Coe, Jonathan

ofle

New member
Cari lettori,
ma tra i topic non ho trovato il brillantissimo Jonathan Coe!
Racconta della sua amata Inghilterra svelandone tutti gli scheletri nell'armadio dagli anni 70 ai nosti giorni!
La mia prima lettura è stata La casa del sonno, poi sono passata alla saga della famiglia Winshaw, per seguire con "La banda dei brocchi" e "Circolo chiuso".
Lo consiglio assolutamente agli amanti delle trame avvincenti e dei finali a sorpresa!!!
 

nutella

New member
Devo colmare assolutamente a questa mia lacuna!!!!Non ho ancora letto nessun libro di Coe!!Con quale mi consigliate di cominciare?
:mrgreen:
 

zolla

New member
strano mi pare di averne parlato da qualche parte...anche a me piace molto...oltre ai citati avete letto l'ultimo il bellissimo la pioggia prima che cada,dal titolo intrigante tratto da una canzone
 

ofle

New member
Spero di leggere presto l'ultimo uscito e anch'io consiglio "La casa del sonno" il cui finale ti lascerà a bocca aperta...

Domandina per chi vuol provare un commento...

Secondo voi esiste una similitudine fra Benjamin Trotter di Coe e Benjamin Malaussène di Pennac?
C'è un quid che li accomuna, anche se i generi sono in parte diversi...
 
ofle ha scritto:
Secondo voi esiste una similitudine fra Benjamin Trotter di Coe e Benjamin Malaussène di Pennac?
C'è un quid che li accomuna, anche se i generi sono in parte diversi...

mah....non c'ho mai pensato!ma credo che il malaussène sia un personaggio molto differente.....mi ispira emozioni diverse, e lo associo a persone differenti.....ma volendo, c'è un'affinità tra i due...anche se la colgo solo ora!
 
Ogni volta che entro in una libreria vedo sempre moltissimi libri di Jonathan Coe, e devo dire che ormai mi ha incuriosito. Con cosa mi consigliate di cominciare?
 
Bene, messo in lista! Prima "La casa del sonno" poi "La famiglia Winshaw", dato che nel mio libro di inglese c'è un pezzo tratto proprio dal secondo! Grazie!:-D
 
ho notato che questo topic non porta le opere, rimedio subito:

1-Donna per caso (The Accidental Woman) (1987)
2-L'amore non guasta (A Touch of Love) (1989)
3-Questa notte mi ha aperto gli occhi (The Dwarves of Death) (1990)
4-La famiglia Winshaw (What a Carve Up!) (1994)
5-La casa del sonno (The House of Sleep) (1997)
6-La banda dei brocchi (The Rotters' Club) (2001)
7-Circolo chiuso (The Closed Circle) (2004)
8-La pioggia prima che cada (The Rain Before It Falls) (2007)




ecco i miei commenti:

1- Non mi è piaciuto per niente, come credo di aver già detto Coe è in grado di scrivere libri meravigliosi e bruttissimi!!
2- Questo non mi è piaciuto particolarmente, ma in ogni caso non è malissimo
3- Questo è la prova che andando avanti si migliora!!carino, simpatico...ma nulla di eclatante..
4- vedi 3
5- davvero bellissimo, è tra i miei libri preferiti in assoluto!!
6- molto bello anche questo!!

gli altri 2 ancora non li leggo!
 

Ariel

New member
Appena finito "la pioggia prima che cada". Qual è la canzone da cui dici essere tratto il titolo, Zolla?
Visti i vs consigli ora mi comprerò "la casa del sonno" per avvicinarmi all' autore
 

zolla

New member
la canzone è citata nelle note iniziali del libro è un oscuro gruppo inglese degli anni 60 mi pare
 

Teina

New member
Mi unisco al gruppo degli amanti di Coe!!
Io ho iniziato con la famiglia Winshaw, che mi è piaciuto un sacco! Da lì non mi sono più fermata e ho letto la banda dei brocchi (che mi è piaciuto un pochino meno), circolo chiuso (che mi è piaciuto più della Banda ma meno della Famiglia) per arrivare al culmine di gradimento con La casa del sonno.
Poi ho preso in mano Donna per caso e... ORROREE!! Per fortuna che avevo già letto gli altri, altrimenti lo avrei decisamente boicottato (e avrei fatto male)!
 

Teina

New member
ho notato che questo topic non porta le opere, rimedio subito:

1-Donna per caso (The Accidental Woman) (1987)
2-L'amore non guasta (A Touch of Love) (1989)
3-Questa notte mi ha aperto gli occhi (The Dwarves of Death) (1990)
4-La famiglia Winshaw (What a Carve Up!) (1994)
5-La casa del sonno (The House of Sleep) (1997)
6-La banda dei brocchi (The Rotters' Club) (2001)
7-Circolo chiuso (The Closed Circle) (2004)
8-La pioggia prima che cada (The Rain Before It Falls) (2007)




ecco i miei commenti:

1- Non mi è piaciuto per niente, come credo di aver già detto Coe è in grado di scrivere libri meravigliosi e bruttissimi!!
2- Questo non mi è piaciuto particolarmente, ma in ogni caso non è malissimo
3- Questo è la prova che andando avanti si migliora!!carino, simpatico...ma nulla di eclatante..
4- vedi 3
5- davvero bellissimo, è tra i miei libri preferiti in assoluto!!
6- molto bello anche questo!!

gli altri 2 ancora non li leggo!

Come fai a restare col fiato sospeso senza sapere come procedono le avventure dei personaggi della Banda dei brocchi?! Devi assolutamente leggerlo, anche perchè secondo me Circolo chiuso è più bello della Banda!
 

zio Fester

New member
Anche per me il migliore di Coe e' "La casa del sonno", subito dopo "La famiglia Winshaw" e "La banda dei brocchi" con il continuo "Circolo chiuso".
 

velmez

New member
io adoro coe!! ...ma secondo me ha un grosso difetto!
ho letto tutti i suoi libri, ieri sera ho finito "I terribili segreti di Maxwell Sim" (da aggiungere alla lista, è l'ultimo uscito) e mi piacciono davvero moltissimo... ma al finale lo trovo sempre troppo sopra le righe, ha questa mania di strafare... davvero mi innervosiscono troppo i finali!!
l'unico che rimane all'altezza del romanzo stesso è il finale di La banda dei brocchi... ma gli altri sono davvero al limite del posticcio...
se doveste leggere "I terribili segreti di Maxwell Sim" vi consiglio di abbandonare la lettura all'ultimo capitolo (quando tra l'altro anche lo scrittore consiglia al lettore di abbandonare la lettura!!) se non addirittura al penultimo...
 

Minerva6

Monkey *MOD*
Membro dello Staff
E' un autore di cui ho letto praticamente tutto,tranne l'ultimo romanzo (che leggerò a breve).
Mi unisco al coro di quelli che hanno trovato "La casa del sonno" il migliore.
E'stato il primo che ho letto e da cui poi è nata la mia voglia di conoscere anche i precedenti e continuare a leggerlo,nonostante qualche suo lavoro non mi sia piaciuto molto.
 
Alto