Balzac, Honorè de - Beatrix

velvet

Active member
Un romanzo diviso in due parti distinte con protagonista Calyste, un giovane rampollo di una antica famiglia della Bretagna in decadenza. La prima parte si svolge a Guerande, in Bretagna dove Calyste si sente stretto nell'ambito provinciale e familiare e si invaghisce di una donna più grande, una scrittrice, Camille (ispirata alla figura di George Sand), ma tutto cambia quando appare la parigina Béatrix che, dopo averlo fatto innamorare, sparisce. La seconda parte invece è ambientata a Parigi dove un Calyste affranto trova moglie ma viene nuovamente irretito da Beatrix e ne nascono intrighi e vicissitudini degni di una vera commedia.

Per me è stata una piacevole sorpresa questo romanzo di Blazac che io non conoscevo e non trovo neanche recensito, quindi mi azzardo a dire poco noto. Come sempre Balzac caratterizza in modo sublime la vita provinciale chiusa e bigotta, con i suoi personaggi rimasti fermi in un tempo passato e orgogliosi della loro schiatta; e altrettanto per la vita parigina con i suoi personaggi più disparati, aristocratici dell'alta società che fanno cerchia tra loro e opportunisti e cortigiane che sfruttano quel mondo cercando di nutrire le proprie ambizioni e arrivismi.
 
Alto