Marìas, Javier

Nikki

New member
Da wikipedia---> "Javier Marías (Madrid, 20 settembre 1951) è uno scrittore spagnolo.

Tradotto in tutto il mondo e vincitore dei più importanti Premi letterari, tra i quali il premio internazionale di letteratura Impac e il Nelly Sachs è anche traduttore e saggista. Domani nella battaglia pensa a me ha vinto il premio Rómulo Gallegos e il Prix Femina Etranger.

È nipote del regista Jesús Franco."

Tra l'altro Re di Redonda. :sbav:

Qui raccontato meravigliosamente da Magris: http://archiviostorico.corriere.it/...ensore_del_futuro_negato_co_9_100726017.shtml

Ultimo (odierno) premio: http://www.udine20.it/premio-nonino-2011-a-renzo-piano-javier-marias-moore-lappe-ed-eibl-eibsfeldt/

Per me, meritato. :)
 

Zefiro

da sudovest
il pezzo di Magris è strepitoso :ad:

Avevo appena finito di leggerlo sul corriere (di carta :wink: )
 
Ultima modifica:

Minerva6

Monkey *MOD*
Membro dello Staff
Domenica 30 Gennaio 2011 Marias sarà ospite a "Che tempo che fa" su Rai Tre.

Riporto dal sito:
Javier Marías, sabato 29 gennaio è stato insignito del premio internazionale Nonino 2011, giunto alla sua 36° edizione: Un autore – si legge nella motivazione della giuria presieduta dal Premio Nobel V.S. Naipaul - che sa narrare come pochissimi altri l’esistenza individuale nelle sue passioni e nelle sue ambiguità; il suo ultimo romanzo pubblicato in Italia, nel maggio 2010, è Veleno e ombra e addio, terzo volume della trilogia Il tuo volto domani; dal 1971, ha pubblicato una decina di romanzi, tra cui Domani nella battaglia pensa a me, Un cuore così bianco e L’uomo sentimentale e tre raccolte di racconti; i suoi libri sono tradotti in oltre 22 lingue e venduti in tutto il mondo; dal luglio 1997, è diventato Xavier I, quarto re del fantomatico Regno di Redonda.
 

Grantenca

Active member
Marias Javier

Ho letto due romanzi di questo autore (domani nella battaglia pensa a me e un cuore così bianco) e devo dire che, tra gli autori moderni, lo considero uno di quelli che più mi ha colpito , sia per i contenuti ma, forse e sopratutto per l'ottimo stile di scrittura.
 
Alto