Stefani, Piero - Gli ebrei (farsi un'idea)

MadLuke

New member
Il maggior pregio di questo libro è secondo me quello di dare chiaramente a intendere che l'Ebraismo non è affatto un'entità culturale, religiosa o politica monolitica. Si compone invece di centinaia di sfaccettature che, di nuovo, non si sono originate solo nel recente passato in seguito alle persecuzioni naziste, o per via della fondazione dello Stato d'Israele come si potrebbe erroneamente pensare. Al contrario queste suddette diversità risalgono a un periodo precedente addirittura la fuga dall'Egitto e la figura di Mosè. Sono state segnate dall'avvento del Cristianesimo e si sono ulteriormente variegate in epoca mediavale.
L'autore ha con equilibrio spaziato tra la diversità di riti che sottendono alla liturgia ebraica, accennando con merito alla simbologia ad esso connessa, i principali eventi storici che hanno condotto alla formazione di diverse identità ebraiche, per concludere con una sintesi della situazione geo-politica attuale.
Una guida breve ma preziosissima per almeno cominciare a orientarsi sia tra i temi religiosi che secolari, che periodicamente le cronache e la società in cui viviamo, portano all'attenzione di tutti. Un aiuto per evitare di cadere vittima, e fomentare crassi ed errati pregiudizi, e infine lasciare intravedere la serie di numerosi approfondimenti in cui potersi inoltrare.
 
Alto