Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

 Il Maestro di Pietroburgo

Mostra risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Coetzee, J.M. - Il Maestro di Pietroburgo

  1. #1

    Predefinito Coetzee, J.M. - Il Maestro di Pietroburgo

    Da sempre un modello, questa volta Coetzee usa Dostoevsky direttamente come un personaggio del suo settimo libro. Un libro oscuro e dalla trama labirintica, che inizia col famoso romanziere russo che ritorna a Pietroburgo da Dresda per la morte del figlio ventitrenne, morte avvenuta in circostanze tragiche e non chiare. Lo stesso Coetzee perse cinque anni prima dell'uscita di questo romanzo un figlio di 23 anni e sembra che per scriverne abbia dovuyo inventare una vicenda riguardante il celebre russo in realtà mai avvenuta.
    Molteplici i temi trattati col suo solito stile chirurgico e veloce : il dolore, la solitudine degli esseri umani, i tormenti rivoluzionari, la censura di un regime di polizia, la pedofilia, il rimorso, la creazione dell'arte, la miseria della povertà.
    Fortemente influenzato, oltre che dalla vicenda personale anche da un capitolo ("Da Tikhon") che il vero Dostoevskij scrisse per I demoni (1872) ma che il suo editore,decise di tagliare, il libro crea ancora una volta un personaggio dalle mille sfaccettature, intenso e difficile da scordare. Ancora una volta chapeau.

  2. 1.5 ADS
    ADV Bot
    Esperto banner
    Data registrazione
    Da Sempre

  • #2
    *MOD* Monkey Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania,ma vicino al Lazio
    Messaggi
    16603
    Thanks Thanks Given 
    2404
    Thanks Thanks Received 
    2140
    Thanked in
    1448 Posts

    Predefinito

    Questo per me è stato il primo romanzo letto di Coetzee, autore che conoscevo solo di nome. Non potevo non partire da una storia con protagonista il mio amato Dosto, anche se le vicende sono romanzate e prendono spunto da una vera accaduta all'autore.
    Non so se Fedor ne sia uscito bene, sono passati ormai due mesi da quando l'ho letto ma ricordo di aver provato una sensazione di fastidio in alcune momenti... Non mi sembrava davvero il comportamento che avrebbe assunto lui . Però la parte sulla rivoluzione e i dialoghi con il capo del movimento clandestino nichilista sono stati molto interessanti.


  • Discussioni simili

    1. Coetzee, J.M. - Foe
      Da ~ Briseide nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 5
      Ultimo messaggio: 03-25-2020, 08:48 PM
    2. Follett, Ken - L'uomo di Pietroburgo
      Da Nick79 nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 4
      Ultimo messaggio: 06-28-2015, 10:20 PM
    3. Coetzee, J.M. - Vergogna
      Da elisa nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 12
      Ultimo messaggio: 04-23-2015, 08:18 PM
    4. Gogol', Nicolaj - I racconti di Pietroburgo
      Da pigreco nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 0
      Ultimo messaggio: 03-12-2012, 09:49 AM
    5. Montaldo, Giuliano - I demoni di San Pietroburgo
      Da Mary70 nel forum Piccola cineteca
      Risposte: 5
      Ultimo messaggio: 11-17-2009, 02:59 PM

    Regole di scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •