Christie, Agatha - Il terrore viene per posta

darida

Active member
"L'indicazione dei medici è tassativa: il pilota Jerry Burton, dopo il grave incidente di cui è rimasto vittima, ha bisogno di passare un lungo periodo in campagna. E cosa c'è di più tranquillo di Lymstok, un villaggio nel quale la vita scorre fin troppo monotona? Jerry, con l'esuberante sorella Joanna, inizialmente si trova proprio a suo agio, ma ben presto la vita dei due, come quella di molti altri abitanti del villaggio, viene stravolta da una serie di lettere anonime. Queste assurde lettere, all'inizio apparentemente innocue, alla fine provocano due morti. Quale degli irreprensibili abitanti della comunità è il responsabile ? Un vicario integerrimo, un medico indaffarato, uno strano collezionista o un facoltoso notaio? A gettare una luce sull'intricata vicenda arriva miss Marple, la persona piùà adatta per ricordare che la malvagità può nascondersi ovunque, senza risparmiare le località dall'aspetto più innocuo."

Un gioiellino questo giallo, un meccanismo ben oliato,fila via che e' una bellezza, tanto che la cara signorina Marple fa una comparsata giusto nelle ultime pagine per tirare le fila, a mo' di ciliegina sulla torta...praticamente un libro che si e' scritto da solo, e brava la sciura Agatha! :wink:

scorrevole, gradevole, decisamente consigliato :)
 

ayla

+Dreamer+ Member
Ho adorato il modo (subdolo:mrgreen:) con cui la Christie ci depista fin da subito, arrivi alla fine, davanti al colpevole, pensi "che scemaaa"! Il movente è talmente semplice, talmente realistico e a portata di mano, e mente, di chiunque che si può rischiare di prendersela un filo con se stessi per non esserci arrivati da soli.:mrgreen:
Sensi di colpa a parte, approvo quanto detto qua sopra, fila via che è una bellezza.
Unica pecca è Miss Marple, non me la si può far comparire così di sfuggita solo nelle ultime pagine, mannaggia!
 

Meri

Viôt di viodi
Bella la trama, ma Miss Marple compare solo alla fine e ha un ruolo marginale, anche se determinante. Mi ha lasciata perplessa la scelta del colpevole, troppo scontato. (voluto?).
 
Alto