Amado, Jorge - Gabriella, garofano e cannella

elisa

Motherator
Membro dello Staff
Gabriella dal profumo di garofano e dal colore di cannella, mulatta sinuosa che non cammina ma balla, che non parla ma canta, è arrivata con tanti altri emigranti dall'interno del sertao sul litorale, per non morire di fame. E' arrivata a piedi, danzando sulla terra riarsa fino a Ilhèus per la gioia e la dannazione dell'arabo Nacib. Selvatica e spontanea, incapace di tutto fuorchè d'amare e cucinare, la scalza Gabriella assiste senza molto capire agli intrighi della cittadina, ai mutamenti sociali, all'evoluzione della mentalità, alle beghe che scoppiano tra i fazendeiros per la supremazia nel mercato del cacao.

Bellissimo romanzo nello stile inconfondibile di Amado
 
Ultima modifica:

RosaT.

Leghorn Member
L'ho letto qualche anno fa molto velocemente per cui non ricordo benissimo tutte le vicende narrate ma è stata una lettura piacevolissima ... sarà che come genere questo è uno dei miei preferiti per cui dare giudizi non positivi mi resta difficile :wink:
penso comunque di tornare a leggerlo con più tranquillità per gustarmi a pieno tutte le vicissitudini ... delle volte mi capita di farlo
 
Ultima modifica di un moderatore:

raskolnikoff

New member
molto tempo che voglio leggerlo, di Amado ho letto solo "donna flor e i suoi due mariti" che ho trovato bellissimo...accetterò il consiglio!! :D
 

elena

aunt member
....scusate il ritardo !!!!!!!!!!!!! Mi inserisco in questo topic solo ora semplicemente perchè......mi sono iscritta oggi!!!

Ma quando si parla di Jorge Amado.........non riesco proprio a non esprimere il mio giudizio più che positivo......in particolare per Gabriella garofano e cannella che trovo veramente divertente e solare.........

.....anche se l'ho letto tanti anni fa (e purtroppo come memoria sto messa proprio malino) ripensando a questo romanzo (come la maggior parte di quelli di Amado che ho letto) riesco ancora a rivivere la sensazione di essere realmente catapultata nella coloratissima e animatissima realtà brasiliana.
 
Ultima modifica di un moderatore:

BettyBoop

New member
:D
L'impatto iniziale non è facile,però quando la storia prende avvio il libro ti appassiona sempre piu' con una progressione memorabile e dalle ultime 200 pagine non ti riesci a staccare finche' il libro non è terminato.
In questo Brasile di fazendeiros la "Storia" si mescola alla storia di Gabriella,questa eterna ragazza che ama e si concede senza malizia e senza pudore a chiunque,ma che veramente prova un sentimento unico per Nacib,solo per lui.
E' incredibile come leggendo Gabriella,dei suoi tradimenti,Amado ce li fa comprendere e ci fa capire che non tolgono nulla del suo amore per Nacib
perchè Gabriella è proprio così,naturale,profumata di spezie,di cannella,vestita di cotone e sandali da povera,disposta a concedere amore a tutti e vita solo a Nacib.
Un libro da leggere senza indugio,una storia che ti rimane in testa.
Un capolavoro!!! :wink:
 
Ultima modifica di un moderatore:

Ariel

New member
A me l hanno regalato a Natale.
L'ho iniziato ma non mi ha coinvolto. Siccome nn lascio mai un libro nn terminato nn mi resta che riprovare quando "sarà tempo".
se poi mi dite che il primo impatto non è facile, ci riprovo con più speranza:D
 

Ariel

New member
Ragazzi, io ci ho riprovato.... ma a pagina cento ho perso di nuovo le speranze... non fa per me...
ho letto dei libri molto più pesanti ma non so perchè la scrittura di Amado non mi coinvolge e mi annoia...strano... mi sa che rinuncio..
:boh:
 

malaga75

New member
...il cammino è in salita.
Ma appena si "scollina" come diciamo nella mia Toscana, si apre al lettore un altipiano di sensazioni e profumi.
Sì, confesso, ho faticato anch'io, poi però sono entrata nello spirito.
E' un romanzo in evoluzione: l'amore di e per Gabriella, il commercio, i costumi, le leggi.
Vale la pena.
Amici riprovate!
 

WilLupo

New member
Letto una vita fa... forse l'errore è stato metterlo in mezzo ad alcuni racconti di Marquez... l'ho trovato piuttosto "ingenuo", sia come personaggi che come stile.
Mah, dovrei rileggerlo ma non ne ho per niente voglia :mrgreen:
 

Meri

Viôt di viodi
Sono circa a metà, ma è stupendo, l'ambiente, i personaggi, la trama. Passionale e dolce.:ad:
 

isola74

Lonely member
L'ho lertto troppo tempo fa...e lo rileggerei!! è bellissimo, dolce e ironico. Alla fine ti lascia addosso davvero l'odore di cannella:D
 

Meri

Viôt di viodi
Prese l'armonica. Fra gli alberi rivide il volto di Gabriella. Lontano brillano piccole luci, come lampadine. La musica si leva dal pianto di un uomo perduto, solo x sempre. Nella foresta, ridendo, con i raggi della luna sulla carne, Gabriella.
 

Meri

Viôt di viodi
Il crepuscolo stava morendo, nasceva la notte sulla piantagione portando con sè lo spirito dei morti, le anime degli assassinati, gli spettri antichi.

Finito. Con questo libro ho fatto pace con Amado. Ribadisco libro stupendo.
 

darida

Well-known member
lo leggero' sicuramente, l'avevo proposto in un GdL ma non passo' il turno...lo leggo sola soletta, come una volta :mrgreen:
 

Ursula

New member
un libro che fa respirare tutta l'aria dei caraibi e i colori più splendidi! una gratuita zaffata di estate e sensualità
 

velvet

Active member
Un libro stupendo che ti immerge nei colori e nei profumi del Brasile, nelle usanze, nelle abitudini e anche nella cucina dello stato di Bahia.

Avevo letto in passato Dona Flor e con Gabriella ritrovo il talento di Amado nel raccontare storie nel suo modo dolce e passionale, calandoti completamente nella realtà bahiana anzicchè guardarla dal di fuori.

Gabriella è un personaggio tanto raro quanto eccezionale, la sua ingenuità, il suo essere spontaneo, il suo non sapersi adeguare alle consuetudini della comunità cittadina, sarebbero in altre circostanze difficili da immaginare, ma Amado riesce a presentarla con una naturalezza che ti fa comprendere e accettare anche l'inimmaginabile.
Ma non solo Gabriella, tutti i personaggi sono ritratti con i loro difetti e le loro passioni tanto da entrarti tutti nel cuore, amici e nemici, dottori e colonnelli, fazenderos, politici e commercianti, mogli e amanti, giovani e vecchi...
 
Alto