Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Pagina 3 di 30 PrimoPrimo 12345678910111213 ... UltimoUltimo
Mostra risultati da 31 a 45 di 449

Discussione: Sud e magia

  1. #31
    Sud e magia
    Data registrazione
    Oct 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    2343
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    3
    Thanked in
    3 Posts

    Predefinito

    Un "serio federalismo fiscale", prova a spiegarmi cosa intendi per serio.

    “I bipiani di Barra, come mai sono ancora in piedi e ci sono ben 100 famiglie?”.
    Domanda legittima, hai provato a darti anche una risposta?

    Visto che hai riformulato la domanda, provi ancora furia quando leggi il titolo del Gazzettino o ti fai una risata amara pensando che purtroppo tutti possono scrivere le idiozie che vogliono sui giornali?


    E se tornassimo al catasto onciario? Credo che potrebbero copiarcelo anche i bavaresi.

  2. 1.5 ADS
    ADV Bot
    Esperto banner
    Data registrazione
    Da Sempre

  • #32
    Altro Site Admin
    Data registrazione
    Mar 2005
    Località
    Veneto
    Messaggi
    3626
    Inserimenti nel blog
    14
    Thanks Thanks Given 
    257
    Thanks Thanks Received 
    122
    Thanked in
    63 Posts

    Predefinito

    o ti fai una risata amara pensando che purtroppo tutti possono scrivere le idiozie che vogliono sui giornali?
    Sono contento che tutti possano scrivere idiozie sui giornali, così come sono contento che al giorno d'oggi tutti possano con poco sforzo approfondire ogni singolo accadimento.

    Io gioisco se un giornale scrive
    "Veneziani ladri" riferendosi al caso mose --> fa arrabbiare i Veneziani che se possono vigilano di più e meglio sui loro politici tentando che succedano ruberie.
    Mi fa piacere che si scriva Padova razzista per via del muro --> fa arrabbiare la gente che quindi stimola l'amministrazione a risolvere definitivamente e per bene il problema.
    Imprenditori vicentini tutti ladri --> benissimo! Gli onesti si arrabbiano, non tollerano ciò e vigileranno maggiormente su quelli marci.
    Analogamente: a Napoli si ruba l'elettricità. Benissimo, un cittadino napoletano onesto si arrabbia ed è stimolato a far sì che la comunità si comporti bene.

    Non capisco dove sta il problema. Forse nei 60enni, 70enni c'è ancora la divisione polemtoni-terroni, chi ha meno di 40 anni sente l'italia unita e non fa caso a titoli cazzata. Chi ha meno di 40 anni ha viaggiato, ha cultura e soprattutto spirito critico. Sa come formare le proprie idee ed opinioni. E dell'opinione di chi non lo sa fare, personalmente, me ne frega poco (il parere mainstream è noioso come un romanzo tedesco).

    “I bipiani di Barra, come mai sono ancora in piedi e ci sono ben 100 famiglie?”.
    Domanda legittima, hai provato a darti anche una risposta?
    Certo che no, probabilmente non me ne importa nulla visto che per istinto di sopravvivenza sto cercando di sopravvivere io prima di andare a criticare gli altri.

  • #33
    Sud e magia
    Data registrazione
    Oct 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    2343
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    3
    Thanked in
    3 Posts

    Predefinito

    Ho un'altra concezione del giornalismo e dei giornalisti. Chi scrive idiozie è uno scribacchino, non un giornalista.

    Concordo con te, tutti possono con poco sforzo approfondire ogni singolo accadimento. Ma un minimo di sforzo ci vuole se non vuoi prendere per buono il titolo del Gazzettino.

    Probabilmente non vivi al nord, ove negli ultimi 25 anni ha governato un partito che all'art. 1 del suo Statuto recita:Art. 1 - Finalità
    “Il Movimento politico confederale denominato “Lega Nord per l’Indipendenza della Padania", costituito da Associazioni Politiche, ha per finalità il conseguimento dell’indipendenza della Padania attraverso metodi democratici e il suo riconoscimento internazionale quale Repubblica Federale indipendente e sovrana.”, se sei convinto che il 40enne senta l'Italia unita.

    Non so quanti anni tu abbia Divino! Ma credo tu non abbia superato i quaranta se scrivi: "Chi ha meno di 40 anni ... non fa caso a titoli cazzata".

    Io ho superato da qualche mese i 40, e purtroppo faccio caso davvero ai titoli cazzata.

    Questo è l'articolo di un giornalista:

    Gigi Di Fiore
    L'unità d'Italia, il magistrato antimafia e le parole scomode ignorate
    Prendete un discorso lungo ed articolato, isolatene solo le parti meno scomode, cucinatelo ad uso e consumo del tema principale e del ruolo ricoperto dal relatore ed avrete offerto, come spesso accade, solo un pezzetto parziale di verità.

    Accade di frequente, le sintesi e l'occhio attento alle esigenze di cassetta favoriscono certe operazioni mediatiche che, soprattutto nei convegni e nelle manifestazioni, offrono solo alcuni frammenti di quello che l'autore dell'intervento voleva comunicare.

    Riflessioni ad alta voce scattate dopo l'ennesima visione, su youtube, di tre minuti del discorso di Nicola Gratteri (stimato procuratore aggiunto a Reggio Calabria), tre anni fa a Mantova. Era il famoso Festivaletteratura. Era l'11 settembre 2011, era il bel cortile mantovano di San Sebastiano. Si parlava di mafie, di 'ndrangheta, di Italia.

    Gratteri era una delle persone più idonee a discutere di quegli argomenti: titolare delle principali indagini sulla 'ndrangheta negli ultimi 25 anni, sotto scorta dall'aprile del 1989, calabrese doc, è uno di quei meridionali tenaci che non le mandano a dire. Che preferiscono agire, guardare in faccia pericoli e realtà sgradevoli, difendendo il coraggio delle proprie idee.

    Platea affollatissima, applausi e la Gazzetta di Mantova a titolare "Gratteri: Il Nord non sa capire le mafie. Aguzzate la vista e le scoprirete". Certo, l'infiltrazione della 'ndrangheta al Nord era argomento di attualità. Certo, il magistrato, autore con Antonio Nicaso anche di documentati saggi sulla storia della 'ndrangheta, era assai legittimato a parlare sull'argomento.

    Eppure, il 2011 era anche l'anno del 150esimo anniversario dell'unità d'Italia. E Gratteri, per fortuna in un passaggio documentato in video dal solito telefonino e poi scaricato su youtube, ebbe da dire anche su questo. Fuori dai denti e contro ogni conformismo politicamente corretto.

    "Sono per l'unità d'Italia, ci mancherebbe altro", la premessa. Con una serie di "ma" successivi. Come questo: "I piemontesi hanno imposto la chiusura delle acciaierie di Mongiana, in provincia di Reggio Calabria, a favore di quelle di Brescia, in cambio della promessa della riforma agraria".

    E come inizio non c'è male. Il seguito è ancora più duro: "Chi ha imposto l'unità d'Italia, che non fu discussa ma imposta, ha tradito quelle popolazioni che sono diventate sempre più povere ed emarginate". Aggiungendo: "Non sono qui a fare del vittimismo, ho letto documenti. L'unità d'Italia è stata imposta in cambio della modifica dei patti agrari. E' proliferato il brigantaggio, che è cosa diversa dalla picciotteria".

    Uno come Gratteri sa entrare anche nella polemica aperta, con i pseudo conoscitori della storia delle e mafie. Con queste parole: "Dei caproni ignoranti, che non leggono e non hanno studiato, ma insegnano all'università e vanno ai convegni antimafia, non sono in grado di distinguere le origini della picciotteria dal brigantaggio".

