Luhrman, Baz - Il grande Gatsby

LowleafClod

e invece no
Regista: Baz Luhrmann
Scritto da: Francis Scott Fitzgerald
Sceneggiatura: Baz Luhrmann, Craig Pearce
Attori: Leonardo Di Caprio, Carey Mulligan, Tobey Maguire, Isla Fisher, Joel Edgerton, Gemma Ward, Callan McAuliffe, Amitabh Bachchan, Jason Clarke, Daniel Newman, Jack Thompson, Jacek Koman, Elizabeth Debicki

Trama: L'aspirante scrittore Nick si trasferisce a New York pieno di grandi aspettative e si ritrova vicino alla casa del milionario quanto misterioso grande Gatsby. La casa di Daisy, la cugina sposata di Nick, si affaccia sulla sponda opposta della casa dei due. Delle loro relazioni e intrighi, Nick si ritroverà a custodirne i segreti e imparerà a conoscere la personalità stravagante e piena di complessi di Gatsby.



Diciamo che nell'insieme è stato un po' troppo pretenzioso, i protagonisti vogliono essere tutto, ma finiscono per diventare un po' contradditori.
Magnifica come sempre la sceneggiatura di grande scena e le musiche abbinate: è meno del Moulin Rouge, ma supera di gran lunga Romeo+Giulietta.
Però basta con DiCaprioooo.
 

velmez

New member
invece Di Caprio è l'unico aspetto positivo del film, secondo me!
Per il resto è identico al libro con qualche tamarrata in più! anzi sono riusciti addirittura a farlo più lungo del libro!
non mi è dispiaciuto, come il libro, ma non mi ha fatto impazzire
 

precious

New member
precious

Regista: Baz Luhrmann
Scritto da: Francis Scott Fitzgerald
Sceneggiatura: Baz Luhrmann, Craig Pearce
Attori: Leonardo Di Caprio, Carey Mulligan, Tobey Maguire, Isla Fisher, Joel Edgerton, Gemma Ward, Callan McAuliffe, Amitabh Bachchan, Jason Clarke, Daniel Newman, Jack Thompson, Jacek Koman, Elizabeth Debicki

Trama: L'aspirante scrittore Nick si trasferisce a New York pieno di grandi aspettative e si ritrova vicino alla casa del milionario quanto misterioso grande Gatsby. La casa di Daisy, la cugina sposata di Nick, si affaccia sulla sponda opposta della casa dei due. Delle loro relazioni e intrighi, Nick si ritroverà a custodirne i segreti e imparerà a conoscere la personalità stravagante e piena di complessi di Gatsby.



Diciamo che nell'insieme è stato un po' troppo pretenzioso, i protagonisti vogliono essere tutto, ma finiscono per diventare un po' contradditori.
Magnifica come sempre la sceneggiatura di grande scena e le musiche abbinate: è meno del Moulin Rouge, ma supera di gran lunga Romeo+Giulietta.
Però basta con DiCaprioooo.


Io l'ho trovato un bel film,mi è piaciuto più di quello con Redford,forse perchè l'interpretazione di Di Caprio è stata,come sempre,grandiosa,al pari delle scenografie.Come interprete femminile,era stata molto più brava la Farrow.Considero Di Caprio uno dei più grandi attori di tutti i tempi:ha un talento naturale che ha dimostrato fin dall'adolescenza.
La sua sfortuna è stata di essersi mostrato al grande pubblico con Titanic:è stato subito etichettato come bellissimo e,di conseguenza,il suo talento non sarà mai riconosciuto fino in fondo.Se fosse bruttino come Dustin Hoffman,sarebbe già stato incoronato come il più grande.
 

LowleafClod

e invece no
Io l'ho trovato un bel film,mi è piaciuto più di quello con Redford,forse perchè l'interpretazione di Di Caprio è stata,come sempre,grandiosa,al pari delle scenografie.Come interprete femminile,era stata molto più brava la Farrow.Considero Di Caprio uno dei più grandi attori di tutti i tempi:ha un talento naturale che ha dimostrato fin dall'adolescenza.
La sua sfortuna è stata di essersi mostrato al grande pubblico con Titanic:è stato subito etichettato come bellissimo e,di conseguenza,il suo talento non sarà mai riconosciuto fino in fondo.Se fosse bruttino come Dustin Hoffman,sarebbe già stato incoronato come il più grande.

Sarà, ma a me Di Caprio non è mai salito da nessuna parte, nemmeno a cominciare con Titanic. Magari per metterlo meno in risalto gli avrei dato la parte di Nick, anche se Maguire già bastava.
 

fabiog

New member
Un film che non mi ha entusiasmato molto, Luhrman mi sembra abbia voluto restare nei " paraggi " di Moulin Rouge, ma mentre quest'ultimo era una bella creazione registica, " Il Grande Gatsby " doveva restare più fedele al romanzo. Certo la storia è identica così come il periodo in cui è ambientata, ma questa scenografia così colorata e luccicante, seppur bella da vedere, fa perdere al film quell'aspetto malinconico, decadente e di disillusione che caratterizzava la generazione perduta del libro, inoltre alcune battutte della seneggiatura, tranne quelle tratte dal romanzo, sono un pò ridicole.
Concordo però con la buona recitazione di Di Caprio ,mentre Carey Mulligan è molto insignificante anche se è la caratteristica del personaggio che interpreta
 

precious

New member
precious

Sarà, ma a me Di Caprio non è mai salito da nessuna parte, nemmeno a cominciare con Titanic. Magari per metterlo meno in risalto gli avrei dato la parte di Nick, anche se Maguire già bastava.

De gustibus non est disputandum,ci mancherebbe,ma sono curiosa di sapere se hai visto "Buon compleanno mr Grape"o"La stanza di Marvin",che sono i film che mi hanno fatto conoscere e apprezzare Di Caprio,prima del famigerato Titanic.
 

Nerst

enjoy member
Per me il film supera la sufficienza, a tratti mi ha annoiata la rappresentazione della vita anni '20 che è fatta apparire così frivola (io adoro quell' epoca). L' interpretazione di Leonardo di Caprio come sempre rispecchia la sua maturità come attore (molto meglio ora che in Titanic). Il personaggio di Gatsby appare forte all' esterno, ma assai fragile nei momenti in cui sta con il protagonista vicino di casa, con il quale sente di potere aprirsi. La storia d' amore con la biondina è la classica storia di chi non aspetta e poi se ne pente, non mi ha molto entusiasmata, ho trovato il personaggio troppo debole.
Nell' insieme lo consiglio.
 

LowleafClod

e invece no
De gustibus non est disputandum,ci mancherebbe,ma sono curiosa di sapere se hai visto "Buon compleanno mr Grape"o"La stanza di Marvin",che sono i film che mi hanno fatto conoscere e apprezzare Di Caprio,prima del famigerato Titanic.

Non l'ho fatto, lo ammetto! Appena posso li guarderò allora, semmai davvero lo potrò rivalutare.
 

Grantenca

Well-known member
Più per curiosità che per altro sono andato a vedere questo film, ritenendo molto difficile la trasposizione cinematografica di questo romanzo di Fitzgerald. Devo dire che il risultato è stato superiore alle mie aspettative. Dall'ambientazione, anche se magari qualche volta eccessivamente forzata (vedi le feste nella villa di Gatsby) all'interpretazione dei protagonisti (notevole) il film si è snodato con sufficiente linearità e aderenza al romanzo, risultando, alla fine, molto interessante e da vedere, anche magari per spettatori che non conoscono il romanzo.
 

alessandra

Lunatic Mod
Membro dello Staff
Dapprincipio mi è sembrato che i lustrini, le paillettes e il lusso, catalizzando l'attenzione, distraessero lo spettatore dal pathos della storia. A tratti mi sembrava di rivedere La grande bellezza :mrgreen:
Poi mi sono resa conto che anche il libro si sofferma sulle feste e sulla ricchezza, ma è più facile, in assenza di effetto visivo, cogliere l'essenza di un libro piuttosto che quella di un film in cui tali immagini sontuose giustamente contrastano con la malinconia degli eventi o dei personaggi - credo che questo aspetto sia stato volutamente sottolineato - ma è vero che a tratti la sovrastano.
Il film mi è piaciuto, non mi ha deluso ed è fedelissimo al libro; tuttavia le sensazioni che mi ha lasciato sono state diverse. Leggendo il libro ho provato compassione per Gatsby, una compassione affettuosa, sì, ma a momenti l'ho trovato persino patetico; qui invece ho quasi ammirato la sua assurda fedeltà testarda, il suo cieco ottimismo, la sua speranza e l'aggiunta di Nick: "The great" nel titolo del romanzo. Daisy, nel libro, mi è sembrata un'oca senza possibilità di recupero, non in grado di provare sentimenti profondi, e forse era questo l'intento dell'autore, poiché, verso la fine del film, la voce fuori campo di Nick/Fitzgerald ribadisce che lei e Tom sono uguali, interessati solo alle cose materiali. Nel film mi è sembrata invece, per buona parte di questo, a suo modo ancora innamorata di Gatsby. Ma forse, appunto, "a suo modo".
Dipenderà dal mio umore del momento o dalla diversità tra le due rappresentazioni? Dalla recitazione degli attori? Di Caprio è stato grande, concordo :)
 

Minerva6

Monkey *MOD*
Membro dello Staff
Dapprincipio mi è sembrato che i lustrini, le paillettes e il lusso, catalizzando l'attenzione, distraessero lo spettatore dal pathos della storia. A tratti mi sembrava di rivedere La grande bellezza :mrgreen:

Concordo in toto.
Peccato però che io mi sia fermata dopo meno di mezz'ora di visione, invece tu sei stata capace di proseguire.
Neppure La grande bellezza sono riuscita a vederlo tutto :boh:.

Il libro non l'ho letto e non mi ispira, con l'autore non ho feeling (me ne sono resa conto dopo avet letto alcuni racconti)
 

unkadunka

New member
Concordo in toto.
Peccato però che io mi sia fermata dopo meno di mezz'ora di visione, invece tu sei stata capace di proseguire.
Neppure La grande bellezza sono riuscita a vederlo tutto :boh:.

Il libro non l'ho letto e non mi ispira, con l'autore non ho feeling (me ne sono resa conto dopo avet letto alcuni racconti)

Sbagli Angela,Fitzgerald è un grande autore,te ne renderai conto in Gli ultimi fuochi :mrgreen:
 
Alto