Gogol, Nikolaj - L'ispettore generale, Il matrimonio, I giocatori

fabiog

New member
Il volume raccoglie tre opere teatrali di Gogol, tre commedie assolutamente fantastiche.
L'ispettore generale è sicuramente la più nota : in una città della Russia al podestà Anton Antonovic arriva la notizia che un ispettore generale verrà in città per controllare l'amministrazione. Immediatamente il podestà ed altri amministratori, che hanno i loro begli scheletri nell'armadio, decidono di rendere la visita all'ispettore la migliore possibile, erroneamente confondono come ispettore il giovane Chlestakov, un povero spiantato dando così luogo a divertentissimi disguidi.
Ne " Il matrimonio " assistiamo invece ai comici tentativi di combinare il matrimonio della giovane Agafja Tichonovna con cinque diversi pretendenti tra cui il consigliere Podkolesin che accetta il corteggiamento più per far felice un suo amico che per reale convinzione.
Infine ne " I giocatori " assistiamo a quattro bari che cercano di imbrogliare il giovane figlio di un ricco possidente, ma le sorprese son dietro l'angolo.
Si tratta di tre commedie estremamente divertenti, in cui Gogol , sfruttando proprio la comicità e l'ironia, mette in luce i difetti e le ipocrisie della società russa.
L'Ispettore Generale è sicuramente tra le meglio riuscite, Gogol analizza perfettamente la corruzzione, le meschinità dei politici , le loro falsità.
Gogol li segue nei loro comici tentativi di accontentare il presunto Ispettore Generale, mostrandosi interessati alla loro città e al bene dei loro cittadini, ma in realtà quando ciascuno di loro resta solo con Chlestakov pensano solo al loro bene, pronti a sparlare del loro collega.
Chlestakov è una figura altrettanto comica, una persona che vive perfettamente nella bugia che si crea quasi autoconvincendosene.
" Il matrimonio " è una divertente presa in giro delle tradizioni usate per fidanzare le giovani fanciulle, abbiamo la pronuba che procura i fidanzati e l'amico di Podkolesin che solo per lo sfizio di far sposare l'amico è disposto a combinarne di ogni.
" I giocatori " nasconde un abile gioco macchiavellico, un piccolo gruppo che di fatto torna a rappresentare la società de " L'ispettore generale ", ognuno disposto a pensare solo a se stesso e ad imbrogliare il prossimo.
Una piccola chicca è anche l'appendice " All'uscita di un teatro " in cui Gogol esprime il suo pensiero sul riso e sulla profondità che in esso si nasconde.
 

Carcarlo

Well-known member
L'ispettore generale è splendido e tra le altre cose non si smette mai di ridere.
Bello anche il vecchio film di Denny Kay
 
Alto