo quello che penso. Far sentire stupidi gli altri è solo dimostrazione di poca sensibilità. Era una vignetta messa lì tanto per...

    Penso invece che chi crede di avere una marcia in più di un altro sia solo uno che è convinto di essere superiore e aver capito come funzionano le cose... prima di accorgersi, dopo aver preso una bella sberla dalla vita, che in realtà non aveva capito davvero un tubo.
    Salutoni!

Ti potrebbero interessare:

 

Discussioni simili

  1. Chi legge in altre lingue?
    Da doriangray nel forum Salotto letterario
    Risposte: 67
    Ultimo messaggio: 12-23-2015, 09:12 PM
  2. Per chi ha perso una persona cara
    Da MCF nel forum Poesia
    Risposte: 41
    Ultimo messaggio: 04-18-2014, 11:19 PM
  3. Chi è il più grande regista italiano?
    Da elisa nel forum Tutto cinema
    Risposte: 17
    Ultimo messaggio: 11-11-2011, 01:45 PM
  4. Per chi legge sdraiato!
    Da Calliope nel forum Salotto letterario
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 09-24-2009, 03:32 PM
  5. Chi si trascrive le frasi più belle dei libri letti?
    Da libraia978 nel forum Salotto letterario
    Risposte: 44
    Ultimo messaggio: 08-21-2008, 10:49 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •