Capella, Anthony - Il pasticcere del re

ila78

Active member
E' il 1670 e il dolore regna alla corte inglese di Carlo II Stuart, Madame Enrichetta l'amata sorella del re e sposa del fratello di Luigi XIV è morta in circostanze misteriose a Versailles e il re, il principe inglese amante dei piaceri, si è trasformato in un monarca infelice . Ha cacciato via il sart, mandato via l'amante e sprofondato l'intera corte in un lutto stretto. Per riguadagnare i favori del re triste, decisivi nel conflitto con l'Olanda, Luigi XIV ha deciso di spedire a Londra un giovane italiano Carlo Demirco et la belle bretonne Louise de Kèrouaille, Demirco possiede un dono raro in quell'epoca in cui le corti europee fanno a gara nell'esibire i più sofisticati divertissements: è il pasticcere di Versailles, il creatore di mirabolanti sorbetti di fiori canditi, di pesche aromatizzate, di pere insaporite con crema inglese. Louise è la figlia maggiore della famiglia più antica di Bretagna, spedita a corte dai genitori per trovare marito e risollevare le sortidel casato decaduto, ha anche lei un merito non da poco agli occhi di Luigi XIV: è stata la damigella preferita di Madame Enrichetta, la sua più intima confidente, colei che è al corrente di tutti gli sforzi profusi per avere Carlo II dalla parte della corona francese.
Demirco e Louise hanno un compito preciso: ridestare ai piaceri della vita Carlo II Stuart e ricondurlo così sulla retta via del suo antico legame con Parigi.


Un romanzo storico leggero e godibile che mixa sapientemente gli splendori delle corti e gli intrighi di palazzo con il racconto della preparazioni di dolci stratosferici e che ci fa capire come una cosa per noi scontata come il gelato una volta era una rarità preziosissima e destinata a pochissimi regali privilegiati. Carino a questo proposto il capitolo in cui a Demirco viene richiesto un gelato all'ananas, e lui rimane sconvolto, il lettore del XXI secolo dice "embé....io il gelato all'ananas ce l'ho in freezer" dimenticando che nel 1600 l'ananas era un frutto pressochè sconosciuto, rarissimo e costosissimo sarebbe come chiedere ai goirni nostri di fare un gelato tempestato di diamanti.:paura:
Bello anche il personaggio di Louise, orgogliosa e altera ma costretta a piegarsi ai capricci di non uno ma due sovrani.
Consigliato se il genere vi appassiona come appassiona la sottoscritta. Voto 4/5
 

Meri

Viôt di viodi
Se l'ambiente è interessante, la trama no. Secono me, i protagonisti girano in giro, uno fa gelati senza particolari colpi di genio e l'altra va a letto con il re, senza concludere niente. Manca il nucleo della storia.
 
Alto