Bennett, Alan - Nudi e crudi

Palmaria

Summer Member
Trovarsi la casa svaligiata dai ladri è senza dubbio un evento sinistro. Ma se spariscono anche la moquette, il rotolo della carta igienica, il forno e l'arrosto che attendeva lo scatto del timer, è palese che non può trattarsi di un semplice furto. E l'allibita vittima, un avvocato londinese agiato e pedante, ha tutto il diritto di pensare a una beffa del destino, o a una nuova formula di candid camera. Travolti da una realtà truce e idiota, l'avvocato e la sua spenta consorte si trovano ad affrontare un rompicapo di comica suspense, dal quale schizzano fuori colpi di scena turbinosi, mentre il lettore viene guidato verso un'esilarante catarsi di rara crudeltà.


Racconto lungo di 95 pagine, pervaso dall'humour tipicamente inglese, carico di cinismo e sarcasmo e soprattutto pienamente rappresentativo di una spenta coppia di mezza età, in cui la comunicazione è solo un ricordo, ed a cui solo un evento traumatico può dare una svolta in un senso o in un altro.....
Mi hanno favorevolmente colpito anche le scelte linguistiche di Bennett! Consigliato! Voto 7/10
 

Palmaria

Summer Member
Infatti continuerò sicuramente a scoprire questo autore, sia con La sovrana lettrice che con La signora nel furgone, le cui trame sembrano dissacranti e divertenti!:D
 

zolla

New member
cara palmaria devo dirti che la signora del furgone mi ha deluso ti consiglio allora la cerimonia del massaggio...
 

zolla

New member
carissima le quarte di copertina dell'adelphi le scrive spesso calasso per cui sono intriganti per forza...
 

Ariel

New member
A me Bennet piace molto.
Se potete leggerlo in lingua originale è ancora meglio perchè in traduzione alcune sfumature molto British vanno perse.
 

Blueberry

Chocoholic Libridinosa
Davvero molto carino questo libro. Classico humor all'inglese.
Vedrò di leggere altro di questo autore, mi incuriosisce...
 

risus

New member
Primo libro che leggo di quest'autore... promosso a pieni voti!!!!
leggero e veloce, si legge in poche ore grazie anche ad una narrazione
pulita, nitida, senza inutili fronzoli e che comunque non stanca pur ruotando
attorno a due soli personaggi rappresentati quasi sempre nello stesso (scarno!!!!:mrgreen:) scenario...
Pochi cenni, magari anche ripetuti, ed ecco dipinti con straordinaria
precisione Mr e Mrs Ransome, i due protagonisti.:wink::wink:
Storiella tragicomica, frizzante, dai risvolti assurdi e paradossali, condita da un
sarcasmo tagliente...
Storiella dal sapore cangiante, come se si partecipasse ad una cena:
cominci con le bollicine e il brio di un prosecco, poi il salato e pian piano arrivi
al dolce per poi buttarti nell'amaro di caffè e ammazzacaffè (tipo fernet, c'avete presente?!?)...:mrgreen:
Storiella che dietro la apparente comicità nasconde riflessioni un po' più serie che in qualche
modo riguardano anche noi che leggiamo, non solo i coniugi Ransome...
:wink:
 

MCF

New member
Bennet, Alan - L'imbarazzo della scelta

Io ho letto questo libretto, piccolo e grazioso, illustrato da alcune tavole a colori.
L'autore descrive i suoi quadri preferiti alla National Gallery inframmezzando il racconto con osservazioni e aneddoti divertenti che rendono la lettura assolutamente avvincente.
Adesso leggerò "Nudi e crudi", mi incuriosisce l'argomento dei due coniugi derubati.
Questo forum mi piace un mondo, siete tutti preparatissimi e molto simpatici. Ciao. :D
 
Ultima modifica:

alexyr

New member
sempre preferito la cerimonia del massaggio, ma Bennett sa scrivere e sa far ridere con intelligenza, dote rara in questo mondo.
 

elisa

Motherator
Membro dello Staff
deliziosa questa operina di Bennett, che in poche pagine riesce a riassumere il vuoto della coppia, lo spirito di cambiamento e di adattamento femminile rispetto a quello maschile, la riscoperta della sessualità in età matura. E in più facendosi qualche risata.
 

libraia978

New member
Carino questo primo libro che leggo di quet'autore, anche se decisamente un po' troppo breve. Ma per chi ama lo humor inglese non è da perdere. E si sa l'ironia degli inglesi è molto ma molo sottile...
 

velvet

New member
Avendo apprezzato La sovrana lettrice ho deciso di continuare con Bennett e ho letto Nudi e crudi e credo di averlo apprezzato anche più dell'altro.
Ironica e divertente ma anche piena di spunti di riflessione la vicenda dei coniugi Ransome mi ha coinvolta e si è fatta leggere in breve tempo.
Promosso e consigliato.
 

Nefertari

Active member
Mi ha molto colpito questo secondo libro che leggo di Bennett, ho trovato molti più spunti di riflessione, soprattutto sul rapporto di coppia.
 
Alto