Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Pagina 3 di 4 PrimoPrimo 1234 UltimoUltimo
Mostra risultati da 31 a 45 di 58

Discussione: 29° Poeticforum - Le poesie che amiamo

  1. #31
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    10199
    Thanks Thanks Given 
    379
    Thanks Thanks Received 
    413
    Thanked in
    293 Posts

    Predefinito

    Inserisco la terza poesia, in superritardo!
    Commenterò dopo

    Lettera d'amore

    Non è facile dire il cambiamento che operasti.
    Se adesso sono viva, allora ero morta
    anche se, come una pietra, non me ne curavo
    e me ne stavo dov'ero per abitudine.
    Tu non ti limitasti a spingermi un po' col piede, no-
    e lasciare che rivolgessi il mio piccolo occhio nudo
    di nuovo verso il cielo, senza speranza, è ovvio,
    di comprendere l'azzurro, o le stelle.
    Non fu questo. Diciamo che ho dormito: un serpente
    mascherato da sasso nero tra i sassi neri
    nel bianco iato dell'inverno-
    come i miei vicini, senza trarre alcun piacere
    dai milioni di guance perfettamente cesellate
    che si posavano a ogni istante per sciogliere
    la mia guancia di basalto. Si mutavano in lacrime,
    angeli piangenti su nature spente,
    Ma non mi convincevano. Quelle lacrime gelavano.
    Ogni testa morta aveva una visiera di ghiaccio.
    E io continuavo a dormire come un dito ripiegato.
    La prima cosa che vidi fu l'aria, aria trasparente,
    e le gocce prigioniere che si levavano in rugiada
    limpide come spiriti. Tutt'intorno giacevano molte
    pietre stolide e inespressive,
    Io guardavo e non capivo.
    Con un brillio di scaglie di mica, mi svolsi
    per riversarmi fuori come un liquido
    tra le zampe d'uccello e gli steli delle piante
    Non m'ingannai. Ti riconobbi all'istante.
    Albero e pietra scintillavano, senz’ombra.
    La mia breve lunghezza diventò lucente come vetro.
    Cominciai a germogliare come un rametto di marzo:
    un braccio e una gamba, un braccio, una gamba.
    Da pietra a nuvola, e così salii in lato.
    Ora assomiglio a una specie di dio
    e fluttuo per l’aria nella mia veste d'anima
    pura come una lastra di ghiaccio. E' un dono.

    Sylvia Plath

  2. #32
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    10199
    Thanks Thanks Given 
    379
    Thanks Thanks Received 
    413
    Thanked in
    293 Posts

    Predefinito

    Forse fu l'alcol

    Forse fu l'alcol bevuto la sera,
    forse fu il sonno, la stanchezza del giorno.
    Sparirono ai miei occhi la colonna
    nera di legno con la testa antica, la porta della sala,
    e la poltrona rossa col piccolo divano.
    Venne al loro posto una via di Marsiglia.
    Libera l'anima mia, senza ritegno
    là di nuovo mi apparve, e si muoveva
    in forma d'un giovane bello e sensuale,
    d'un giovane corrotto: anche ciò sia detto.

    Forse fu l'alcol bevuto la sera,
    forse fu il sonno, del giorno la stanchezza.
    La povera anima mia n'ebbe ristoro, lei che sempre
    sotto il peso degli anni sta costretta.

    L'anima mia n'ebbe ristoro: essa mi apparve
    in una via graziosa di Marsiglia
    in forma d'un giovane felice e dissoluto,
    senza vergogna alcuna, certamente.

    Costantino Kavafis
    (1919)

    Ho un dubbio: il giovane dissoluto che il poeta vede sotto i fumi dell'alcol o della stanchezza è lui stesso come vorrebbe ancora essere o un giovane da lui amato? O solo sognato, non reale ma desiderato? In ogni caso, mi rattrista l'immagine della gioventù perduta, resa così efficacemente, ma mi rallegra la schiettezza del poeta e la sua vitalità mentale nonostante tutto, il desiderio di gioventù e di trasgressione che non è stato cancellato dal tempo. Molto bella.

  3. #33
    Utente stonato
    Data registrazione
    Aug 2016
    Località
    Fra antiche rovine
    Messaggi
    507
    Thanks Thanks Given 
    81
    Thanks Thanks Received 
    202
    Thanked in
    121 Posts

    Predefinito

    Pure io me lo sono chiesto, leggendo questi versi ho risolto che parlava di se stesso:
    Libera l'anima mia, senza ritegno
    là di nuovo mi apparve, e si muoveva
    in forma d'un giovane bello e sensuale,
    d'un giovane corrotto
    .
    Effettivamente però non è una soluzione definitiva, potrebbe essere vera pure la tua ipotesi, o entrambe insieme, ma anche questo è il bello della poesia.

  4. The Following User Says Thank You to Marzati For This Useful Post:


  5. #34
    d'ya think i'm stupid?
    Data registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    4271
    Thanks Thanks Given 
    52
    Thanks Thanks Received 
    142
    Thanked in
    65 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Marzati Vedi messaggio
    Pure io me lo sono chiesto, leggendo questi versi ho risolto che parlava di se stesso:
    Libera l'anima mia, senza ritegno
    là di nuovo mi apparve, e si muoveva
    in forma d'un giovane bello e sensuale,
    d'un giovane corrotto
    .
    Effettivamente però non è una soluzione definitiva, potrebbe essere vera pure la tua ipotesi, o entrambe insieme, ma anche questo è il bello della poesia.
    la verità come sempre sta nel mezzo...
    certamente si potrebbe trattare di se stesso, ma é altresì vero che, a prescindere, il poeta coltivava il mito dell'efebo, che tanto attirò sulla sua opera anche l'attenzione -giusto per dire- di Pasolini.

  6. #35
    Senior Member
    Data registrazione
    Oct 2010
    Località
    Ferrara (provincia)
    Messaggi
    868
    Thanks Thanks Given 
    231
    Thanks Thanks Received 
    178
    Thanked in
    112 Posts

    Predefinito

    Molto interessante il fatto che potesse parlare di se stesso. In verità non l'avevo preso in considerazione, ma penso che cambi molto poco sul valore e la bellezza della poesia.

  7. #36
    Utente stonato
    Data registrazione
    Aug 2016
    Località
    Fra antiche rovine
    Messaggi
    507
    Thanks Thanks Given 
    81
    Thanks Thanks Received 
    202
    Thanked in
    121 Posts

    Predefinito

    Una cosa che non è saggio dimenticare (ed io in questo caso l' ho fatto!) è conoscere, anche sommariamente, la biografia di un qualsiasi scrittore/poeta. Il mio commento può essere sì, come detto da voi, un'interpretazione "originale", ma effettivamente devo ammettere che è riconducibile al fatto che nulla sapevo della poetica e della vita di Kavafis. Spinto dai vostri commenti sono andato a vedere un po' su internet, rimanendone anzitutto affascinato (tanto che approfondirò, mi piace molto questa idea del legame col passato greco/orientale che, se ben ho capito, è ricorrente), e rendendomi conto che invece è più plausibile che quel giovane non fosse lui. La mia può essere un’ ipotesi suggestiva, ma non so quanto realistica

  8. #37
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    10199
    Thanks Thanks Given 
    379
    Thanks Thanks Received 
    413
    Thanked in
    293 Posts

    Predefinito

    Ripropongo la terza poesia, forse è sfuggita, io commenterò in seguito

    Lettera d'amore

    Non è facile dire il cambiamento che operasti.
    Se adesso sono viva, allora ero morta
    anche se, come una pietra, non me ne curavo
    e me ne stavo dov'ero per abitudine.
    Tu non ti limitasti a spingermi un po' col piede, no-
    e lasciare che rivolgessi il mio piccolo occhio nudo
    di nuovo verso il cielo, senza speranza, è ovvio,
    di comprendere l'azzurro, o le stelle.
    Non fu questo. Diciamo che ho dormito: un serpente
    mascherato da sasso nero tra i sassi neri
    nel bianco iato dell'inverno-
    come i miei vicini, senza trarre alcun piacere
    dai milioni di guance perfettamente cesellate
    che si posavano a ogni istante per sciogliere
    la mia guancia di basalto. Si mutavano in lacrime,
    angeli piangenti su nature spente,
    Ma non mi convincevano. Quelle lacrime gelavano.
    Ogni testa morta aveva una visiera di ghiaccio.
    E io continuavo a dormire come un dito ripiegato.
    La prima cosa che vidi fu l'aria, aria trasparente,
    e le gocce prigioniere che si levavano in rugiada
    limpide come spiriti. Tutt'intorno giacevano molte
    pietre stolide e inespressive,
    Io guardavo e non capivo.
    Con un brillio di scaglie di mica, mi svolsi
    per riversarmi fuori come un liquido
    tra le zampe d'uccello e gli steli delle piante
    Non m'ingannai. Ti riconobbi all'istante.
    Albero e pietra scintillavano, senz’ombra.
    La mia breve lunghezza diventò lucente come vetro.
    Cominciai a germogliare come un rametto di marzo:
    un braccio e una gamba, un braccio, una gamba.
    Da pietra a nuvola, e così salii in lato.
    Ora assomiglio a una specie di dio
    e fluttuo per l’aria nella mia veste d'anima
    pura come una lastra di ghiaccio. E' un dono.

    Sylvia Plath

  9. #38
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    10199
    Thanks Thanks Given 
    379
    Thanks Thanks Received 
    413
    Thanked in
    293 Posts

    Predefinito

    Ho capito, non vi piace...ma potete dirlo e dire il perché
    Io la trovo straziante, molte frasi le rileggo e le rileggo e non le capisco ma il loro suono è di per sé struggente. Anche se forse a tratti sembra più prosa che poesia, il dolore è palpabile tra le righe, la morte mentale di una donna soggiogata da un'altra persona, in quel sasso nero tra i sassi neri e in ogni testa morta con la visiera di ghiaccio. Lei non percepisce nulla, è come spenta finché, tutt'a un tratto, si sveglia, si accorge di ciò che è diventata, germoglia e rinasce. Purtroppo vediamo tutti i giorni che non sempre va a finire così.

  10. #39
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    10199
    Thanks Thanks Given 
    379
    Thanks Thanks Received 
    413
    Thanked in
    293 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da alessandra Vedi messaggio
    Ho capito, non vi piace...ma potete dirlo e dire il perché
    Io la trovo straziante, molte frasi le rileggo e le rileggo e non le capisco ma il loro suono è di per sé struggente. Anche se forse a tratti sembra più prosa che poesia, il dolore è palpabile tra le righe, la morte mentale di una donna soggiogata da un'altra persona, in quel sasso nero tra i sassi neri e in ogni testa morta con la visiera di ghiaccio. Lei non percepisce nulla, è come spenta finché, tutt'a un tratto, si sveglia, si accorge di ciò che è diventata, germoglia e rinasce. Purtroppo vediamo tutti i giorni che non sempre va a finire così.
    Mi correggo, l'ho riletta ancora e temo di averla interpretata al contrario. Lei era spenta PRIMA di incontrare lui e DOPO ha iniziato a cambiare. Mi aveva tratto in inganno quell'"operasti" iniziale. Non so perché, ma la preferivo prima.

  11. The Following User Says Thank You to alessandra For This Useful Post:


  12. #40
    Senior Member
    Data registrazione
    Nov 2013
    Località
    piccolo paese calabro della costa jonica...
    Messaggi
    1369
    Thanks Thanks Given 
    59
    Thanks Thanks Received 
    83
    Thanked in
    55 Posts

    Predefinito

    Cara Alessandra, hai detto una cosa vera... io parlo per me: non mi piace.
    E quando una cosa non è nelle "mie corde" faccio fatica a parlarne.
    Dico solo che - aldilà del contenuto - non rientra nei canoni della poesia. E' prosa.
    Una sequenza di frasi - anche belle, per carità - non fanno una poesia... io la penso così.
    Ho un'altra idea di poesia: non basta andare a capo ogni tanto per fare un verso...

  13. The Following User Says Thank You to maclaus For This Useful Post:


  14. #41
    Utente stonato
    Data registrazione
    Aug 2016
    Località
    Fra antiche rovine
    Messaggi
    507
    Thanks Thanks Given 
    81
    Thanks Thanks Received 
    202
    Thanked in
    121 Posts

    Predefinito

    Temo che abbia ragione @maclaus: questa è più prosa che poesia, anche se riconosco che bisognerebbe vedere l' "originale" non tradotto. Comunque mi permetto (pur premettendo che maclaus ritengo abbia detto il giusto, ossia che bisogni seguire, nella poesia, alcuni ritmi, alcune regole) anche di dire che non sempre adeguarsi ad un dato metro faccia di un testo una poesia. Secondo me talvolta il metro quasi limita, ti costringe a incatenare pensieri liberi che quasi verrebbero castrati, e quindi in quei casi bisogna dare sfogo al sentire, pur cercando di dare ritmicità e unità al componimento, ma abbandonando i classici schemi*. Questo è ovviamente un parere personale, e io non sono un poeta, anzi...

    *e non mi sembra il caso del testo in questione.

  15. #42
    Senior Member
    Data registrazione
    Nov 2013
    Località
    piccolo paese calabro della costa jonica...
    Messaggi
    1369
    Thanks Thanks Given 
    59
    Thanks Thanks Received 
    83
    Thanked in
    55 Posts

    Predefinito

    ...non so se sono stato mai poeta
    e non m'importa di saperlo;
    riempirò i bicchieri del mio vino:
    non so com'è, però v'invito a berlo...

    ...e le masturbazioni cerebrali le lascio
    a chi è maturo al punto giusto:
    le mie canzoni voglio raccontarle
    a chi sa masturbarsi per il gusto.

    (Pierangelo Bertoli)


  16. #43
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    10199
    Thanks Thanks Given 
    379
    Thanks Thanks Received 
    413
    Thanked in
    293 Posts

    Predefinito

    E siamo arrivati alla poesia del nostro forumlibroso Hot


    Guardo


    pigiamone colorato, quello con gli orsetti
    niente trucco, broncio da sonno, bigodini
    fai colazione appollaiata sullo sgabello alto;
    buffa una macchia di cioccolato sulla guancia

    io che ti guardo mentre preparo il caffè
    gli occhi come un bimbo nelle fiabe


    gli scaffali nel nostro supermercato di periferia
    i tuoi gusti le tue scelte e i tuoi dinieghi:
    questo è buono e genuino, l’altro invece ingrassa...
    le sopracciglia aggrottate nel calcolare i prezzi

    io che poso diligente la roba nel carrello
    gli occhi come un bimbo nelle fiabe


    mare immenso azzurro e caldo: la brezza
    carezza il tuo bel corpo in costume, già scuro
    e ti lasci cospargere la pelle di abbronzante
    mentre con risolutezza ti stendi sul lettino al sole

    io che leggo un libro, un po’ in disparte
    gli occhi come un bimbo nelle fiabe


    la nostra figlia amata è qui oggi, col compagno;
    per offrire loro il meglio, tanto abbiamo fatto insieme
    poi esordisci nuncurante con banali frivolezze,
    il preludio al piatto forte: matrimonio e nipotini

    io che con te marito padre e figlio
    gli occhi come un bimbo nelle fiabe


    sei rimasta più del consueto alla specchiera
    ti sei truccata accuratamente, e un po’ pesante
    hai indossato i tuoi abiti più eleganti e giovanili:
    oggi esci; ma tanto non farai tardi per cena.

    io che so che non ti rivedrò mai più
    gli occhi come un bimbo nelle fiabe


    Hot

  17. The Following User Says Thank You to alessandra For This Useful Post:


  18. #44
    Senior Member
    Data registrazione
    Mar 2009
    Località
    Ucraina Kiev
    Messaggi
    588
    Thanks Thanks Given 
    46
    Thanks Thanks Received 
    81
    Thanked in
    44 Posts

    Predefinito

    "Во всех ты, Душенька, нарядах хороша: По образу ль какой царицы ты одета, Пастушкою ль сидишь ты возле шалаша, Во всех ты чудо света."
    "In tutti gli abiti,Tesoro mio, tu sei bellissima: e quando tu vestita come una regina, e quando siedi come una pastorella vicino alla tenda, in tutti gli abiti tu sei meraviglia del mondo."

    Secondo me questa poesia faceta e giocosa, scritta amorevolmente da un marito che ogni giorno, in tutte le condizioni quarda la moglie "gli occhi come un bimbo nelle fiabe", ma la vita quotidiana e la fiaba sono due cose non molto compatibili.
    Ogni donna è un mistero da risolvere e quando questo mistero è risolto( o quasi ) fiaba è finita:
    "io che so che non ti rivedrò mai più
    gli occhi come un bimbo nelle fiabe"


    Ho apprezzato anche la autoironia:

    mare immenso azzurro e caldo: la brezza
    carezza il tuo bel corpo in costume...

    io che leggo un libro, un po’ in disparte



    Mi è piaciuta la poesia.

  19. The Following User Says Thank You to shvets olga For This Useful Post:


  20. #45
    Senior Member
    Data registrazione
    Oct 2010
    Località
    Ferrara (provincia)
    Messaggi
    868
    Thanks Thanks Given 
    231
    Thanks Thanks Received 
    178
    Thanked in
    112 Posts

    Predefinito

    Carlo Michelstaedter, ho letto su l'espresso un articolo dedicato a questo poeta morto suicida a 23 anni. Ci sono pubblicate anche alcune poesie, che seppur denuncino la giovane età del poeta, sono, a mio avviso molto belle.
    Qualcuno lo conosce?

Discussioni simili

  1. 27° Poeticforum - Le poesie che amiamo
    Da alessandra nel forum Poesia
    Risposte: 46
    Ultimo messaggio: 11-23-2016, 04:54 PM
  2. 13° Poeticforum - Le poesie che amiamo
    Da alessandra nel forum Poesia
    Risposte: 50
    Ultimo messaggio: 09-01-2014, 06:36 PM
  3. 12° Poeticforum - Le poesie che amiamo
    Da alessandra nel forum Poesia
    Risposte: 59
    Ultimo messaggio: 05-26-2014, 05:50 PM
  4. 11° Poeticforum - Le poesie che amiamo
    Da alessandra nel forum Poesia
    Risposte: 64
    Ultimo messaggio: 04-07-2014, 04:34 PM
  5. 10° Poeticforum - Le poesie che amiamo
    Da alessandra nel forum Poesia
    Risposte: 48
    Ultimo messaggio: 10-29-2013, 07:36 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •