Lilin, Nicolai - Caduta libera.

Frundsberg

New member
Questo libro è il più bel documento contro la guerra che io abbia mai letto.
E', come già accaduto per "Educazione Siberiana", la descrizione autobiografica di un'esperienza traumatica: la missione antiterrorismo di Lilin in Cecenia.
Arruolato fra gli specnaz, i corpi speciali della Federazione Russa, il neocuneese venuto dalla Transnistria ci racconta la quotidianità della follia, il concetto di tempo senza sonno, l'alito della morte che riesce a rendere la vita secondo ed il secondo vita.
Violento come un temporale, "Caduta libera" ci racconta la progressiva disumanizzazione che l'animo umano può subire in due anni di conflitto.

Non c'è nulla di glorioso come la sopravvivenza...i Rambo veri esistono.
Sono figli di operai e contadini non raccomandati...e non vengono da Mosca.
 
Alto