Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Pagina 4 di 4 PrimoPrimo 1234
Mostra risultati da 46 a 53 di 53

Discussione: 19° Poeticforum - Le poesie che amiamo

  1. #46

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da alessandra Vedi messaggio
    Inserisco l'ultima proposta "poetica", credo sia dell'utente Andrea Di Lorenzo che l'ha proposta, che però sembra sparito

    A Giulia

    Ti ho cercata a lungo
    senza conoscere il tuo viso
    la tua voce
    il tuo profumo.
    Invano ti ho cercata nelle canzoni
    e nelle poesie maledette dagli uomini delusi
    perché fanno innamorare dell’amore,
    così come l’amore maledice
    gli uomini che non amano.

    E tu che eri già in me
    non parlavi
    non vedevi
    non giuravi
    non piangevi l’assenza
    dei miei occhi
    dei miei baci
    ma giacevi silenziosa
    come io nella pace
    del ricordo del tuo viso
    del tuo profumo
    della tua voce.

    ciao, sono qui

  2. #47
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    10408
    Thanks Thanks Given 
    481
    Thanks Thanks Received 
    494
    Thanked in
    349 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da alessandra Vedi messaggio
    Abbiamo un'altra proposta Chi vuole può commentarla e naturalmente vale anche per quelle precedenti.

    Una delle rose di R. M. Rilke

    Rosa, contraddizione pura, voglia
    di essere il sonno di nessuno
    sotto tante palpebre.
    (Rose, oh reiner Widerspruch.
    Lust,
    Niemandes Schlaf zu sein
    unter soviel
    Lidern.)
    Nessun altro vuole commentare questi versi cercando di comprenderne il significato?

  3. #48
    Senior Member
    Data registrazione
    Mar 2009
    Località
    Ucraina Kiev
    Messaggi
    596
    Thanks Thanks Given 
    51
    Thanks Thanks Received 
    96
    Thanked in
    51 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da alessandra Vedi messaggio
    Nella mia enorme ignoranza ho scoperto adesso che questi versi sono molto conosciuti e che costituiscono l'epitaffio autografo voluto da Rilke. Di certo è un mio limite ma, pur essendo sensibile alla musicalità di questi versi, non riesco a interpretarli o a comprenderli, né ho trovato in rete alcuna spiegazione convincente o soddisfacente. Qualcuno può aiutarmi?
    Ho trovato in rete SULLA TOMBA DI RILKE – DI DARIO BORSO
    https://rebstein.wordpress.com/2008/...i-dario-borso/

    'Se guardiamo il testamento che Rilke stilò la sera del 27 ottobre 1925 a Muzot, colpisce la fedeltà assoluta con cui Merline si attiene alle ultime volontà. Scrive infatti il poeta:

    Aborro lo stile geometrico degli scalpellini d’oggi; forse sarà possibile acquistare una vecchia lapide (empire, ad es.), come successe a Vienna per la tomba di mio cugino. Si cancellino le iscrizioni precedenti e si faccia scolpire: lo stemma, il nome e, un po’ staccati, i versi:

    Rosa, contraddizione pura!
    Voglia
    d’essere il sonno di nessuno
    sotto sì tante
    palpebre.

    Due giorni dopo, Rilke consegnerà in busta chiusa il testamento a Nanny Wunderly (la stessa che trent’anni dopo si occupa ancora fedelmente della tomba). Morirà il 29 dicembre 1926, e verrà tumulato di lì a quattro giorni nel cimitero attiguo alla chiesetta di Raron. Una croce in legno attenderà per qualche mese la lapide, che le si affiancherà sino ad oggi.
    La prima versione dell’epigrafe risale a metà ottobre 1925: diversa solo per un ˂:˃ dopo ˂Widerspruch˃, è preceduta nel medesimo taccuino dalla prosa “Cimitière”, che ne costituisce dunque l’avantesto:

    Y a-t-il d’arrière-goût de la vie dans ces tombes? Et les abeilles, trouvent-elles dans la bouche des fleurs un presque-mot qui se tait? O fleurs, prisonnières de nos instincts de bonheur, revenez-vous vers nous avec nos morts dans les veines? Comment échapper à notre emprise, fleurs? Comment ne pas être nos fleurs? Est-ce de tous ses pétales que la rose s’éloigne de nous? Veut-elle être rose-seule, rien-que-rose? Sommeil de personne sous tant de paupières?

    Qui il messaggio è chiaro: la rosa vuol essere lasciata in pace, non coltivata, non colta, non coinvolta nel commercio dei segni (merce-simbolo-allegoria). Inevitabilmente però lo stesso contenuto, rifuso in un’epigrafe, si coniuga altrimenti: ora è il defunto che vuole stare in pace (reiner/Rainer), è il suo corpus poetico (Lidern/Liedern) che rifiuta l’emprise interpretativa, che vuole sottrarsi alla metempsicosi ermeneutica, alle mille vite del senso. E a partire dal Lied che esprime questo gran rifiuto, ossia dall’epigrafe stessa.
    Quanto alla forma dell’epigrafe, essa richiama quella canonica dell’haiku. Poche settimane prima, da Parigi Rilke aveva recato un libro di Paul-Louis Couchoud, Sages et poètes d’Asie, uscito nel 1916 presso Calmann-Levy. Il cap. II, “Les épigrammes lyriques du Japon”, contiene appunto un florilegio di haiku: Rilke ne trascrive ventinove, e il 26 novembre li invia in dono a Sophy Giauque. Come gli acquarelli dell’amica, l’haiku esprime l’autarchia delle cose, il loro riposare su se stesse, il loro sottrarsi all’uso e all’usura: come le amate mele di Cézanne, come la rosa dell’epigrafe…
    Resta invero una crepa, una brisure traverso cui l’haiku si apre ancora al mondo degli umani: secondo le parole di Couchoud riprese da Rilke, esso provoca “un bref étonnement fait cepandant pour arrêter longtemps celui qui le rencontre”. Ora, questo varrà a maggior ragione per l’epigrafe, la quale istituzionalmente è volta a colpire l’attenzione del passante imprimendosi nella sua memoria: la rosa vuol essere dimenticata, ma l’epigrafe vuol essere ricordata, vuole che la rosa sia ricordata.
    Così dunque il tutto si presenta come “contraddizione pura”, come doppio legame che respinge e attrae, che invita a passar via e costringe a restare, che rifiuta gli usi e supplica una cura. Ma non è questo forse il paradosso di ogni dialogo coi morti? E non conterrà mai quel “sonno di nessuno” il sogno di una filo-logia?"



    compenso di rilke

    questo sia
    ora il suo compenso

    nessuno era sicuro
    di cosa con ciò intendeva

    rilke
    piangeva

    Ernst Jandl

  4. #49
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    10408
    Thanks Thanks Given 
    481
    Thanks Thanks Received 
    494
    Thanked in
    349 Posts

    Predefinito

    Grazie per i bei commenti esaustivi, olga e bouvard

    Domanda: che faccio? Apro un altro poeticforum?

  5. #50
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    10408
    Thanks Thanks Given 
    481
    Thanks Thanks Received 
    494
    Thanked in
    349 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da alessandra Vedi messaggio
    Grazie per i bei commenti esaustivi, olga e bouvard

    Domanda: che faccio? Apro un altro poeticforum?
    Ehm...c'è nessuno? Se lo apro quanti partecipano?

  6. #51
    Senior Member
    Data registrazione
    Mar 2009
    Località
    Ucraina Kiev
    Messaggi
    596
    Thanks Thanks Given 
    51
    Thanks Thanks Received 
    96
    Thanked in
    51 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da alessandra Vedi messaggio
    Ehm...c'è nessuno? Se lo apro quanti partecipano?
    Io con piacere

  7. #52
    Senior Member
    Data registrazione
    Nov 2013
    Località
    piccolo paese calabro della costa jonica...
    Messaggi
    1402
    Thanks Thanks Given 
    84
    Thanks Thanks Received 
    108
    Thanked in
    71 Posts

    Predefinito

    ...io ci sono pure...speriamo

  8. #53
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    10408
    Thanks Thanks Given 
    481
    Thanks Thanks Received 
    494
    Thanked in
    349 Posts

    Predefinito

    Ok, allora siamo minimo 3, vado ad aprirlo, mi raccomando

Ti potrebbero interessare:

 

Discussioni simili

  1. 14° Poeticforum - Le poesie che amiamo
    Da alessandra nel forum Poesia
    Risposte: 67
    Ultimo messaggio: 10-28-2014, 09:35 PM
  2. 11° Poeticforum - Le poesie che amiamo
    Da alessandra nel forum Poesia
    Risposte: 64
    Ultimo messaggio: 04-07-2014, 05:34 PM
  3. 7° Poeticforum - Le poesie che amiamo
    Da alessandra nel forum Poesia
    Risposte: 73
    Ultimo messaggio: 01-25-2013, 12:55 PM
  4. 6° Poeticforum - Le poesie che amiamo
    Da alessandra nel forum Poesia
    Risposte: 33
    Ultimo messaggio: 10-10-2012, 05:03 PM
  5. 3° Poeticforum - Le poesie che amiamo
    Da elisa nel forum Poesia
    Risposte: 56
    Ultimo messaggio: 03-28-2012, 06:10 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •