Agnello Hornby, Simonetta - Il veleno dell'oleandro

bouvard

New member
Anni fa lessi alcuni libri della Hornby (La zia marchesa, La mennulara e Boccamurata) e francamente non mi erano dispiaciuti. Qualche settimana fa ho trovato questo libro in offerta e l'ho subito preso convinta che mi sarebbe piaciuto. Invece è stata una grande, enorme delusione! Boh sarà forse che negli ultimi anni ho sviluppato uno strano "disamore" verso i contemporanei (con sporadiche, rare eccezioni) o sarà che questa trama mi è sembrata in alcuni punti davvero improponibile, fatto sta che non mi ha convinto neppure un po'. Se volete leggere qualcosa di questa autrice vi consiglio di leggere qualche altro libro.
 

bouvard

New member
Una signora sul letto di morte e il figlio e figliastre in giro per casa a cercare i gioielli di famiglia perché ognuno a modo suo ha problemi economici oltre che una vita messa davvero male :mrgreen: A fianco della signora a vigilarla il suo amante che è stato anche l'amante di suo marito :mrgreen: e che vorrebbe diventare anche l'amante del nipote diciottenne della signora :boh: Poi ci sono clandestini di colore usati per traffici per niente legittimi (non specifico altrimenti andiamo sullo spoiler) e land rover che escono da montagne che al loro interno nascondono quei traffici (questa parte sembra un film americano, ma chissà forse capitano davvero queste cose :?). Uhm già da questo riassunto mi sa che si capisce quanto poco mi sia piaciuta la trama, ma sulla quarta di copertina era più "invitante"...:boh:
 
Ultima modifica:

isola74

Lonely member
Nemmeno a me ha fatto impazzire questo libro.
Il racconto è troppo ingarbugliato e in alcuni punti "monco".
L'autrice ha scritto di meglio.
 
Alto