    Ma in quell'intervento c'è anche di più. Una ripresa degli argomenti che per primo scrisse nel 1972 Carlo Alianello. Ecco cosa ha detto Gratteri: "Rispetto alle violenze, gli omicidi, gli stupri fatti in Basilicata, in Calabria, in Puglia, le Fosse Ardeatine non sono nulla".

    Roba pesante. Ma di quella parte dell'intervento di Gratteri nessuno riprese nulla. Ci ha pensato la Rete, che sa essere implacabile a fissare quelle parole: youtube, pagine facebook, siti di associazioni e movimenti meridionali. Un pezzetto del Gratteri pensiero, scomodo per tanti, che mi sembrava giusto riproporre qui. Anche questa è controstoria.

  • #34
    Altro Site Admin
    Data registrazione
    Mar 2005
    Località
    Veneto
    Messaggi
    3626
    Inserimenti nel blog
    14
    Thanks Thanks Given 
    257
    Thanks Thanks Received 
    122
    Thanked in
    63 Posts

    Predefinito

    Dell'indipendenza me ne frega meno di Sanremo. Io sono per la responsabilizzazione condivisa. Se il mio governante è pessimo voglio potergli dare un calcio in culo. Se il governante che più influisce sulla mia vita è a livello regionale c'è un controllo più diretto da parte della popolazione, se è a livello nazionale invece, la popolazione lo percepisce troppo lontano e percepisce di non poter fare nulla per poterlo mandare a casa:
    il signore di Campo Tures da la colpa ai teròni di Matera, il signore di Marzare del Vallo se la prende con i crucchi dell'alto adige che rubano senza averne necessità e nessuno fa nulla.

    Se ci fosse una responsabilizzazione regionale sono convinto che la popolazione avrebbe più controllo sull'operato delle amministrazioni. Ora questa responsabilizzazione la puoi chiamare "federalismo fiscale" poichè i soldi sono la cosa che più ci tocca ma io non mi riferisco solo alla fiscalità, mi riferisco a tutto.

    Resto fermamente convinto che oltre a questa responsabilizzazione regionale sia oltremodo necessario un governo/parlamento etc. nazionale, qui non ci piove. Sicuramente moooooooooooooooooooooooolto più snello dell'attuale. 1000 persone perosne in parlamento sono un numero esagerato.

    Se le cose non vanno in Campania o in Veneto io desidero che la popolazione se la prenda PRIMA COI governatori regionali ed abbia il potere di mandarli a cas ae POI con quelli nazionali. Invece ora la colpa è sempre della nazionale e il risultato è che non ci sono mai poltrone che saltano, mai nessuno torna a zappare la terra, mai si riesce a dare la colpa a qualcuno.

    YO

    Io amo l'Italia ma desidero un governo più snello, veloce, meno astratto e vicino alla popolazione. Come può capire la difficoltà di un eterno precario uno che in un mese prende quanto un pool di trentenni prende in un anno?

  • #35
    Senior Member
    Data registrazione
    Dec 2010
    Località
    fa lo stesso
    Messaggi
    811
    Thanks Thanks Given 
    150
    Thanks Thanks Received 
    403
    Thanked in
    163 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Fabio Vedi messaggio

    Se ci fosse una responsabilizzazione regionale sono convinto che la popolazione avrebbe più controllo sull'operato delle amministrazioni. Ora questa responsabilizzazione la puoi chiamare "federalismo fiscale" poichè i soldi sono la cosa che più ci tocca ma io non mi riferisco solo alla fiscalità, mi riferisco a tutto.

    Resto fermamente convinto che oltre a questa responsabilizzazione regionale sia oltremodo necessario un governo/parlamento etc. nazionale, qui non ci piove. o?
    Fabio io vivo al nord in un piccolissimo comune sperduto tra le valli, un tempo feudo democristiano e da 25 anni leghista: il.risultato e che dopo averci spremuto con ici, imu e un infinita di tasse comunale e regionali ed essersi venduti alle suore l asilo e la scuola comunale, sono falliti e adesso il debito grava su di me. Verrebbe da pensare che nessun li votera piu e invece no, sempre li sulla cresta dell onda,come in Lombardia che da 20 Anni hanni una giunta che farebbe schifo agli scafisti ma se la rivota sempre, come per altro in Italia o in un qhalsiasi altro paesino della Locride. Gli italiani non sono responsabilizzati ne a livelo nazionale, ne regionale, ne provinciale, ne comunale come nemmeno a.livello condominiale. L.italiano e.irreslonsabile e se ne frega, punto e basta. L.italiano e come un bambino di sette anni viziato ne piu ne meno.
    anzi, tipico della ns cultura e fregarsene, tacere e girarsi d altra.parte: che rubi ip sindaco, che rubi il vigile urbano, che rubi l amministratore condominiale... non importa: si tace x principio perche non si sa mai, tutti possiamo sempre avere bisogno di un favore.
    Purtroppo non e atomizzando i problemi che li possiamo risolvere. L unica e negare agli italiani il eiritto a candidarsi e a votare delegango ilvtutto agli europei. Scusate errori ma da smartphone e dura...

  • #36
    W I LIBRI !
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    Como
    Messaggi
    1338
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito Sgarbi vsi Bronzi

    "Ma quei bronzi non appartengono alla Regione Calabria. Appartengono allo Stato".

    Sgarbi: "Giusto portare i bronzi all'Expo, i sindaci del sud simili alla 'ndrangheta" - Repubblica.it

  • #37
    Sud e magia
    Data registrazione
    Oct 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    2343
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    3
    Thanked in
    3 Posts

    Predefinito

    Divino!
    Anche a me dell’indipendenza o di una Repubblica del Sud importa meno di zero. Sono per l’abolizione di ogni tipo di confine, però ci sono e allora teniamone conto.
    “Responsabilizzazione condivisa” e/o “Responsabilizzazione regionale”. Con la riforma del 2001 del Titolo V della Costituzione, fortunatamente ancora non attuata del tutto, poiché mancano i decreti attuativi, si ha già quello che tu vorresti, almeno per quanto riguarda alcune materie.
    Io sono responsabile, quando in Campania c’era Rastrelli (destra) ed esplose l’emergenza immondizia e sanitaria, votammo per Bassolino (sinistra), dopo il regno del rais rosso, si decise di ripassare armi e bagagli al vate Caldoro (destra). La situazione non è migliorata. Nel mio borgo la differenziata è al 70%, ma abbiamo dovuto ospitare una discarica per l’immondizia di Napoli che da 40000 t iniziali, ne ha ospitate 120000 t. con un danno ambientale devastante e forse irreversibile.
    Il ticket su ogni prescrizione è di 21 euro, in Lombardia di circa 6 euro, credo che il tuo si avvicina più alla Lombardia che alla Campania. Le ultime analisi del sangue le ho fatte privatamente al costo di 90 euro, il pubblico mi aveva chiesto 150 euro.
    Capirai che a me la sanità pubblica è quasi negata, il diritto alla salute e ad un ambiente sano compromesso.
    Il primo responsabile è il mio Presidente regionale, in subordine lo stato centrale. Si sono alternati presidenti regionali di vari schieramenti, presidenti del consiglio italiano di vari schieramenti ed il rapporto Svimez di ieri mi dice che l’80% dei posti persi in questa crisi sono al Sud, si prevede che con questo ritmo il Sud perderà 4,2 mln di abitanti nei prossimi 50 anni, il reddito pro capite in Campania è di 16000 euro, mentre in Valle d’Aosta è di 34000. Un calo del PIL nell’ultimo quinquennio del 13% contro il 6% del nord. Ti risparmio il resto, verrei accusato di lamentarmi sempre, ed almeno nel mio caso sarebbe peccato.

    Voglio farti notare l’ennesima notizia che letta superficialmente potrebbe farti “girare le scatole”.
    Ieri su tutti i telegiornali nazionali si è parlato di Ivan, il dodicenne napoletano morto annegato nel mare di Napoli.
    Mancava il bagnino, ma era una spiaggia libera con tanto di cartello che avvertiva della mancanza di personale per il pronto soccorso.
    In televisione la notizia è stata data parlando di “città a rischio”, negli ultimi giorni sono morti annegati: un 18enne di Genova nel mare di Murcarolo (in questo caso, la notizia non è passata sugli organi nazionali e nessuno si è permesso di dire che la città era a rischio); un’anziana turista annega a Lignano (idem); a Jesolo una bambina di 5 anni sfugge ai genitori e annega (idem); a Villasimius un genitore annega per salvare dalle onde il figlio di dieci anni (idem); a Lecce un 15enne annega vicino alla spiaggia (idem).
    Tu sei un escursionista, accetti il rischio della montagna, nessuno dirà che le dolomiti sono montagne a rischio.
    Che Ivan riposi in pace, ma che possa stare in pace anche Napoli prima o poi.

    I Bronzi credo resteranno a Reggio, le autorità sono consapevoli che spostarli a Milano creerebbe le condizioni per un nuovo 1970.

  • #38
    Altro Site Admin
    Data registrazione
    Mar 2005
    Località
    Veneto
    Messaggi
    3626
    Inserimenti nel blog
    14
    Thanks Thanks Given 
    257
    Thanks Thanks Received 
    122
    Thanked in
    63 Posts

    Predefinito

    Ti risparmio il resto, verrei accusato di lamentarmi sempre, ed almeno nel mio caso sarebbe peccato.
    Esatto. Perfetto, cambiamo approccio.
    Come facciamo, io e te, gente comune con infinita voglia di fare, una impresa (in senso lato) al sud che:
    - dia lavoro
    - crei bellezza
    - accolga persone
    e non ultimo ma ultimo:
    - ci possa arricchire fino ad acquistare una BMW M6 (macchina bavarese).

    Iniziamo da questo piccolo ma tosto problema: come mai se voglio fare una settimana di mare, io nordico crucco, trovo offerte in croazia o grecia che costano la metà che in Sud Italia?
    Non si riesce a proporre un mercato del turismo che possa competere con croazia e grecia? Come è possibile? Abbiamo meglio mare, miglior cibo... dobbiamo solo organizzarci meglio. Dove sta la barriera?

  • #39
    Sud e magia
    Data registrazione
    Oct 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    2343
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    3
    Thanked in
    3 Posts

    Predefinito

    Nella tassazione alle imprese che a volte sfiora il 60%?

  • #40
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2011
    Località
    -Bergamo
    Messaggi
    12447
    Thanks Thanks Given 
    905
    Thanks Thanks Received 
    1301
    Thanked in
    604 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Baldassarre Embriaco Vedi messaggio
    Nella tassazione alle imprese che a volte sfiora il 60%?
    Se posso permettermi di infilarmi nella discussione tra te e Fabio non penso, caro Balda, che in Grecia stiano messi tanto meglio di noi.
    Se parliamo di turismo a mio modestissimo parere la "barriera" di cui parla Fabio sta nel modo di vedere il turista: in Grecia e in Croazia è una risorsa, in Italia (in TUTTA Italia) è un pollo da spennare con ogni mezzo lecito e non.

  • #41
    Sud e magia
    Data registrazione
    Oct 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    2343
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    3
    Thanked in
    3 Posts

    Predefinito

    Se partecipi alla discussione non può che farci piacere, mi arrogo il diritto di parlare anche a nome del Divino.

    L'ho lanciata lì a mo' di battuta, per rispondere al "crucco" Fabio (anche i frontalieri italiani si considerano svizzeri, ma gli svizzeri considerano così i frontalieri italiani Canton Ticino, campagna choc contro i frontalieri italiani - lifestyle - MenStyle.it ).

    Prendendo come indicatore la tassazione sul reddito d'impresa e non l’imposizione fiscale complessiva in rapporto al reddito imponibile, in Italia siamo al 32% in Grecia al 20%, la media europea è del 22,75%.

    Sed transeat, ho capito cosa vuoi dire, ma non ho la soluzione. Non giro moltissimo, sono uno stanziale, ammiratore di Vito Teti e del suo Elogio della restanza, ma quelle poche volte che sono andato all'estero, mi sono sentito molto più pollo, che risorsa. Ma ribadisco, i miei viaggi all'estero di contano sulle dita di una mano sola (la mano di un' ùstascia croato passata sotto i nazionalisti serbi).

  • #42
    Senior Member
    Data registrazione
    Jul 2014
    Località
    piemonte
    Messaggi
    2844
    Thanks Thanks Given 
    399
    Thanks Thanks Received 
    334
    Thanked in
    179 Posts

    Predefinito diplomi

    dicono che se vai nel meridione del nostro bel paese ti puoi comprare un qualunque titolo di studio, in particolare a Napoli... mi fa incazzare questa cosa perché per una metà sono napoletana e non mi piace quando dicono questa così.... poi oggi in macchina mi fermo al semaforo e un bus si ferma di fianco a me e cosa mi vedo?... <vuoi il diploma dei tuoi sogni? con 130 euro e 109 ore serali è assicurato! garantito al 100%> li vendono anche qui in Piemonte e forse cosa anche meno....

  • #43
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2011
    Località
    -Bergamo
    Messaggi
    12447
    Thanks Thanks Given 
    905
    Thanks Thanks Received 
    1301
    Thanked in
    604 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Baldassarre Embriaco Vedi messaggio
    Se partecipi alla discussione non può che farci piacere, mi arrogo il diritto di parlare anche a nome del Divino.

    L'ho lanciata lì a mo' di battuta, per rispondere al "crucco" Fabio (anche i frontalieri italiani si considerano svizzeri, ma gli svizzeri considerano così i frontalieri italiani Canton Ticino, campagna choc contro i frontalieri italiani - lifestyle - MenStyle.it ).

    Prendendo come indicatore la tassazione sul reddito d'impresa e non l’imposizione fiscale complessiva in rapporto al reddito imponibile, in Italia siamo al 32% in Grecia al 20%, la media europea è del 22,75%.

    Sed transeat, ho capito cosa vuoi dire, ma non ho la soluzione. Non giro moltissimo, sono uno stanziale, ammiratore di Vito Teti e del suo Elogio della restanza, ma quelle poche volte che sono andato all'estero, mi sono sentito molto più pollo, che risorsa. Ma ribadisco, i miei viaggi all'estero di contano sulle dita di una mano sola (la mano di un' ùstascia croato passata sotto i nazionalisti serbi).
    Boh, Balda io non capisco nulla di economia, ti posso dire che sono stata in Grecia diverse volte e non mi è mai capitato di sentirmi "fregata", cosa che invece mi capita regolarmente durante le mie ferie in Italia, ATTENZIONE parlo di Italia tutta intera, ti fregano a Venezia, ti fregano al Giglio e ti fregano in Sicilia, su queste cose l'Italia è più unita che mai...

  • #44
    W I LIBRI !
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    Como
    Messaggi
    1338
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da wolverine Vedi messaggio
    dicono che se vai nel meridione del nostro bel paese ti puoi comprare un qualunque titolo di studio, in particolare a Napoli... mi fa incazzare questa cosa perché per una metà sono napoletana e non mi piace quando dicono questa così.... poi oggi in macchina mi fermo al semaforo e un bus si ferma di fianco a me e cosa mi vedo?... <vuoi il diploma dei tuoi sogni? con 130 euro e 109 ore serali è assicurato! garantito al 100%> li vendono anche qui in Piemonte e forse cosa anche meno....
    Mah, io quando sono andata a Napoli mi sono comprata solo la pizza... piegata a portafoglio...1 euro....strabuona!

  • #45
    Sud e magia
    Data registrazione
    Oct 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    2343
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    3
    Thanked in
    3 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da DoppiaB Vedi messaggio
    "Ma quei bronzi non appartengono alla Regione Calabria. Appartengono allo Stato".

    Sgarbi: "Giusto portare i bronzi all'Expo, i sindaci del sud simili alla 'ndrangheta" - Repubblica.it

    TG1 delle 13:30 del 1 agosto 2014

    Incasso per vedere i Bronzi di circa 800 euro al giorno, per un museo che è costato 32 mln di euro.


    Inizia la campagna per portare i Bronzi a Milano.
    Io vorrei andare a vedere i Bronzi, ma pur vivendo a Sud per arrivare a Reggio con i mezzi pubblici impiegherei 11 ore, per arrivarci con la macchina ben 7 ore. Con 6 ore arrivo a Venezia via Roma.

    Cosa c'è di sbagliato in questo titolo? Nulla, ma bisogna fare attenzione. Non esiste un museo solo per i Bronzi, ma i 32 mln di euro sono stati spesi per costruire tutto il Museo della Magna Grecia. Invece di pensare di portare i Bronzi a Milano, cerchiamo di accorciare le distanze, con treni ad alta velocità e terminare finalmente la Salerno - Reggio Calabria.



    "B.: Ti risparmio il resto, verrei accusato di lamentarmi sempre, ed almeno nel mio caso sarebbe peccato.
    D.: Esatto. Perfetto, cambiamo approccio."

    Cambio approccio, ma non posso fare a meno di riportarti questa chicca letta sul Rapporto Svimez. Nel quinquennio 2007 - 2012 ICI/IMU in Veneto è diminuito del 39%, in Campania dell'1,1%. In Veneto si paga mediamente 532 euro, in Campania 550, quasi uguale se non fosse che il reddito di un campano è minore di 13000 euro rispetto al reddito di un veneto.

    Non voglio giustificare la mia classe di amministratori meridionali cialtroni (penso lo stesso di quella settentrionale, con la differenza che gli interessi locali riescono a tutelarli), pertanto faccio mia la riflessione di Valentini:
    "La verità è che l’intera classe politica meridionale, con qualche eccezione più unica che rara, è latitante, assente, distante dalle esigenze più immediate dei cittadini che rappresenta o che dovrebbe rappresentare".


    Divino! Se ti metti in macchina e decidi di fare una vacanza on the road, tieni presente il Sud, mi offro do ospitarti per una tappa.

  • Pagina 3 di 30 PrimoPrimo 12345678910111213 ... UltimoUltimo

    Discussioni simili

    1. Pratchett, Terry - Il colore della magia
      Da Dory nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 3
      Ultimo messaggio: 11-01-2019, 08:22 PM
    2. Brooks, Terry - L'ultima magia
      Da strapparomanzi nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 0
      Ultimo messaggio: 02-25-2012, 07:49 PM
    3. Donà, Massimo - Magia e filosofia
      Da Dallolio nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 0
      Ultimo messaggio: 12-03-2011, 09:24 PM
    4. Curley, Marianne - Vento di Magia
      Da SaraMichelle nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 1
      Ultimo messaggio: 03-11-2010, 03:29 PM
    5. Flumiani, Maria Cristina - Zucchero e Magia
      Da MCF nel forum Autori emergenti - autori contemporanei
      Risposte: 2
      Ultimo messaggio: 05-20-2009, 11:34 AM

    Regole di scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •