Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Il ritorno di Mr. Ripley

Mostra risultati da 1 a 1 di 1

Discussione: Highsmith, Patricia - Il ritorno di Mr. Ripley

  1. #1

    Predefinito Highsmith, Patricia - Il ritorno di Mr. Ripley

    Secondo libro della Highsmith con protagonista Tom Ripley, scritto quindici anni dopo il primo, va letto conoscendo le vicende di "Il talento di Mr. Ripley", ma purtroppo non ne è all'altezza. Ambientato pochi anni dopo la fine de il talento, Ripley è sposato con una ricca ereditiera francese, sua complice e amante, priva di scrupoli quanto lui, e vive sulla rendita ereditata da Dickie Greenleaf e da alcuni affari loschi - spionaggio, favori, ma soprattutto una rete di falsificazione di un famoso pittore inglese, morto sucida qualche anno prima, che Tom e i suoi associati fingono continui a vivere in un paesino misterioso del Messico da cui continua ad inviare i suoi quadri. Il tutto si complica quando un collezionista mette in dubbio l'originalità di uno dei dipinti più recenti.
    Paragonato al primo libro in cui compare, in questo l'immersione nel carattere del personaggio non convince del tutto. Ripley non è più un ragazzo disturbato che si ritrova, quasi suo malgrado, a commettere un omicidio, ma un sociopatico fatto e finito, astuto e con le mani in pasta, che conosce i suoi limiti e quel che in grado di fare e non ha remore nel farlo. Trama dagli spunti interessanti ma a tratti un po' debole, specie i capitoli conclusivi (un po' confusi) dove la Highsmith sembra anteporre alcune sensazioni che tiene a trasmettere alle vicende di trama (o al nesso logico tra gli eventi).
    Non so se è una mia impressione ma non è il primo libro che leggo scritto alla fine degli anni '60 (pubblicato nel 1970) che fa questa scelta di una narrazione volutamente confusa per cercare di suscitare sensazioni particolari - forse oniriche, in assoluto slegate dalla trama, come quei film in cui la telecamera trema o si muove in modo irregolare - forse il periodo storico e politico non può non pervadere l'opera di autori sensibili.
    Come libro in sé non è male, ma presupponendo la lettura - necessaria - del primo ne accetta implicitamente il paragone, e ne esce decisamente male.

  2. 1.5 ADS
    ADV Bot
    Esperto banner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


Discussioni simili

  1. Highsmith, Patricia - Il talento di Mr. Ripley
    Da Dory nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 08-04-2019, 07:04 PM
  2. Highsmith, Patricia - Schegge di vetro
    Da Dory nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 09-06-2011, 04:46 PM
  3. Highsmith, Patricia
    Da brunilde nel forum Autori
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 04-19-2011, 08:41 PM
  4. Highsmith, Patricia - La follia delle sirene
    Da Dory nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 02-22-2011, 10:14 PM
  5. Highsmith, Patricia - Diario di Edith
    Da Camille nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 10-15-2010, 02:04 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •