Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Pagina 5 di 30 PrimoPrimo 123456789101112131415 ... UltimoUltimo
Mostra risultati da 61 a 75 di 449

Discussione: Sud e magia

  1. #61
    Senior Member
    Data registrazione
    Dec 2010
    Località
    fa lo stesso
    Messaggi
    811
    Thanks Thanks Given 
    150
    Thanks Thanks Received 
    403
    Thanked in
    163 Posts

    Predefinito

    Terza settimana di problemi con fastweb e terza settimana di cellulare xcio scusate errori.

    In Liguria non c é un depuratore funzionante, una spiaggia libera decente, una doccia, un wc... nulla.
    Se le cose gli vanno male e un bene, anzi mi auguro falliscano a raffica, magari sara la volta che capiranno che i clienti vanno cercati, serviti, rispettati.

    Io erodalle parti di San Vito in un agriturismo dove avevo la mia cucina e il barbecue e in tre abiamo speso cinquanta euro notte. L uso cucina e il barbecue mi hanno permesso di farmi una rana pescatrice di tre chili e.mezzo che ho pagato quindici euro al chilo, e non ti dico le sardine, le triglie e le.vongole, percio ho speso poco.
    Poi con gli all.inclusive greci e.portoghesi bisogna stare attenti perche sono fatti a.misura degli inglesi che non sono certo le migliori forchette.

    Napoli é un caso a parte perche e l unico posto dell occidente dove e ancora aperto il.conflitto tra societa civile.e.cultura tribale, un po come.in Afganistan solo.che mentre Kabul deve essere uno schifo, Napoli.potrebbe essere un gioiello e se.scrivo quanto sopra non e per.disprezzo, ma per dispiacere, soprattutto per amicie persone care che vi abitano e devono.sopportare quotidianamente cio che gli tocca.

  2. 1.5 ADS
    ADV Bot
    Esperto banner
    Data registrazione
    Da Sempre

  • #62
    Sud e magia
    Data registrazione
    Oct 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    2343
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    3
    Thanked in
    3 Posts

    Predefinito

    Non è un caso a parte Napoli, ma una città come le altre, forse più bella delle altre, ma io sono di parte. Ha i suoi problemi, acuiti negli ultimi decenni, ma le responsabilità non sono solo degli amministratori locali.
    A Giacomo Vaciago quando fu eletto sindaco di Piacenza, la macchina comunale prospettò un grave problema, gli dissero che le discariche di Napoli erano piene, al che lui rispose che gli dispiaceva, ma non vedeva il problema per Piacenza, invece il problema sussisteva, se l'immondizia di Piacenza non può più essere scaricata a Napoli, il problema sussiste eccome.
    Un mistero per me, come un tir pieno di rifiuti speciali parta dal Veneto, attraversi 2 caselli, 800 km e poi venga interrato in provincia di Caserta. Migliaia di tir, ma nessuno ha mai visto niente, sed transeat.

    A Goethe è attribuito il famoso "Vedi Napoli e poi muori", da interpretare come hai visto la Bellezza, non c'è altro da vedere. Stendhal diceva che in Europa esistevano solo due città: Parigi e Napoli. Di acqua sotto i ponti ne è passata, ma nonostante la rottamazione unitaria Napoli conserva ancora parte della sua bellezza.

    Ti consiglio due periodi per visitarla: maggio e/o dicembre.

    https://www.youtube.com/watch?v=nT9xhuDUQSg

    https://www.youtube.com/watch?v=uToj6RXe6zA

    https://www.youtube.com/watch?v=L3g1BKjLEBM

  • #63
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2011
    Località
    -Bergamo
    Messaggi
    12452
    Thanks Thanks Given 
    907
    Thanks Thanks Received 
    1305
    Thanked in
    607 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Baldassarre Embriaco Vedi messaggio
    Non è un caso a parte Napoli, ma una città come le altre, forse più bella delle altre, ma io sono di parte. Ha i suoi problemi, acuiti negli ultimi decenni, ma le responsabilità non sono solo degli amministratori locali.
    A Giacomo Vaciago quando fu eletto sindaco di Piacenza, la macchina comunale prospettò un grave problema, gli dissero che le discariche di Napoli erano piene, al che lui rispose che gli dispiaceva, ma non vedeva il problema per Piacenza, invece il problema sussisteva, se l'immondizia di Piacenza non può più essere scaricata a Napoli, il problema sussiste eccome.
    Un mistero per me, come un tir pieno di rifiuti speciali parta dal Veneto, attraversi 2 caselli, 800 km e poi venga interrato in provincia di Caserta. Migliaia di tir, ma nessuno ha mai visto niente, sed transeat.

    A Goethe è attribuito il famoso "Vedi Napoli e poi muori", da interpretare come hai visto la Bellezza, non c'è altro da vedere. Stendhal diceva che in Europa esistevano solo due città: Parigi e Napoli. Di acqua sotto i ponti ne è passata, ma nonostante la rottamazione unitaria Napoli conserva ancora parte della sua bellezza.

    Ti consiglio due periodi per visitarla: maggio e/o dicembre.

    https://www.youtube.com/watch?v=nT9xhuDUQSg

    https://www.youtube.com/watch?v=uToj6RXe6zA

    https://www.youtube.com/watch?v=L3g1BKjLEBM
    Considerando che Parigi la amo alla follia, toccherà prima o poi regalare un pezzo del mio cuoricino anche a Napoli. E' terribile sapere che venga usata come "discarica" dei nostri (-miei -territorialmente sono quasi piacentina anche se piacentini e cremonesi si detestano cordialmente.). Scherzi a parte, mi piacerebbe davvero visitarla e, come lei, anche altre città del Sud che non conosco, Matera, in primis, terra d'origine del mio compagno che non mi ha ancora portata giù a vederla, romperò le scatole affinché rimedi quanto prima.

  • #64
    W I LIBRI !
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    Como
    Messaggi
    1338
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Carcarlo Vedi messaggio

    In Liguria non c é un depuratore funzionante, una spiaggia libera decente, una doccia, un wc... nulla.
    Se le cose gli vanno male e un bene, anzi mi auguro falliscano a raffica, magari sara la volta che capiranno che i clienti vanno cercati, serviti, rispettati.
    Devo spezzare una lancia a favore della mia amata Liguria.
    Io vado in vacanza in Liguria da 28 anni, ovvero da sempre.
    Mi sono sempre spaparanzata in spiagge libere senza avere grandi disagi... la doccia non c'è, me la faccio a casa, il bagno non c'è, o mi trattengo oppure vado al bar mi prendo un gelatino e faccio pipì... Se volessi avere doccia calda/fredda e wc andrei in una spiaggia privata.
    Si potrebbe obbiettare che le spiagge sono strette e affollate, o che ci sono i sassi nel mare e i piedi fanno un male cane... tutto vero ma la Liguria è fatta così. Per sua natura.
    Se volessi sabbia a perdita d'occhio sceglierei la riviera adriatica. A me la sabbia da un fastidio del diavolo preferisco mille volte il mare blu e gli scogli liguri.

    Che sia cara è fuori discussione, ma che cacci i turisti a pedate non mi pare proprio... Anzi.

    Le infrastrutture... stendiamo un velo pietoso... chilometri di ferrovia ad un binario solo, e per giunta a picco sul mare, sarà anche panoramica per chi viaggia un po' meno per chi prende il sole con il treno che passa sopra la testa. Il progetto di spostare la ferrovia all'interno in alcune zone è "fermo con le quattro frecce" da vent'anni... Stazioni strapiene di turisti che non hanno nemmeno un cartellone che annuncia che treno arriva e su che binario...
    Tutto questo però non credo siano i liguri a volerlo.

  • #65
    Senior Member
    Data registrazione
    Dec 2010
    Località
    fa lo stesso
    Messaggi
    811
    Thanks Thanks Given 
    150
    Thanks Thanks Received 
    403
    Thanked in
    163 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da DoppiaB Vedi messaggio
    Mi sono sempre spaparanzata in spiagge libere senza avere grandi disagi... la doccia non c'è, me la faccio a casa, il bagno non c'è, o mi trattengo oppure vado al bar mi prendo un gelatino e faccio pipì... Se volessi avere doccia calda/fredda e wc andrei in una spiaggia privata.
    Si potrebbe obbiettare che le spiagge sono strette e affollate, o che...
    Effettivamente è così, ma il punto è proprio questo: a te va bene, a me no.

    Io, da residente, dopo che ho pagato quello che ho pagato di IMU e tasse regionali, provinciali e comunali, ESIGO un gabinetto pulito per me e per gli altri e un dipendente comunale che lo tiri a lucido ogni quarto d'ora, non che ogni volta che io, mia moglie o mio figlio vogliamo fare pipì dobbiamo bere una caffè, un thè, prendere un gelato... e chiedere se per favore ci danno la chiave. O mi concedi il diritto di fare pipì civilmente e gratis, o quando mi scappa te la faccio dove mi pare. In compenso nel mio comune non abbiamo uno spazzino o un operaio del comune, ma due dipendenti all'anagrafe sì: peccato che l'ultimo nato è stato mio figlio 4 anni fa.
    La doccia calda gratis è una banalità perchè d'estate, il sole scalda l'acqua gratis. Comunque non importa, dammela anche fredda, anche perché se no il salino in quei 30 minuti che impiego a tornare a casa mi irrita l'inguine mentre a mio figlio fa venire un pisello come un peperone ( e se il prepuzio non si è ancora staccato bene dal glande, finisce a PPSS come accaduto 2gg fa); meno male che non abitiamo in Valtellina!
    Io queste cose le voglio nella spiaggia libera, gratis e per tutti perché è segno di un minimo di civiltà e la civiltà non è patrimonio di chi paga 25€/giorno un ombrellone; per non parlare di gratitudine verso coloro che tra autostrada, posteggio, ristorante, bar, albergo e via dicendo lasciano minimo 100€/gg.
    Ti faccio notare che ogni comune ligure ha 2 spiagge libere: una a destra del fiume (leggi fogna) e l'altra a sinistra; il resto è privato.
    Un tempo i primi 5 metri dal bagnasciuga, anche nelle spiagge private, erano liberi; adesso no, solo i primi 3 e comunque è VIETATO sostarvi, sedersi, piantare ombrelloni, stendere asciugamani... tutto per favorire gli stabilimenti privati che adesso - grazie a queste normative - arrivano all'acqua!
    Te ne potrei raccontare per ore: i posteggi oscillano tra 1,50 e 2,00€/l'ora, dalle 09:00 fino alle 20:00 (ma a Lavagna anche fino alle 24:00), ciò significa che se vuoi fare 10 ore di mare devi spendere circa 15€ di posteggio per lasciarla in strada; se sfori di un minuto o di un cm dalle righe, multa. E non pensare che puoi pagare al rompiballe che fa le multe, no puoi pagare solo dalla macchinetta che accetta solo spiccioli, e una macchinetta per cambiare le banconote in spiccioli non c'è in tutta la Liguria. Se poi vuoi andare a Framura o Levanto (per esempio) troverai i posti auto in spiaggia riservati a residenti o aventi diritto, il resto a pagamento anche quello per portatori di handicapp! Per carità, c'è anche l'autobus ma l'ultimo è alle 17 e capisci che magari vorrei restare fino alle 19, e comunque anche in paese tutti i posteggi (per i forestieri) sono a pagamento, perciò non so come fare ad accedere alla spiaggia dopo che i 25 posteggi per i forestieri a 2€/h sono esauriti! Per me questo vuol dire mandar via i turisti.
    Depuratori funzionanti: 0! Motovedette a controllare gli scarichi delle petroliere:0!
    Per passeggiare per le Cinque Terre devi pagare un buono giornaliero di 5€/persona che ti permette di girare tra gli orti, i vigneti e i boschi. Ma perchè? Io, tu, tizio caio e sempronio abbiamo già da secoli il diritto di passo, e allora perchè dobbiamo pagare una cifra per altro così esosa? Che poi arrivi alla Passeggiata dell'Amore ed è chiusa da anni!
    Ma come fa ad andarti bene una cosa così?
    Dopo 28 anni di Liguria, prova la Spagna dove le spiagge vengono pulite quotidianamente, dispongono di accessi per portatori di handicapp, bagni, spogliatoi, docce calde e fredde, posteggi gratuiti. Oppure vai in Grecia o in Croazia dove non hai nulla di tutto ciò ma almeno sei solo nella tua caletta.
    Il punto è che all'estero organizzazione è sinonimo di servizio, nelle spiagge del Centro-Nord (in particolare Liguria) è sinonimo di sfruttamento.
    In Italia i turisti vengono eccome, come in Spagna, Grecia, Francia, Croazia, Turchia... ma alla fine noi ne abbiamo meno perchè da noi non tornano: ci sarà un perchè?

    Comunque, il punto (e qui riguarda tutta l'Italia, non solo la Liguria) è che accettiamo che esistano le spiagge private e che siano talmente estese che ormai si parla di spiaggia libera, termine intraducibile in qualsiasi altra lingua del mondo perchè in tutto il mondo (civilizzato) tutta o quasi tutta la spiaggia è talmente libera da dar per scontato che aggiungere libera non abbia senso. La spiaggia (tutta) deve essere libera (e in zone urbane attrezzata), così come è libero il marciapiede, il sottopasso della stazione o le panchine dei parchi. E ciò per almeno tre ottimi motivi:
    1. la spiaggia, i boschi, i prati, i musei, le biblioteche... fanno parte della nostra libertà e non ce li dobbiamo far fregare;
    2. se ho spiagge pulite, libere e attrezzate sotto casa, non ho motivo di andare in vacanza in Croazia, risparmio un sacco di soldi e quelli che spendo li lascio in Italia;
    3. magari i turisti invece di andare in Croazia dove vengono attirati e coccolati, verranno a spendere i loro soldi qui.

    Citazione Originariamente scritto da DoppiaB Vedi messaggio
    Tutto questo però non credo siano i liguri a volerlo.
    E invece è proprio così: in democrazia il cittadino è responsabile di ciò che avviene.
    E io non ho mai sentito un politico locale scagliarsi contro le spiagge private o i posteggi a pagamento, e proporre servizi minimi gratis per tutti.
    Perciò se in Liguria nessuno promette una cosa del genere è perchè farebbe perdere voti o soldi a qualcun altro: eh sì, perchè le concessioni per le spiagge private non le danno a tutti. Prova un po' a vedere se in uno di questi comuni ci sono due dipendenti pronti ad accogliere la tua richiesta!
    Ultima modifica di Carcarlo; 08-12-2014 alle 02:25 AM.

  • #66
    Sud e magia
    Data registrazione
    Oct 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    2343
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    3
    Thanked in
    3 Posts

    Predefinito

    Cari Ila, Divino e Doppia B, io non credo a questo ispettore americano
    Buone vacanze

    Generalmente sono di piccola statura e di pelle scura.
    Non amano l’acqua, molti di loro puzzano perché tengono lo stesso vestito per molte settimane.
    Si costruiscono baracche di legno ed alluminio nelle periferie delle città dove vivono, vicini gli uni agli altri.
    Quando riescono ad avvicinarsi al centro affittano a caro prezzo appartamenti fatiscenti. Si presentano di solito in due e cercano una stanza con uso di cucina. Dopo pochi giorni diventano quattro, sei, dieci. Tra loro parlano lingue a noi incomprensibili, probabilmente antichi dialetti.
    Molti bambini vengono utilizzati per chiedere l’elemosina ma sovente davanti alle chiese donne vestite di scuro e uomini quasi sempre anziani invocano pietà, con toni lamentosi e petulanti.
    Fanno molti figli che faticano a mantenere e sono assai uniti tra di loro. Dicono che siano dediti al furto e, se ostacolati, violenti. Le nostre donne li evitano non solo perché poco attraenti e selvatici ma perché si è diffusa la voce di alcuni stupri consumati dopo agguati in strade periferiche quando le donne tornano dal lavoro.
    I nostri governanti hanno aperto troppo gli ingressi alle frontiere ma, soprattutto, non hanno saputo selezionare tra coloro che entrano nel nostro paese per lavorare e quelli che pensano di vivere di espedienti o, addirittura, attività criminali".
    "Propongo che si privilegino i veneti e i lombardi, tardi di comprendonio e ignoranti ma disposti più di altri a lavorare. Si adattano ad abitazioni che gli americani rifiutano purché le famiglie rimangano unite e non contestano il salario.
    Gli altri, quelli ai quali è riferita gran parte di questa prima relazione, provengono dal sud dell’Italia. Vi invito a controllare i documenti di provenienza e a rimpatriare i più. La nostra sicurezza deve essere la prima preoccupazione".

    Da una relazione dell’Ispettorato per l’Immigrazione del Congresso americano sugli immigrati italiani negli Stati Uniti, Ottobre 1912

  • #67
    W I LIBRI !
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    Como
    Messaggi
    1338
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Baldassarre Embriaco Vedi messaggio
    Cari Ila, Divino e Doppia B, io non credo a questo ispettore americano
    Buone vacanze

    Generalmente sono di piccola statura e di pelle scura.
    Non amano l’acqua, molti di loro puzzano perché tengono lo stesso vestito per molte settimane.
    Si costruiscono baracche di legno ed alluminio nelle periferie delle città dove vivono, vicini gli uni agli altri.
    Quando riescono ad avvicinarsi al centro affittano a caro prezzo appartamenti fatiscenti. Si presentano di solito in due e cercano una stanza con uso di cucina. Dopo pochi giorni diventano quattro, sei, dieci. Tra loro parlano lingue a noi incomprensibili, probabilmente antichi dialetti.
    Molti bambini vengono utilizzati per chiedere l’elemosina ma sovente davanti alle chiese donne vestite di scuro e uomini quasi sempre anziani invocano pietà, con toni lamentosi e petulanti.
    Fanno molti figli che faticano a mantenere e sono assai uniti tra di loro. Dicono che siano dediti al furto e, se ostacolati, violenti. Le nostre donne li evitano non solo perché poco attraenti e selvatici ma perché si è diffusa la voce di alcuni stupri consumati dopo agguati in strade periferiche quando le donne tornano dal lavoro.
    I nostri governanti hanno aperto troppo gli ingressi alle frontiere ma, soprattutto, non hanno saputo selezionare tra coloro che entrano nel nostro paese per lavorare e quelli che pensano di vivere di espedienti o, addirittura, attività criminali".
    "Propongo che si privilegino i veneti e i lombardi, tardi di comprendonio e ignoranti ma disposti più di altri a lavorare. Si adattano ad abitazioni che gli americani rifiutano purché le famiglie rimangano unite e non contestano il salario.
    Gli altri, quelli ai quali è riferita gran parte di questa prima relazione, provengono dal sud dell’Italia. Vi invito a controllare i documenti di provenienza e a rimpatriare i più. La nostra sicurezza deve essere la prima preoccupazione".

    Da una relazione dell’Ispettorato per l’Immigrazione del Congresso americano sugli immigrati italiani negli Stati Uniti, Ottobre 1912
    Eh? cosa? non ho mica capito..........


  • #68
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2011
    Località
    -Bergamo
    Messaggi
    12452
    Thanks Thanks Given 
    907
    Thanks Thanks Received 
    1305
    Thanked in
    607 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Baldassarre Embriaco Vedi messaggio
    Cari Ila, Divino e Doppia B, io non credo a questo ispettore americano
    Buone vacanze

    Generalmente sono di piccola statura e di pelle scura.
    Non amano l’acqua, molti di loro puzzano perché tengono lo stesso vestito per molte settimane.
    Si costruiscono baracche di legno ed alluminio nelle periferie delle città dove vivono, vicini gli uni agli altri.
    Quando riescono ad avvicinarsi al centro affittano a caro prezzo appartamenti fatiscenti. Si presentano di solito in due e cercano una stanza con uso di cucina. Dopo pochi giorni diventano quattro, sei, dieci. Tra loro parlano lingue a noi incomprensibili, probabilmente antichi dialetti.
    Molti bambini vengono utilizzati per chiedere l’elemosina ma sovente davanti alle chiese donne vestite di scuro e uomini quasi sempre anziani invocano pietà, con toni lamentosi e petulanti.
    Fanno molti figli che faticano a mantenere e sono assai uniti tra di loro. Dicono che siano dediti al furto e, se ostacolati, violenti. Le nostre donne li evitano non solo perché poco attraenti e selvatici ma perché si è diffusa la voce di alcuni stupri consumati dopo agguati in strade periferiche quando le donne tornano dal lavoro.
    I nostri governanti hanno aperto troppo gli ingressi alle frontiere ma, soprattutto, non hanno saputo selezionare tra coloro che entrano nel nostro paese per lavorare e quelli che pensano di vivere di espedienti o, addirittura, attività criminali".
    "Propongo che si privilegino i veneti e i lombardi, tardi di comprendonio e ignoranti ma disposti più di altri a lavorare. Si adattano ad abitazioni che gli americani rifiutano purché le famiglie rimangano unite e non contestano il salario.
    Gli altri, quelli ai quali è riferita gran parte di questa prima relazione, provengono dal sud dell’Italia. Vi invito a controllare i documenti di provenienza e a rimpatriare i più. La nostra sicurezza deve essere la prima preoccupazione".

    Da una relazione dell’Ispettorato per l’Immigrazione del Congresso americano sugli immigrati italiani negli Stati Uniti, Ottobre 1912
    L'avevo letta anch'io questa cosa da qualche parte in Internet, quello che mi ha fatto più impressione è che se non fosse per la precisazione finale (Ottobre 1912....) sembrebbe ciò che pensano in molti sugli immigrati che arrivano a Lampedusa e dintorni nel 2014.
    Comunque non ci credo nemmeno io (ma lo sai già) la sozzaggine, la poca voglia di lavorare e l'ignoranza sono, aimé, difetti slegati dalla provenienza geografica.

  • #69
    Sud e magia
    Data registrazione
    Oct 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    2343
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    3
    Thanked in
    3 Posts

    Predefinito

    Perché per trasportare i Bronzi all'Expo di Milano ci si può impiegare 7 ore e per trasportare le persone ci vogliono dalle 10 alle 16 ore?

    "Per confortare l’assioma di Bruno Zanardi, stavo, in questi giorni, con amici sottili, meditando di rispondere, oltre le ideologie e i pregiudizi, alle preoccupazioni variamente manifestate con un capolavoro tecnologico: attrezzare, come un letto con ammortizzatori ad acqua, un vagone ferroviario che, senza scosse e urti, più sensibili per via di terra, porti in 7 ore i bronzi da Reggio a Milano. Benché delicati, non potranno esserlo più della principessa sul pisello" Vittorio Sgarbi


    https://www.lefrecce.it/B2CWeb/searc...D=2aO18F8FcFGv

  • #70
    Senior Member
    Data registrazione
    Dec 2010
    Località
    fa lo stesso
    Messaggi
    811
    Thanks Thanks Given 
    150
    Thanks Thanks Received 
    403
    Thanked in
    163 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Baldassarre Embriaco Vedi messaggio
    ... stavo, in questi giorni, con amici sottili, meditando di rispondere, oltre le ideologie e i pregiudizi, alle preoccupazioni variamente manifestate con un capolavoro tecnologico: attrezzare, come un letto con ammortizzatori ad acqua, un vagone ferroviario che, senza scosse e urti, più sensibili per via di terra, porti in 7 ore i bronzi da Reggio a Milano. Benché delicati, non potranno esserlo più della principessa sul pisello" Vittorio Sgarbi
    Che confusione.
    Gli ammortizzatori sono meccanismi atti a smorzare le oscillazioni, trasformando l'energia cinetica della vibrazione in calore, e ciò si ottiene creando un attrito all'interno dell'ammortizzatore stesso.
    Ovviamente non deve essere un attrito a caso, ma ben specifico, e ciò è possibile solo se si sfruttano le proprietà dei fluidi.
    L'acqua è un fluido, ma nessuno lo adopera all'interno di un ammortizzatore perché ha caratteristiche fisiche troppo instabili e soprattutto produce ruggine, piccolo dettaglio che a noi meccanici fa digrignare i denti, e infatti tutti gli ammortizzatori del mondo sono a olio (anche quelli cosiddetti a gas), in particolare quelli dei treni che per inciso sono di tipo bitubo non pressurizzati (altro che acqua!).
    Infatti i letti ad acqua non servono a smorzare i movimenti del corpo di chi dorme, ma a ravvivare i movimenti di coloro che sono svegli, e per questo sono così diffusi nei casini di lusso, nei motel tematici e nei film americani.
    Se vuoi trasportare un oggetto pesante e delicato, devi appoggiarlo sul maggior numero possibile di punti purchè possano resistere al peso che reggeranno in condizioni dinamiche; sospendere la struttura su molle ad aria e ammortizzatori ad olio tarati in modo da ridurre al minimo le accelerazioni verticali (se trasporti le statue orizzontalmente), e infine mettere il tutto su un treno ad alta velocità perché è il mezzo più adatto a filtrare le vibrazioni ad alta frequenza.
    Che cacciaballe: ma che ammortizzatori ad acqua per i materassi d'Egitto....
    Ma che razza di amici sottili ha 'sto qui?

    Detto questo, io i bronzi li lascerei a Riace ma porterei delle belle repliche circondate dalle prelibatezze calabre che fanno i miei amici: la salama sott'olio o sotto sugna, la purmunella affumicata, la cotenna fritta e conservata sotto strutto con pepe e chiodi di garofano, l'nduja dolce e piccante, i bianchetti e le acciughe crude sotto sale e peperoncino, il pecorino, i fichi secchi e al forno ... insomma, i turisti fanatici del weight watcher, le fotomodelle anoressiche e gli angiologi fissati col colesterolo li perdi tutti, ma gli altri magari li porti a casa, che non farebbe male.

    Baldassarre, guarda che quello lì se ne frega di tutto e non riesci a fargli un dispetto nemmeno se gli righi la portiera della macchina.
    Invece di lamentarci dei i bicchieri mezzi vuoti (o al 99%), cerchiamo di sfruttare quelli mezzi pieni (o al 1%), che i tempi di vacche grasse è finito e se non impariamo a festeggiare il natale con le briciole, non arriviamo neanche alla quaresima.

  • #71
    Sud e magia
    Data registrazione
    Oct 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    2343
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    3
    Thanked in
    3 Posts

    Predefinito

    Il Divino mi accusa di esser lamentoso, Carcarlo mi incita a festeggiare il Natale con le briciole.

    Quello che scriverò ora non è un lamento, ma una constatazione e purtroppo non c'è nemmeno la briciola per poter festeggiare Santa Ludovica, altro che Natale.

    Leggevo il decreto "Sblocca Italia", sono conscio di far la figura di Maccio Capatonda prima di prendere la pillola, ma ormai è più forte di me, cerco sempre qualcosa che sia almeno annunciato per il Sud.
    Ciò che mi ha colpito però, è la cecità dei nostri amministratori, la voglia di fare male. E' indubbio che i maggiori porti italiani siano a Sud, se non altro per una questione di mare. E' indubbio che il commercio è tornato a spostarsi ad Oriente. E' indubbio che la maggior parte del traffico commerciale passa da Suez. E' indubbio che se anche non volessimo costruire fabbriche per la semilavorazione dei prodotti in Calabria e Puglia, se costruissimo delle linee ferroviarie veloci, le navi indiane e cinesi potrebbero attraccare a Bari, Brindisi, Taranto o Gioia Tauro e trasportare con l'alta capacità i prodotti verso le fabbriche del nord. Non volete costruirle da noi, va bene. E allora guardavo se ci fosse qualche provvedimento che sbloccasse l'impasse ferroviaria in Calabria e Puglia. Nulla, niente di niente. La linea Adriatica è l'unica grande linea italiana che ha oltre 30 km di binario unico da Termoli a Lesina. Un imbuto che blocca lo sviluppo di quelle zone, che non permetterà mai di programmare l'alta capacità o treni leggermente più veloci. Basterebbe davvero poco, ma nello sblocca Italia, la volontà di sbloccare la Puglia ed il Sud intero manca.

    Il 18 si vota, ovviamente il mio appoggio va allo Scottish Party e il mio sogno è un referendum anche da noi.

  • #72
    Sud e magia
    Data registrazione
    Oct 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    2343
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    3
    Thanked in
    3 Posts

  • #73
    Senior Member
    Data registrazione
    Dec 2010
    Località
    fa lo stesso
    Messaggi
    811
    Thanks Thanks Given 
    150
    Thanks Thanks Received 
    403
    Thanked in
    163 Posts

    Predefinito

    Un tempo avevi detto che l'Unità te la tenevi stretta: hai cambiato idea?
    Sei per la secessione?
    In tal caso, di tutto il Meridione o solo la Sicilia?

  • #74
    Sud e magia
    Data registrazione
    Oct 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    2343
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    3
    Thanked in
    3 Posts

    Predefinito

    Carcarlo hai letto lo "Sblocca Italia"?

    Su 24 grandi opere infrastrutturali Da iniziare e/o terminare 21 sono al centro-nord.

    Ha ancora senso stare in un paese del genere? Un paese che quando la coperta si accorcia la tira sempre da un lato. Lo facesse al meno bene.

    La Sicilia raffina il 43% della benzina italiana, solo di accise avanzerebbe dallo stato (minuscola) più di 8 miliardi di euro l'anno, ti sei mai chiesto perché gli sprechi siciliani vengono al massimo stigmatizzati, ma mai sanzionati? La Calabria produce il 20% di gas italiano, la Basilicata estrae petrolio dal quale si produce oltre il 15% dell'energia nazionale. Eppure guarda caso, sono le regioni più povere d'Italia, con un reddito pro capite inferiore a quello greco.

    Una nazione così, per me non ha più senso. La Scozia chiede l'indipendenza per molto meno.

  • #75
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2011
    Località
    -Bergamo
    Messaggi
    12452
    Thanks Thanks Given 
    907
    Thanks Thanks Received 
    1305
    Thanked in
    607 Posts

    Predefinito

    Io non ho letto lo "sblocca Italia" ma dico solo che se le 21 infrastrutture che verranno realizzate nel Centro Nord sono "intelligenti e ben progettate " come la Brebemi, che (a quanto pare):
    E' cara arrabbiata
    Non si capisce bene dove prenderla perché non c'è segnaletica
    Non ci sono stazioni di servizio e autogrill perché le gare d'appalto sono andate deserte
    Finora, se fosse stata costruita nella Death Valley avrebbe più afflusso di utenti

    Direi che se le possono tenere. Pensassero a migliorare il traporto locale (treni in primis) che fa c****e.

  • Pagina 5 di 30 PrimoPrimo 123456789101112131415 ... UltimoUltimo

    Discussioni simili

    1. Pratchett, Terry - Il colore della magia
      Da Dory nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 3
      Ultimo messaggio: 11-01-2019, 08:22 PM
    2. Brooks, Terry - L'ultima magia
      Da strapparomanzi nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 0
      Ultimo messaggio: 02-25-2012, 07:49 PM
    3. Donà, Massimo - Magia e filosofia
      Da Dallolio nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 0
      Ultimo messaggio: 12-03-2011, 09:24 PM
    4. Curley, Marianne - Vento di Magia
      Da SaraMichelle nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 1
      Ultimo messaggio: 03-11-2010, 03:29 PM
    5. Flumiani, Maria Cristina - Zucchero e Magia
      Da MCF nel forum Autori emergenti - autori contemporanei
      Risposte: 2
      Ultimo messaggio: 05-20-2009, 11:34 AM

    Regole di scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •