Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Pagina 2 di 5 PrimoPrimo 12345 UltimoUltimo
Mostra risultati da 16 a 30 di 68

Discussione: 26° Poeticforum - Le poesie che amiamo

  1. #16
    Senior Member
    Data registrazione
    Mar 2009
    Località
    Ucraina Kiev
    Messaggi
    588
    Thanks Thanks Given 
    46
    Thanks Thanks Received 
    81
    Thanked in
    44 Posts

    Predefinito

    Grazie per queste tue considerazioni molto interessanti. Non posso dire che condivido li pienamente.
    E’ una specie di sindrome di Stoccolma in amore , quando la vittima ama “la propria croce!” e quando il suo aguzzino non deve migliorare per non perderla.
    Cosa dire, l'amore è ingiusto, come la vita, da questi muoiono. In amore tutto è confuso, tutto si è intrecciato, chi è in grado di capire?
    Sono un sostenitore di non complicare le cose già complicate.
    Per me queste tue considerazioni anche è una visione inaspettata della poesia.
    "Magari fino a che quello, distrutto da condizionamenti che percepisce ma non realizza, se ne va deluso e distrutto da quella che è ormai una permanente violenza psicologica; ma con il marchio del colpevole, del prepotente e di chi sarebbe responsabile della fine di un amore e dell’abbandono del tetto coniugale.
    In questo senso concordo esservi tanta ironia nella considerazione da parte della poetessa del comportamento dell’uomo di questa poesia: pare proprio che la donna lo stia usando, sfruttandone le debolezze, per ricevere quelle attenzioni creazione delle proprie fantasie emotive, affermando in sostanza che non ne è lui in realtà l’attore, ma lei stessa attraverso lui.
    Questo non distinguere chi fa cosa, indica proprio che lì non vi sono due partner che si scambiano amore, ma una sola che lo vive sulle proprie pulsioni, dove lui è un accessorio propedeutico, una marionetta."


    Mi piacerebbe pensare che la poetessa cerca soluzione nelle cose semplici: una carezza, un tocco, un abbraccio...

  2. #17
    d'ya think i'm stupid?
    Data registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    4267
    Thanks Thanks Given 
    48
    Thanks Thanks Received 
    123
    Thanked in
    60 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da shvets olga Vedi messaggio
    Mi piacerebbe pensare che la poetessa cerca soluzione nelle cose semplici: una carezza, un tocco, un abbraccio...
    "... nelle coppie ideali sì, ma siccome nella vita reale non ci sono le coppie ideali .."


  3. #18
    Senior Member
    Data registrazione
    Mar 2009
    Località
    Ucraina Kiev
    Messaggi
    588
    Thanks Thanks Given 
    46
    Thanks Thanks Received 
    81
    Thanked in
    44 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da HOTWIRELESS Vedi messaggio
    "... nelle coppie ideali sì, ma siccome nella vita reale non ci sono le coppie ideali .."

    anche per mancanza di una carezza, un tocco, un abbraccio...

    Dopo le tue considerazioni io mi sono sconcertata : sto pensando cosa sinificano le parole in monocromo argento nella frase

    ...per leggermi solo negli occhi, vedrai,
    in monocromo argento...


    estraneità e freddezza?

  4. #19
    d'ya think i'm stupid?
    Data registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    4267
    Thanks Thanks Given 
    48
    Thanks Thanks Received 
    123
    Thanked in
    60 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da shvets olga Vedi messaggio
    anche per mancanza di una carezza, un tocco, un abbraccio...

    Dopo le tue considerazioni io mi sono sconcertata : sto pensando cosa sinificano le parole in monocromo argento nella frase

    ...per leggermi solo negli occhi, vedrai,
    in monocromo argento...


    estraneità e freddezza?
    scusa se ti ho risposto con una frase tua, ma mi pareva un buon modo per chiudere il cerchio del discorso...

    mi è piaciuta moltissimo la tua considerazione sulla sindrome di Stoccolma.

    aggiungo che, per sottolineare che quanto ho detto non è esattamente la regola del tutto, avevo premesso trattarsi di considerazioni. vero é che sono fondamentalmente pessimista -o realista ?!? -, ma sai bene che sono anche inguaribilmente romantico.

    non ho voluto negare il sacrificio di un componente della coppia, ma solamente precisare che non è esclusivo appannaggio della donna, o perlomeno non più in maniera assoluta al giorno d'oggi rispetto a ieri -parlando della nostra realtà geografica, ovviamente-; vi sono anche molti maschi che vivono l'amore di coppia con grande sofferenza e subendo in silenzio maltrattamenti che, se pure di stampo psicologico, si traducono in estremo disagio nel vivere.

    che volesse contrapporre quell'unico tono, freddo ma prezioso, alle più prosaiche e poco sentimentali famose 50 sfumature?

  5. #20
    Senior Member
    Data registrazione
    Nov 2013
    Località
    piccolo paese calabro della costa jonica...
    Messaggi
    1366
    Thanks Thanks Given 
    57
    Thanks Thanks Received 
    82
    Thanked in
    54 Posts

    Predefinito

    ...intervengo, in punta di piedi, in questo interessantissimo dialogo solo per dire che:
    - confermo il mio giudizio su Hot, che ho sempre reputato un romanticone sotto una "scorza" da duro;
    - Olga è una raffinatissima fruitrice di poesia... riesce sempre a cogliere l'essenza delle rime...


  6. #21
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    10181
    Thanks Thanks Given 
    357
    Thanks Thanks Received 
    405
    Thanked in
    288 Posts

    Predefinito

    Con ritardo (sono stata un po' assente) anche rispetto a questa seconda poesia (leggetela ) ve la propongo ... mi sono un po' confusa ma so che capirete lo stesso
    Vedo che vi siete sbizzarriti con i commenti, mi fa piacere ... attendo di leggervi bene e di commentare anch'io

    Vù Cumprà

    Agosto ce ne andiamo

    solo vi lasciamo Milano
    vigilate voi, noi assenti
    sulle nostre case eleganti
    sui bei ladri distinti
    sui governanti
    noi ce ne andiamo, vi lasciamo
    i nostri cani adorati
    affamati assetati
    ce ne andiamo, vigilate voi
    sulla statuina che è d'oro
    che non se la portino via vi lasciamo per compagnia
    i nostri cani adorati
    affamati assetati
    e poi piccioni e piccioni
    e sotto i piccioni
    statue dai grandi nomi
    statue rinomate
    ma voi come vi chiamate?
    Vi abbiamo tolto anche i nomi
    nelle nostre città
    vigilate voi, voi Persone
    che chiamano Vù Cumprà.

    Vivian Lamarque

  7. #22
    d'ya think i'm stupid?
    Data registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    4267
    Thanks Thanks Given 
    48
    Thanks Thanks Received 
    123
    Thanked in
    60 Posts

    Predefinito

    Figure che oramai fan parte della consuetudine, di quell’abitudine di quotidiana presenza che sfocia in una fiducia automatica. perché i vu cumprà fanno ormai parte indelebile del quadro della città, che perciò impossibile è pensare vogliano rovinare.

    Insieme a tutte le altre cose care e indelebili, come case piccioni cani e madunina…

    Case eleganti, per sottolineare la distinzione di ruolo, e cani affamati, per creare similitudine.

    Ma a questa fiducia si contrappone la figura dei ladri, che per contrasto è rappresentata dalla gente di qui, imprenditori industriali commercianti banchieri governanti: definiti distinti, termine inteso come di buon ceto, ma in fondo interpretabile come diversi. diversi dai vu cumprà che invece nella loro povertà, più affini a cani e piccioni, sono onesti.

    Qualità che rende grandi, ma per cui nessuno erigerà loro monumenti come ai grandi nomi nostri.

    A nessuno importa neppure il loro nome: sono una categoria. ma proprio in quanto tale viene definita da ciò che mostra, qualcosa che spinge a dare fiducia e affidare la propria città abbandonata per le ferie. a loro che sono Persone, con la P maiuscola!

    *

    Un solo appunto: a me stona abbastanza il fatto che l’autore, componendo con tutta evidenza in veste di milanese, concluda poi scrivendo “che chiaMANO Vu Cumprà” in luogo di “che chiaMIAMO”. mi suona come un tentativo di dissociazione in extremis (da sospetto razzismo?), piuttosto maldestro e contraddittorio; oltre che tipico atteggiamento di uno straniero verso gli italiani.
    IMHO
    Ultima modifica di HOTWIRELESS; 08-24-2016 alle 10:25 AM.

  8. #23
    Senior Member
    Data registrazione
    Mar 2009
    Località
    Ucraina Kiev
    Messaggi
    588
    Thanks Thanks Given 
    46
    Thanks Thanks Received 
    81
    Thanked in
    44 Posts

    Predefinito

    la mia prima impressione:
    presa in giro, scherzo, ironia, sarcasmo, satira, derisione, irrisione, beffa, sbeffeggiatura, canzonatura, burla, motteggio, dileggio
    (da Dizionario dei Sinonimi e dei Contrari dove ho guardato il sinificato della parola scherno)
    Tutte queste definizioni sono adatti per la poesia.
    Tutto bene, eccezione del fatto che sento odore di snobismo.

  9. #24
    Senior Member
    Data registrazione
    Nov 2013
    Località
    piccolo paese calabro della costa jonica...
    Messaggi
    1366
    Thanks Thanks Given 
    57
    Thanks Thanks Received 
    82
    Thanked in
    54 Posts

    Predefinito

    Questa poesia non mi piace.
    Olga sente odore di snobismo.
    Io sento puzza di razzismo.

  10. #25
    The black sheep member
    Data registrazione
    Oct 2014
    Località
    Frittole
    Messaggi
    2864
    Inserimenti nel blog
    2
    Thanks Thanks Given 
    470
    Thanks Thanks Received 
    588
    Thanked in
    292 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da maclaus Vedi messaggio
    Questa poesia non mi piace.
    Olga sente odore di snobismo.
    Io sento puzza di razzismo.

    Commento cancellato
    Ultima modifica di Zingaro di Macondo; 08-29-2016 alle 11:15 AM.

  11. #26
    d'ya think i'm stupid?
    Data registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    4267
    Thanks Thanks Given 
    48
    Thanks Thanks Received 
    123
    Thanked in
    60 Posts

    Predefinito

    leggendo alcuni recenti commenti, mi sorge una perplessità.
    una poesia deve essere letta avendo conoscenza dell'autore, potendo interpretarla così in un più vasto contesto ideologico e opinionistico, o va considerata stand alone, cioè per quella che pare alla lettura di chiunque lo faccia ?!?
    io opterei per la due, ma in alternativa -per quelle cioè concepite come parte di una complessità più definita e variegata- suggerirei di postarle con breve presentazione dell'autore e dei messaggi di cui si fa latore con le sue opere.
    e sì, lo so, il mio é in fondo riconoscere di essere ignorante...

  12. #27
    The black sheep member
    Data registrazione
    Oct 2014
    Località
    Frittole
    Messaggi
    2864
    Inserimenti nel blog
    2
    Thanks Thanks Given 
    470
    Thanks Thanks Received 
    588
    Thanked in
    292 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da HOTWIRELESS Vedi messaggio
    leggendo alcuni recenti commenti, mi sorge una perplessità.
    una poesia deve essere letta avendo conoscenza dell'autore, potendo interpretarla così in un più vasto contesto ideologico e opinionistico, o va considerata stand alone, cioè per quella che pare alla lettura di chiunque lo faccia ?!?
    io opterei per la due, ma in alternativa -per quelle cioè concepite come parte di una complessità più definita e variegata- suggerirei di postarle con breve presentazione dell'autore e dei messaggi di cui si fa latore con le sue opere.
    e sì, lo so, il mio é in fondo riconoscere di essere ignorante...
    Stai dicendo a me?

    Non ho capito cosa devo fare. Vuoi che posti una scheda dell'autrice?

  13. #28
    d'ya think i'm stupid?
    Data registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    4267
    Thanks Thanks Given 
    48
    Thanks Thanks Received 
    123
    Thanked in
    60 Posts

    Predefinito

    sulla falsa riga del mio post precedente, notavo che in tre, quattro che si é letta la poesia dei vu cumpra', comune é stata una certa tendenza ad intravvedervi più o meno velati sottintesi razzisti...
    ora, se l'autrice razzista non è, abbiamo un problema.
    vero è che ciascuno sarebbe tenuto a non sentenziare senza premettere approfondimenti sull'autore, ma vorrei evidenziare che questo 3D si é vissuto sinora non come studio erudito di essi, ma sulle sensazioni sortite dalle loro singole poesie sulla sensibilità del lettore, nell'immediato.
    sarà anche sbagliato, ma per le poesie questo approccio non è così condannabile... vorrei anzi sostenere che dovrebbe esserne caratteristica fondamentale, che le diversifica dalla letteratura.
    io sono tra chi crede che una poesia sia un gesto di un momento, un atteggiamento fugace, una carezza come uno schiaffo.
    ecco che bisogna perciò valutare se va considerata al contrario come parte di un lavoro organico, che in questo caso leggerla isolatamente fuori dal suo contesto comporta il rischio di non comprenderla se non addirittura di stravolgerne il messaggio.
    detto questo, ciascuno continuerà da par suo a decidere come affrontare la lettura delle poesie di questo topic, dando predominanza all'emotivita' o prediligendo approfondimenti sugli orientamenti filosofici e politici degli autori.

  14. #29
    The black sheep member
    Data registrazione
    Oct 2014
    Località
    Frittole
    Messaggi
    2864
    Inserimenti nel blog
    2
    Thanks Thanks Given 
    470
    Thanks Thanks Received 
    588
    Thanked in
    292 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da HOTWIRELESS Vedi messaggio
    sulla falsa riga del mio post precedente, notavo che in tre, quattro che si é letta la poesia dei vu cumpra', comune é stata una certa tendenza ad intravvedervi più o meno velati sottintesi razzisti...
    ora, se l'autrice razzista non è, abbiamo un problema.
    vero è che ciascuno sarebbe tenuto a non sentenziare senza premettere approfondimenti sull'autore, ma vorrei evidenziare che questo 3D si é vissuto sinora non come studio erudito di essi, ma sulle sensazioni sortite dalle loro singole poesie sulla sensibilità del lettore, nell'immediato.
    sarà anche sbagliato, ma per le poesie questo approccio non è così condannabile... vorrei anzi sostenere che dovrebbe esserne caratteristica fondamentale, che le diversifica dalla letteratura.
    io sono tra chi crede che una poesia sia un gesto di un momento, un atteggiamento fugace, una carezza come uno schiaffo.
    ecco che bisogna perciò valutare se va considerata al contrario come parte di un lavoro organico, che in questo caso leggerla isolatamente fuori dal suo contesto comporta il rischio di non comprenderla se non addirittura di stravolgerne il messaggio.
    detto questo, ciascuno continuerà da par suo a decidere come affrontare la lettura delle poesie di questo topic, dando predominanza all'emotivita' o prediligendo approfondimenti sugli orientamenti filosofici e politici degli autori.
    Non ho né sentenziato e nemmeno detto che avete approcci sbagliati.


    Ho solo scritto cose diverse da Mac. Credo che bisognerebbe alleggerire un po il tutto.

  15. #30
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    10181
    Thanks Thanks Given 
    357
    Thanks Thanks Received 
    405
    Thanked in
    288 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Zingaro di Macondo Vedi messaggio
    Stai dicendo a me?

    Non ho capito cosa devo fare. Vuoi che posti una scheda dell'autrice?
    Non credo, se mai dovrei essere io l'artefice, visto che ho proposto quella poesia
    Non penso che ci debba essere una regola legata all'interpretazione delle poesie...certo, contestualizzarle - conoscere bene l'autore, sapere quando sono state scritte e perché, etc. - dà modo di farne un'analisi più completa. Desidererei tanto "studiarle" in questo modo e talvolta mi riprometto di farlo, ma prevale la mia ignoranza, la mancanza di tempo e spesso (siamo onesti!) la pigrizia, e allora mi dedico a un'interpretazione molto libera. Non credo che questo approccio sia condannabile, forse può essere un approccio di comodo o magari leggermente (ma involontariamente) presuntuoso, ma ha dei pregi, seppure sia un approccio incompleto: ognuno legge la poesia, e ne assorbe e recepisce, ne impara, diciamo, il contenuto collegandolo al proprio sentire, senza condizionamenti.
    Non so se sono riuscita a spiegarmi. In ogni caso, qui sono ben accetti entrambi gli approcci.

    In questo caso specifico (mi avete portato qui, poi commenterò Incantesimo che a parer mio è bellissima) ringrazio Zingaro per avermi fatto conoscere alcuni tratti fondamentali della personalità e della vita di una poetessa che leggo spesso con piacere, affetto e curiosità. Quando leggo Vivian Lamarque (perdonate l'associazione azzardata) penso a Miss Marple: così semplice e così acuta, con entrambi questi aspetti portati all'eccesso. Mi trovo d'accordo con l'interpretazione di Zingaro (che poi, più o meno, mi sembra simile a quella di Hot) e non leggo, nella poesia, ombra di razzismo, bensì una solidarietà affettuosa, quasi fraterna nei confronti di coloro che CHIAMIAMO (non ci avevo badato, ma sono d'accordo con Hot, ci starebbe meglio la prima persona) vù cumprà o peggio...ci ricorda, seppur con uno stile garbato, che siamo tutti colpevoli e che la solidarietà e l'accettazione dell'estraneo, nella nostra società, non solo non sono scontate, ma sono rare. Lei parla della Milano bene, della vita dei ricchi e ne sottolinea i tratti - le case eleganti, le statue importanti - ma non credo che si riferisca a se stessa e nemmeno che lo faccia per snobismo, ma forse per far notare di più la differenza tra i due modi di vivere e per rendere più sferzanti le sue semplici, ironiche ed efficaci parole.

Discussioni simili

  1. 24° Poeticforum - Le poesie che amiamo
    Da alessandra nel forum Poesia
    Risposte: 54
    Ultimo messaggio: 06-21-2016, 09:21 PM
  2. 22° Poeticforum - Le poesie che amiamo
    Da alessandra nel forum Poesia
    Risposte: 38
    Ultimo messaggio: 03-31-2016, 04:09 PM
  3. 17° Poeticforum - Le poesie che amiamo
    Da alessandra nel forum Poesia
    Risposte: 50
    Ultimo messaggio: 02-27-2016, 12:43 PM
  4. 19° Poeticforum - Le poesie che amiamo
    Da alessandra nel forum Poesia
    Risposte: 52
    Ultimo messaggio: 11-18-2015, 04:24 PM
  5. 5° Poeticforum - Le poesie che amiamo
    Da alessandra nel forum Poesia
    Risposte: 42
    Ultimo messaggio: 02-03-2013, 11:31 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •