Camilleri, Andrea - Una lama di luce

L'ultima fatica di Camilleri introduce un nuovo personaggio: Marian. Sullo sfondo di una Sicilia bella da lasciarti senza fiato, una Sicilia screvra dai luoghi comuni da cui è ingiustamente colpita, si svolge l'ennesima storia che il commissario Montalbano sarà in grado di districare. Non una delle migliori avventure del commissario di Vigàta, ma il tornare Mimì ad essere un mandrillo, la svolta amorosa post adolescenziale del vecchio commissario rendono questo romanzo importante per l'inizio della nuova vita di Montalbano, sperando che Camilleri viva ancora cent'anni.
 

Meri

Viôt di viodi
Di questo romanzo mi è piaciuta la parte dedicata al rapporto che Montalbano ha con Livia. Questo amore ormai finito, ma che nessuno dei due riesce a troncare definitivamente, anzi nel momento in cui sembrerebbe essere giunta la resa dei conti accade qualcosa che cambia tutto. Un Montalbano molto umano.
 

isola74

Lonely member
Come sempre le opere di Camilleri sono una lettura piacevole, ma questo Montalbano stanco, che tradisce la fidanzata storica e non ha il coraggio di dirglielo mi piace sempre meno....
 

alexyr

New member
mi piace la trama e trovo interessanti i personaggi, ma e' sempre l'italo siciliano a infastidirmi...
 

libraia978

New member
Devo dire che secondo me non è stato tra le sue opere più belle. In secondo piano le indagini su due o tre addirittura fatti di cronaca (quello relativo alla rapina con stupro, quello relativo ai tunisini e alle armi e quello relativo ai quadri rubati) per mettere in primo piano la storia con Marian, un storia a mio avviso un po' losca (non credo tanto ai colpi di fulmne, men che meno a una certa età). Men che meno mi piace il fatto che torni da Livia con la coda tra le gambe quasi solo per pietà. Se proprio devo scegliere preferisco le precedenti scappatelle, che almeno erano una parentesi e niente più.
Per il resto, a me il siculo non infastidisce, e il persnaggio mi piace proprio per la sua umanità e la sua evoluzione nel corso dei libri.
 

Ursula

New member
Non è il migliore episodio di Montalbano, ma sono rimasta colpita dal finale inaspettato e che in effetti corrisponde alle aspettative contenute nel titolo. La vicenda con Livia è forse un po' esasperata, ma mette in luce aspetti umanissimi del rapporto di coppia. A me l'italo siciliano piace da morire!!:)
 
Alto