Connelly, Michael - Avvocato di difesa

libraia978

New member
Questa la trama:

Mickey Haller ha passato tutta la sua vita professionale con il terrore di non riconoscere l'innocenza nel caso se la fosse trovata di fronte.
Haller è un avvocato di Los Angeles che prepara i suoi casi dal sedile posteriore di una Lincoln a nolo, mentre si sposta da un tribunale all'altro per difendere piccoli criminali di ogni tipo. Truffatori, spacciatori, magnaccia, prostitute. Un intero repertorio di squattrinati che gli garantiscono solo la sopravvivenza.
Quando un playboy di Beverly Hills, accusato di aver aggredito una donna rimorchiata in un bar, lo incarica della sua difesa, Haller ha l'impressione di toccare il cielo con un dito. Finalmente un cliente pieno di soldi, che potrè risolvere la sua situazione finanziaria. E in più l'uomo ha tutta l'aria di non aver commesso il fatto.
Ma il giorno in cui Raul Levin, un investigatore privato che lavora a stretto contatto con lui, viene trovato ucciso, Haller scopre che la sua ossessione per l'innocenza l'ha condotto a scontrarsi con un abisso di malvagità.
Un gorgo pericoloso, da cui potrà salvarsi soltanto ricorrendo a tutte le sue armi, in una ricerca mozzafiato della verità.

Molto più nella stile di John Grisham che in quello del "solito" Michael Connelly, questo nuovo romanzo. Non il suo migliore lavoro (lo preferisco quando c'è di mezzo Bosh), ma cmq un libro abbastanza piacevole. Soprattutto la seconda metà, quando si tirano le somme e viene fuori il lato migliore di questo protagonista non proprio integerrimo.
 
Ultima modifica di un moderatore:

nathan

lunga vita agli ultras
buona lettura,ma sotto i soliti standard di connelly......a tratti si è troppo dilungato in descrizioni giuridiche....
a mio parere il suo libro meno interessante..
 
Alto